Atalanta-Lazio, Gasperini: "Vittoria dal valore particolare. Per fortuna c'è il Var"

Serie A

L'Atalanta sorride grazie a Zapata: suo il gol decisivo dopo appena 1'. Nel finale il Var salva la Dea e ora in classifica la Lazio è a -1. La soddisfazione di Gasperini: "Non era facile gestire il vantaggio. L'Europa? Non firmo per nessun traguardo, giochiamocela"

ATALANTA-LAZIO 1-0: DECIDE ZAPATA, BEFFA ACERBI: GOL E HIGHLIGHTS

Un lunedì da Dea e una vittoria – la seconda consecutiva – che proietta l’Atalanta a -1 proprio dalla Lazio. I nerazzurri adesso sono lì e respirano l’aria dei piani alti della classifica grazie al gol di Zapata dopo un minuto e alla rete annullata ad Acerbi nel finale grazie all’intervento del Var. Gasperini ha commentato così il match ai microfoni di Sky Sport: "Certo, quel gol alla fine avrei preferito non prenderlo – ammette con un sorriso – ma è normale che squadre così forti fisicamente negli ultimi minuti provino a buttare la palla dentro. Per fortuna c’era quel mezzo piede oltre ed è stato visto, senza il Var sarebbe stato impossibile da rilevare". Dopo l’Inter, anche la Lazio cade a Bergamo: "Abbiamo battuto due grandi. Questa è stata una partita combattuta, difficile, tosta. In qualche situazione abbiamo sbagliato, rischiando. Ma questa vittoria e questi tre punti hanno un valore particolare per noi".

"Ilicic e Papu tanta roba, ma che bravi De Roon e Freuler"

Una vittoria arrivata con un gol di Zapata, dopo appena un minuto: "Andare in vantaggio così presto e gestirlo poi per tutto il match non è facile. Noi temevamo i giocatori offensivi della Lazio, che naturalmente ha provato a pareggiarla. Noi abbiamo avuto qualche chance in ripartenza". Gasperini si gode le prestazioni di Ilicic e Gomez: "Sono tanta roba, ma sono soddisfatto di tutta la squadra, De Roon compreso: lui ha una continuità incredibile, ecco perché si è guadagnato la chiamata della nazionale. Cito anche Freuler, perché il centrocampo ha retto alla grande contro una Lazio qualitativamente e fisicamente dotata". Infine, Gasperini traccia un bilancio a tre partite dalla fine del girone d’andata: "Affronteremo partite impegnative (Genoa, Juventus e Sassuolo, ndr) e da come ne usciremo potremo capire le nostre ambizioni. Possiamo giocarci la Champions? Non firmo per niente, nemmeno per l’Europa League: voglio vivermi questo campionato così bello, con tanto equilibrio e tante squadre in pochi punti. E – cosa più importante – tanto entusiasmo della nostra gente".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche