Udinese-Napoli, tutto quello che c'è da sapere

Serie A
insigne_getty

Numeri e curiosità della sfida della Dacia Arena: il Napoli è la squadra più prolifica nel primo quarto d’ora di gara, parziale in cui l’Udinese non ha ancora preso gol. Stessi gol subiti, per le due squadre, che si affidano a De Paul e Insigne

UDINESE-NAPOLI LIVE

Pochi giorni per il ritorno del campionato di Serie A, dopo la sosta per gli impegni delle nazionali. Il Napoli ripartirà da Udine, dove affronterà i bianconeri alla Dacia Arena. I precedenti in Serie sono tutti a favore degli azzurri, che hanno vinto 27 volte. Il risultato più frequente però è il pareggio, che si è avuto in 28 occasioni, di cui 17 quando si è giocato in Friuli. Stesso numero anche i successi complessivi dell’Udinese. Eppure, nelle ultime otto sfide di campionato tra l’Udinese e il Napoli non è mai uscito un pareggio: sei vittorie degli azzurri (di cui quattro consecutive nelle ultime uscite) e due per i bianconeri. Infatti, nelle ultime due stagioni, i friulani si sono arresi al Napoli nelle sfide interne, dopo essere rimasta imbattuta in 15 occasioni delle precedenti 16: sette vittorie, otto pareggi e una sconfitta, quel pesante 0-5 firmato tra gli altri da Ezequiel Lavezzi. Per trovare l’ultimo pareggio del Napoli bisogna tornare alla scorsa stagione, nel 2-2 interno col Torino: da allora, otto vittorie e due sconfitte.

Napoli, cifre da migliorare

Se il Napoli di Carlo Ancelotti vince e diverte, si trova ad incassare gol con troppa facilità. Le statistiche infatti inchiodano gli azzurri: rispetto alle prime otto partite dello scorso campionato, quindi sotto la gestione di Maurizio Sarri, ci sono sei punti e 11 reti in meno, ma il doppio dei gol subiti (10 contro 5). In relazione all’Udinese, a sorprendere è un dato: nonostante la squadra di Ancelotti abbia subito 41 tiri in meno dell’Udinese in questo campionato (78-119), anche i friulani hanno incassato 10 reti.

Numeri dell’attacco

Se i numeri difensivi sono piuttosto simili, quelli offensivi consegnano una realtà totalmente differente. L’attacco della squadra di Velazquez in casa fa fatica: non ha segnato più di una rete in nessuno degli incontri interni di Serie A in stagione. Il Napoli è la squadra più prolifica nel primo quarto d’ora di partita in questo campionato, al tempo stesso l’Udinese non ha ancora incassato reti nello stesso parziale di gara. Le fortune dei bianconeri sono tutte riposte nei piedi di Rodrigo De Paul: l’argentino, tra gol e assist, ha preso parte attiva al 75% delle reti dell’Udinese in questo campionato. Come De Paul soltanto Piatek, il capocannoniere della Serie A. Gli azzurri invece possono contare sulle prodezze di Lorenzo Insigne, senza dubbio tra i più in forma a disposizione di Ancelotti. L’attaccante infatti ha eguagliato la sua miglior partenza a livello realizzativo nella competizione: sei gol nelle prime otto presenze, come nel 2015/16. Meno concreto Dries Mertens, che ha realizzato solo due gol con i primi 16 tiri tentati in questo campionato, mentre dopo lo stesso numero di conclusioni nella scorsa Serie A era già a quota cinque reti.

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche