Sampdoria, Giampaolo: "Rigore dato alla Juventus un regalo, assurdo fischiarlo"

Serie A

L'allenatore blucerchiato critico verso Valeri: "Assurdo fischiare il rigore per il fallo di mano di Ferrari, è stato un regalo. La Juve ogni tanto può pareggiare...". Sui suoi: "Moralmente la partita è finita 2-2, la squadra mi è piaciuta molto. Se credo nel quarto posto? No, credo solo nel lavoro, ma possiamo farci valere"

JUVE-SAMP: LE TRE DECISIONI PRESE CON IL VAR. VIDEO

RONALDO: "COL VAR MENO ERRORI"

JUVE-SAMP, GLI HIGHLIGHTS

“Il rigore concesso alla Juventus è un regalo”. Dopo la sconfitta per 2-1 della sua Sampdoria, Marco Giampaolo non ci sta e recrimina su alcune decisioni prese dall’arbitro Valeri durante la sfida dello Stadium. “Possiamo discuterne fino a dopodomani - ha detto nel post partita l’allenatore blucerchiato -, ma non si può fischiare un calcio di rigore così, altrimenti diventa un casino tutte le domeniche. Quel fallo di mano ravvisato (sul risultato di 1-1, ndr) è assurdo. La Juve può anche pareggiare in casa ogni tanto, non succede niente. Ma mi prendo la buona prestazione. Ma se non arriva il risultato non vale nulla. Ci saranno polemiche, ma non leggerò i giornali. I miei ragazzi hanno dimostrato di avere carattere e personalità. E poi quel gol di Saponara non va mai annullato per quant'è bello”.

"Moralmente è finita 2-2. Quarto posto? Credo solo nel lavoro"

Una Samp che ha comunque convinto: “Tante squadre arrivano qui con mezza partita già persa - ha proseguito Giampaolo - perché di fronte c'è la Juventus. Noi siamo stati troppo rispettosi, ci è mancata la giusta cattiveria difensiva sul loro gol. Dopo il pareggio però siamo rimasti bene in partita, anche agonisticamente, senza rispettare troppo l'avversario. La squadra mi è piaciuta. Venire qui a fare prestazione e risultato è sempre molto difficile, non ci è riuscito nessuno, ma per me moralmente la gara è finita 2-2. Se credo nel quarto posto? No, credo nel lavoro. Ci sono 6-7 squadre più attrezzate della nostra. Non abbiamo chance da questo punto di vista, ma nei nove mesi possiamo far valere la nostra voglia di migliorarci. La classifica è corta, quindi è tutto molto aleatorio. La continuità pagherà in questo campionato”. Battuta finale su Quagliarella, al nono gol consecutivo: “Mi è piaciuto anche oggi, lo vedo nelle piccole cose. Sia lui che la squadra stanno facendo bene”, ha concluso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche