Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
31 dicembre 2018

Juve, Ronaldo: "Lavoro per essere il migliore. Stupro? Accuse disgustose". E dalle vacanze un post romantico

print-icon

L'attaccante bianconero intervistato dalla rivista Record, dalla quale ha ricevuto il riconoscimento di sportivo portoghese dell'anno: "Lavoro al massimo per restare al top il più possibile. Nel 2019 tornerò in nazionale". E su una scommessa fatta con Allegri: "Pronto a segnare tutti i rigori dopo quello che ha eliminato la Juve in Champions ". Poi dalle vacanze arriva anche una foto con Georgina e un post su instagram in italiano: "Amore mio"

RONALDO: "COL VAR MENO ERRORI"

Non hai Sky? Guarda lo Sport live su NOW TV!

Cristiano Ronaldo ha ricevuto il riconoscimento come miglior giocatore portoghese del 2018, premio organizzato dalla rivista Record. Si chiude così, con un altro premio, l'anno di CR7 che alla stessa rivista ha dichiarato che "premi e record non sono un'ossessione". Ma il numero 7 bianconero ha parlato di tanti altri argomenti, dall'arrivo alla Juve e l'ambientamento a Torino con la famiglia. Fino a ribadire quelli che sono i suoi obiettivi e i suoi sogni. Infine anche il suo pensiero sulle accuse di stupro che gli sono state rivolte nei mesi scorsi. 

L'arrivo alla Juve, l'ambientamento a Torino

"Sono stato accolto in modo fantastico da squadra, staff, tecnici e da tutti gli addetti. In città da tutta la gente. Io e la mia famiglia siamo felicissimi". 

Aiutare la squadra

CR7 ha sottolineato che la cosa più importante è aiutare la squadra a vincere, sottolineando che "battere i record non è un chiodo fisso, ciò che conta è riuscire a migliorare sempre di più. Non è semplice, perché il livello tecnico, tattico e fisico di tutte le squadre si è alzato, vincere sta diventando sempre più complicato ed è per questo che devo lavorare ancora più duramente per rimanere al top. Vincere è bellissimo ed è una cosa che mi rende felice, ma se non succede non è la fine del mondo".

La Juve vincerà la Champions?

"E' l'obiettivo di ogni anno e anche di questo. La vogliono vincere anche altre squadre ma alla fine ce la fa una sola. Non deve essere un'ossessione, lotteremo con tutte le nostre forze per vincere questo trofeo".

La Serie A: differenze con Spagna e Inghilterra

"Non c'è differenza tra Italia e Spagna. Mi marcano stretto anche in Serie A ed è successo sempre nella mia carriera. In Italia c'è meno spazio per attaccare rispetto a Spagna e Inghilterra, ci sono squadre organizzate bene tatticamente e tutte fanno una fase difensiva ottima. Non vivo per i record ma per restare al miglior livello possibile e facendo così viene naturale il resto".

Sul Var (che c'è anche in Portogallo)

"Può essere utile in vari momenti ma va applicato con chiarezza. Certo che nel calcio molte volte ci sono decisioni che creano polemiche. Poter rivedere queste azioni aiuta a prendere la decisone migliore".

La scomessa con Allegri

CR7 ha fatto una scommessa con l'allenatore della Juve, Massimiliano Allegri: segnare tutti i rigori dopo quello che, con il Real Madrid, ha condanno i bianconeri all'eliminazione nei quarti della scorsa Champions. "Se sono pronto a mantenerla". E poi ha aggiunto: "Felice di sapere che il mio contributo è apprezzato dall'allenatore e dai compagni. Dal primo giorno mi hanno accolto in maniera ottima, voglio ricambiare la fiducia e l'appoggio con il lavoro. Finora i risultati sono buoni, ma la stagione è lunga e dobbiamo continuare a vincere e giocare bene".


Il cinque volte giocatore del mondo uscito quest'anno nonostante il trionfo della Champions League con Real vuoto, ha dovuto lasciare prima i suoi ex colleghi Luka Modric. Il croato ha vinto tutti i premi individuali importanti nel 2018. Frustrazione, perché non ha vinto? Non ancora, dice Ronaldo: "Non penso di battere record. Soprattutto, lavoro per aiutare la mia squadra ed essere al meglio. "
Il cinque volte giocatore del mondo uscito quest'anno nonostante il trionfo della Champions League con Real vuoto, ha dovuto lasciare prima i suoi ex colleghi Luka Modric. Il croato ha vinto tutti i premi individuali importanti nel 2018. Frustrazione, perché non ha vinto? Non ancora, dice Ronaldo: "Non penso di battere record. Soprattutto, lavoro per aiutare la mia squadra ed essere al meglio. "
Il cinque volte giocatore del mondo uscito quest'anno nonostante il trionfo della Champions League con Real vuoto, ha dovuto lasciare prima i suoi ex colleghi Luka Modric. Il croato ha vinto tutti i premi individuali importanti nel 2018. Frustrazione, perché non ha vinto? Non ancora, dice Ronaldo: "Non penso di battere record. Soprattutto, lavoro per aiutare la mia squadra ed essere al meglio. "

Delusione Pallone d'Oro?

"Non sono ipocrita. Sono felice quando vinco un trofeo ma quando non succede non è certo la fine del mondo. Rispetto le decisioni di chi ha votato".

I segreti di CR7 e il futuro

"Passione e sacrifici per la mia professione. Ho sempre voluto giocare ad alti livelli ogni giorno, con l'entusiasmo di chi fa una cosa che gli piace. La motivazione c'è sempre, in gara e in ogni allenamento. Voglio migliorare per vincere partite e trofei con la mia squadra. L'esperienza mi permette di conoscere meglio il mio corpo e gestire la fatica in modo più razionale. Non mi sono fissato una per chiudere la carriera, sto bene e voglio continuare a lavorare e giocare così ancora per tanti anni. Se tornerò allo Sporting come Nani? Nel calcio non si sa mai".

Sogni una finale di Champions Juve-Real?

"Immagino innanzitutto la Juve ai quarti. Ma pensiamo passo dopo passo. L'esperienza mi dice che tutto è possibile. E' un sogno conquistarla per la Juve, quindi non dobbiamo farne un'ossessione. E' favoloso come mi hanno accolto quando sono tornato a Manchester. Il Bernabeu è speciale per me, è stata casa mia per 7 anni e ho un sentimento speciale per il Real. Abbiamo vissuto momenti indescrivibili e questo non si cancella, spero di essere accolto quando ci tornerò da avversario come all'Old Trafford".

Le accuse di violenza sessuale

"Ho visto la mia famiglia turbata, ma loro sanno che non sarei capace di fare quello di cui mi accusano. Siamo disgustati, ma sono anche tranquillo e fiducioso che a breve tutto sarà chiarito".

Ricordi e speranze per il 2019

Amore, pace e salute è quello che mi auguro per il 2019. La partita memorabile? La finale Champions a Milano contro l'Atletico Madrid, difficilissima e decisa ai rigori dove segnai l'ultimo. Per quanto riguarda la nazionale, l'Europeo 2016".

CR7 e il tempo libero

"Mi piace vedere film, serie tv e documentari. Il mio piatto preferito? La carne alla brace".

E dalle vacanze...

Momento di relax per CR7 e la sua famiglia. Ma anche attimi di romanticismo con la sua Georgina, come dimostra un post su Instagram che ritrae i due in barca e l'attaccante portoghese che posta in italiano il messaggio "Amore mio".

Visualizza questo post su Instagram

Amore mio!❤️

Un post condiviso da Cristiano Ronaldo (@cristiano) in data:

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi