Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
21 dicembre 2018

Serie A, le probabili formazioni della 17^ giornata

print-icon

Le news e le ultime dai campi d'allenamento. Tutte le gare in un giorno solo: il Milan è in emergenza, a centrocampo si ferma anche Bertolacci. Spalletti potrebbe rilanciare Nainggolan. Allegri non fa riposare CR7 e contro la Roma pensa all'ex Benatia. Di Francesco convoca Dzeko, De Rossi non ce la fa

JUVE-ROMA LIVE

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Un ritorno al passato. La 17ma giornata di campionato vedrà impegnate tutte le squadre di Serie A nello stesso giorno. Una manna dal cielo per i vari fantallenatori che potranno quindi tenere d’occhio convocati, ballottaggi e infortunati. Venerdì di conferenze, per una volta abbiamo molte più indicazioni sulle varie formazioni titolari.

Inizia un periodo fatto di molte partite e non tantissimi allenamenti a disposizione. Si gioca sabato, poi il 26 dicembre e infine ci sarà un’altra giornata prima della fine dell’anno. Le rotazioni saranno necessarie: resta da capire se quelli di questa giornata saranno già ragionamenti in ottica futura. Inter e Napoli staranno già pensando alla gara del Boxing Day che le vedrà una di fronte all’altra? Questi e altri quesiti devono essere risolti. Passando alla stretta attualità ci sono importanti notizie dai campi: la Roma potrebbe ritrovare Edin Dzeko, che figura tra i convocati, mentre la Lazio pensa ad un cambio di sistema di gioco. Gattuso è in piena emergenza a centrocampo e potrebbe tornare alle tre punte. Allegri farà riposare più in là Cristiano Ronaldo mentre Spalletti è pronto a rilanciare Nainggolan.

Come di consueto, ecco la situazione squadra per squadra. Le news sono in costante aggiornamento grazie al sempre prezioso lavoro degli inviati di Sky Sport.

EMPOLI-SAMPDORIA, sabato ore 15

Empoli, Iachini e quell’assenza pesante

Contro la Sampdoria mancherà Krunic causa squalifica. E’ un’assenza importante dato che il bosniaco aveva fatto davvero bene nelle ultime uscite tra gol, assist e occasioni create per i compagni. Anche Bennacer potrebbe essere indisponibile. Capezzi e Acquah manterrebbero il solito assetto con il 3-5-2 mentre l’inserimento di Zajc riproporrebbe il trequartista alle spalle di Caputo e La Gumina. Da monitorare Pasqual.

Probabile Formazione (3-5-2): Provedel; Veseli, Silvestre, Maietta; Di Lorenzo, Acquah, Traorè, Capezzi, Pasqual; La Gumina, Caputo.

Sampdoria, XI titolare verso la conferma

Giampaolo ha fuori solo Bereszynski. A destra quindi ci sarà ancora Sala. In difesa Tonelli e Colley si giocano una maglia da titolare mentre in attacco Caprari è ancora in vantaggio su Defrel. Meno incerto il ruolo di trequartista con Ramirez che, salvo sorprese, manterrà il posto. Probabile quindi che la Sampdoria si presenti al ‘Castellani’ con lo stesso XI titolare visto nella sfida vinta contro il Parma.

Probabile Formazione (4-3-1-2): Audero; Sala, Tonelli, Andersen, Murru; Praet, Ekdal, Linetty; Ramirez; Caprari, Quagliarella.

GENOA-ATALANTA, sabato ore 15

Genoa, Veloso cerca spazio

Prandelli recupera Criscito dopo la squalifica. Zukanovic quindi torna in panchina. Il resto della formazione poggia sul dubbio Veloso. Il centrocampista potrebbe rientrare nella formazione titolare al posto di Sandro. Quest’ultimo però resta in vantaggio ma con tante partite concentrate in pochi giorni sicuramente qualche rotazione ci sarà da oggi a fine anno.

Probabile Formazione (3-5-2): Radu; Biraschi, Romero, Criscito; Romulo, Hiljemark, Sandro, Bessa, Lazovic; Piatek, Kouamè.

Atalanta, Palomino in gruppo

Buone notizie per Gasperini: Palomino, uscito lunedì nella gara contro la Lazio, si è allenato con la squadra ed è quindi recuperato e a disposizione del mister. Contro il Genoa centrocampo e attacco dovrebbero essere gli stessi visti lunedì contro la Lazio. Restano varie opzioni in difesa. Difficile smuovere Toloi. Gli altri due posti sono ancora aperti: con un Palomino pienamente recuperato difficile che Djimsiti possa insidiarlo. Masiello invece prova a spodestare Mancini. I due sono in vivo ballottaggio.

Probabile Formazione (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Djimsiti, Mancini; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Ilicic; Gomez, D.Zapata.

MILAN-FIORENTINA, sabato ore 15

Milan, emergenza in mezzo: si ferma anche Bertolacci!

Con Kessiè e Bakayoko squalificati il centrocampo di Gattuso è in piena emergenza. Anche perché alle loro assenze si è aggiunto il forfait di Bertolacci, che si è fermato nell'allenamento della vigilia. A questo punto José Mauri avrà con tutta probabilità un posto da titolare. Una novità potrebbe essere il ritorno al 4-3-3 con Higuain, Suso e Castillejo là davanti. Il grande escluso quindi sarà Cutrone. Calhanoglu invece non dovrebbe perdere il posto ma verrà arretrato a centrocampo dove agiranno anche Mauri e Calabria. In difesa si rinnova la coppia Romagnoli-Zapata.

Probabile Formazione (4-3-3): Donnarumma; Abate, Zapata, Romagnoli, Rodriguez; Calabria, Mauri, Calhanoglu; Suso, Higuain, Castillejo.

Fiorentina, tris di rientri

Pioli torna ad avere a disposizione Veretout, Milenkovic ed Edimilson Fernandes. I primi due torneranno nell’XI titolare con la difesa viola che tornerà ad essere quella di sempre. A centrocampo però Gerson dovrebbe conservare il posto con Edimilson pronto a subentrare in caso di necessità. Davanti pare scontata la conferma di Mirallas con Simeone e Chiesa a completare il tridente.

Probabile Formazione (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi; Gerson, Veretout, Benassi; Chiesa, Simeone, Mirallas.

NAPOLI-SPAL, sabato ore 15

Napoli, colpo della strega per Allan

Ancelotti ha scelto, in avanti ci saranno Insigne e Mertens. Nessun pensiero dunque all'Inter, in vista della quale il numero 23 azzurro avrebbe potuto riposare, anche perché diffidato come Koulibaly. Alla fine ci saranno entrambi. Fuori, dunque, Milik. In porta spazio a Meret che si è allenato bene e non ha accusato più fastidi alla spalla. Grossi dubbi a centrocampo: Callejon è pronto sulla destra mentre sull’altro versante Zielinski è in pole su Verdi. Allan, vittima del colpo della strega, salterà la sfida del 'San Paolo' ma sarà recuperabile per la gara contro l'Inter. Al suo posto Ancelotti ha detto che si giocano una maglia Rog e Fabian Ruiz.

Probabile Formazione (4-4-2): Meret; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Callejon, Rog, Hamsik, Zielinski; Mertens, Milik.

Spal, Cionek spera. Missiroli non convocato

Impegno decisamente complicato per la Spal di Semplici che ha qualche problema a centrocampo: Lazzari e Missiroli, per problematiche differenti, devono ancora recuperare pienamente lo stato di forma. L'esterno è reduce dall'influenza mentre l'ex Sassuolo ha ancora i postumi di una botta rimediata nell'ultima gara. Contro il Napoli però giocherà solo Lazzari dato che alla fine Missiroli non è stato convocato. Chance quindi per Valoti con Everton Luiz che prova a scalzare il compagno di reparto. In difesa potrebbe rivedersi Cionek.

Probabile Formazione (3-5-2): Gomis; Cionek, Vicari, Felipe; Lazzari, Valoti, Schiattarella, Kurtic, Costa; Petagna, Antenucci.

SASSUOLO-TORINO, sabato ore 15

Sassuolo, Duncan non verrà rischiato

Contro il Torino De Zerbi pare orientato a ripartire dal 4-3-3 con Marlon e Ferrari centrali. Come sempre, il sacrificato in questo caso è Magnani. Non avendo molte soluzioni in attacco (Boateng ancora fuori e Djuricic squalificato), difficile che Di Francesco possa giocare largo in mediana. Duncan invece è ancora alle prese con un problema che lo ha costretto a lavorare a parte. Per lui giro di riposo e zero rischi visto che ci saranno tre gare in una settimana. Davanti sempre Babacar come terminale di riferimento.

Probabile Formazione (4-3-3): Consigli; Lirola, Marlon, Ferrari, Rogerio; Bourabia, Sensi, Locatelli; Berardi, Babacar, Di Francesco.

Torino, Iago recupera ma Sirigu no

Iago Falque è tornato ad allenarsi con i compagni e tutto fa pensare che sarà pienamente recuperato per la sfida di Reggio Emilia. Mazzarri però pare orientato a concedere una seconda maglia da titolare consecutiva a Simone Zaza con Iago che quindi sarà utilizzato al massimo a gara in corso. Sirigu ha svolto solo terapie e non è convocato. Gioca quindi Ichazo. Sulla corsia destra favorito Ola Aina su Lorenzo De Silvestri.

Probabile Formazione (3-5-2): Ichazo; Izzo, Nkoulou, Djidji; Ola Aina, Meitè, Rincon, Baselli, Ansaldi; Zaza, Belotti.

UDINESE-FROSINONE, sabato ore 15

Udinese, Pussetto e Lasagna in rampa di lancio

Nicola è sempre alle prese con la questione Barak. Il giocatore è andato in panchina contro l’Inter e vorrebbe poter avere una chance con il nuovo allenatore visto che, dopo l’addio di Velazquez, non è mai stato utilizzato anche a causa di continui problemi fisici. Difficile che Nicola ricorra a lui in una sfida delicata come quella contro il Frosinone. Con un atteggiamento molto offensivo, i bianconeri potrebbero scegliere di schierarsi con Lasagna e Pussetto là davanti e un De Paul in mediana. Dovesse essere così il sacrificato sarebbe Behrami. In difesa dovrebbe toccare a Opoku con conseguente avanzamento di Larsen.

Probabile Formazione (3-5-2): Musso; Opoku, Ekong, Nuytinck; Stryger Larsen, Fofana, De Paul, Mandragora, D'Alessandro; Pussetto, Lasagna.

Frosinone, nuovo tecnico e nuove incognite?

Con l’arrivo di Baroni sulla panchina del Frosinone si aprono varie soluzioni tattiche. Come spesso è accaduto quest’anno per i neo arrivati, difficilmente ci sarà una rivoluzione sostanziale nel sistema di gioco. Si dovrebbe continuare a vedere quindi un Frosinone con la difesa a tre. Campbell non sta attraversando un momento di forma idilliaco: non è escluso che si decida di optare per un 3-4-2-1 con Ciofani unica punta e il duo Cassata-Ciano alle sue spalle.

Probabile Formazione (3-4-2-1): Sportiello; Goldaniga, Ariaudo, Capuano; Zambpano, Chibsah, Maiello, Beghetto; Ciano, Cassata; Ciofani.

CHIEVO-INTER, sabato ore 18

Chievo, c’è da trovare il sostituto di Radovanovic

Obi non è ancora al 100% mentre Cacciatore ha accusato un problema al polpaccio e non è riuscito a recuperare per tempo. Risultato: non convocato. In mezzo Radovanovic è squalificato ed è proprio a centrocampo che si dovrà trovare una soluzione percorribile. Con Hetemaj e Giaccherini possibile l’utilizzo di Rigoni mentre in attacco Birsa potrebbe partire di nuovo dalla panchina con un Chiavo che potrebbe mettersi con il 4-4-2. In difesa rientra Depaoli sulla destra.

Probabile Formazione (3-4-1-2): Sorrentino; Bani, Rossettini, Barba; Depaoli, Rigoni, Hetemaj, Jaroszynski; Giaccherini; Meggiorini, Pellissier.

Inter, Spalletti rilancia il Ninja

Con Asamoah squalificato, le corsie esterne di difesa saranno presidiate da Vrsaljko e D'Ambrosio sull'altro versante (favorito su Dalbert). In mezzo Miranda non è convocato. Molto probabile quindi che contro il Chievo ci saranno De Vrij e Skriniar con Ranocchia sullo sfondo. Capitolo Nainggolan: Spalletti vorrebbe testarlo dall'inizio. Ovviamente non avrebbe i 90' nelle gambe ma l'allenatore nerazzurro punta a capire se contro il Napoli sarà un'arma da sfruttare fin da subito o no. Probabile quindi che si torni al 4-2-3-1 con Perisic chiamato al riscatto.

Probabile Formazione (4-2-3-1): Handanovic; Vrsaljko, Skriniar, De Vrij, D'Ambrosio; Gagliardini, Brozovic; Politano, Nainggolan, Perisic; Icardi.

PARMA-BOLOGNA, sabato ore 18

Parma, ottimismo per Gervinho

Si è allenato parzialmente col gruppo. Il dolore sembra sparito e potrebbe tornare già contro il Bologna. Resta da capire se Gervinho sarà nell’XI titolare oppure se partirà dalla panchina. In attacco di sicuro c’è solo Inglese visto che Biabiany è in ballottaggio. In mezzo confermato Scozzarella. Anche Rigoni punta a restare nella formazione di partenza

Probabile Formazione (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Bastoni, Gagliolo; Barillà, Scozzarella, Rigoni; Biabiany, Inglese, Siligardi,

Bologna, si blocca Poli

Pippo Inzaghi potrebbe proporre una staffetta tra Santander e Destro. Il mister rossoblù non crede molto alla coesistenza dei due ed è quindi probabile che Santander parta dall'inizio per poi lasciare posto a Destro. Arruolabile Dijks che ha smaltito l’influenza. Pulgar è ancora ai box, spazio quindi a Nagy che al suo fianco potrebbe avere ancora Svanberg con Orsolini pronto a subentrare dalla panchina. Si è infine fermato Poli che non è stato convocato. Al suo posto rispolverato Dzemaili.

Probabile Formazione (3-5-2): Skorupski; Calabresi, Danilo, Helander; Mattiello, Dzemaili, Nagy, Svanberg, Dijks; Santander, Palacio.

JUVENTUS-ROMA, sabato ore 20:45

Juventus, Chiellini gioca. Salgono le quotazioni di Benatia

Contro la Roma rientra dalla squalifica Bentancur che si candida a una maglia da titolare. Emre Can però è pronto a dare battaglia e il rientro di Khedira mischia ancora di più le carte. In porta spazio a Szczesny mentre in difesa al fianco di Chiellini potrebbe giocare l'ex Benatia. Bernardeschi e Douglas Costa sperano in un ritorno nell’XI titolare: Cristiano Ronaldo e Mandzukic sono inamovibili. CR7 riposerà ma non questa volta. Con Dybala titolare la porta è chiusa ma se la ‘Joya’ dovesse partire dalla panchina, ecco che prenderebbe vita il ballottaggio tra Douglas Costa e Bernardeschi con il primo in leggero vantaggio. In difesa sicuri Chiellini, De Sciglio e Alex Sandro. La quarta maglia non è ancora decisa: ballottaggio Bonucci-Benatia con il marocchino che scala posizioni.

Probabile Formazione (4-3-1-2): Szczesny; De Sciglio, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Dybala; Mandzukic, Ronaldo.

Roma, De Rossi non convocato. Dzeko c'è

Solo due reti in campionato per Edin Dzeko che punta a tornare contro la Juventus. Le sensazioni però non sono totalmente positive. Da quando si è fatto male al flessore, l’attaccante solo oggi ha svolto un allenamento completo. Di Francesco lo ha convocato con però la sola opzione della panchina. De Rossi invece non figura nell'elenco dei disponibili per la sfida di Torino. La prima soluzione in attacco pare essere quella di riproporre Schick. L’alternativa è rappresentata da Zaniolo con Under e Florenzi ai suoi lati anche se quest'ultima ipotesi non ha lasciato il mister giallorosso molto soddisfatto.

Probabile Formazione (4-2-3-1): Olsen; Santon, Manolas, Fazio, Kolarov; Cristante, Nzonzi; Under, Zaniolo, Florenzi; Schick.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi