Inter, Julio Cesar apre l'album dei ricordi: "Su Messi la mia parata più bella, presa una palla quasi impossibile"

Serie A

L’ex portiere dell’Inter ha ricordato alcuni momenti trascorsi in nerazzurro: "Il Triplete qualcosa di unico, ma anche quando sono andato via è stato incredibile. Maicon il compagno più importante. La parata più bella? Quella su Messi al Camp Nou, era una palla quasi impossibile da prendere"

INTER, PARLA MORATTI: "VI RACCONTO LA MIA STORIA"

INTER, LE VERITA' DI AUSILIO: MOU, MODRIC E LE STRATEGIE FUTURE

Anni di gioie e soddisfazioni, con un Triplete a renderlo eroe per sempre. Tra i calciatori più importanti della storia recente dell’Inter c’è senza dubbio Julio Cesar, il portiere della squadra capace di vincere scudetto, Coppa Italia e Champions League nel 2010 con José Mourinho in panchina. Anni indimenticabili quelli trascorsi a Milano dal brasiliano: arrivato nel 2005, in sette stagioni Julio Cesar ha vinto praticamente tutto con il club nerazzurro. Intervistato dal sito ufficiale dell’Inter, il portiere brasiliano ha aperto l’album dei suoi ricordi a tinte nerazzurre: "Aver vinto con la maglia dell’Inter dà delle soddisfazioni difficili da raccontare – ha detto Julio Cesar -, essere interista è un’emozione unica che condivido ancora con tutti i tifosi. Sono sempre uno di loro, me lo sento addosso. Il Triplete è stato il sogno più grande che ho realizzato. So che può sembrare banale, ma quello è stato veramente un momento unico e incredibile. Non mi riferisco soltanto al momento in cui abbiamo alzato i trofei, ma parlo della stagione in generale: c’era un’energia speciale, eravamo consapevoli di poter fare qualcosa di grande insieme. E così è stato".

L’emozione dell’addio e un compagno speciale

Julio Cesar ha poi parlato di un altro momento significativo della sua storia in nerazzurro e del compagno più importante avuto all’Inter: "Oltre alle vittorie e alle gioie che ho condiviso con i miei compagni, posso dire che il momento più incredibile che ho vissuto è stato quando sono andato via e, allo stadio, mi sono messo a ringraziare i tifosi per i sette anni trascorsi insieme. Non è da tutti fare parte della famiglia dell’Inter – ha spiegato il portiere -, per questo sono molto grato alla società e a ogni persona che in quel periodo mi è stata vicina. Tutti i compagni avuti nel corso di questi anni, oltre ad essere grandi campioni, sono grandi uomini. Se devo indicarne uno con il quale ho avuto un legame speciale, dico Maicon: un giocatore fortissimo in campo e un grande amico in ogni occasione".

La parata più bella

In chiusura Julio Cesar ha stilato una classifica delle sue parate più belle tra i pali dell’Inter: al primo posto, inevitabilmente, il portiere brasiliano ha messo l’intervento decisivo sul tiro di Lionel Messi nel corso della semifinale di ritorno della Champions League 2010 contro il Barcellona al Camp Nou: "Al primo posto non posso che scegliere la parata su Messi al Camp Nou. Dentro di me – ha spiegato – sapevo di aver preso una palla quasi impossibile. Dopo scelgo l’intervento su Muller nella finale di Madrid, una parata quasi in controtempo. E al terzo posto metto quella su Aquilani in una partita scudetto contro la Roma".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport