Lazio, Inzaghi: "La vittoria con l'Inter una liberazione, il gruppo è la nostra forza"

Serie A
Simone Inzaghi (@officialsslazio)

L'allenatore biancoceleste alla vigilia della sfida di Serie A contro il Frosinone: "L'esultanza contro l'Inter è stata di liberazione, la nuova Lazio mi convince ma adesso bisogna ricominciare a fare punti anche in campionato". Su Romulo: "Ha voluto venire da noi a tutti i costi, ci darà certamente una mano"

FROSINONE-LAZIO LIVE

“Una liberazione”. Così Simone Inzaghi ha etichettato la vittoria della sua Lazio contro l’Inter in Coppa Italia, successo che è valso la qualificazione in semifinale (il Milan sarà il prossimo avversario). Ora, però, dopo i ko contro Napoli e Juventus, i biancocelesti sono chiamati a rispondere anche in campionato, dove affronteranno lunedì alle 19 il Frosinone penultimo: “La squadra con i successi prende sempre più autostima - ha ammesso l’allenatore nella conferenza stampa della vigilia - Veniamo da un buon momento, da una qualificazione meritata, nonostante il rigore subìto all'ultimo. Abbiamo calciato bene dagli undici metri, Strakosha è stato bravissimo. La Juve e l'Inter sono già il passato, dobbiamo ricominciare a fare punti in campionato già da Frosinone”. Sulla sfrenata esultanza a San Siro: “Era per i ragazzi e per i tifosi. Nessuna rivincita da parte mia, ma un’esultanza di liberazione e gioia. I ragazzi erano stati bravissimi con la Juve e i tifosi ci avevano trascinato all'Olimpico. La stessa cosa è successo giovedì a Milano, i tifosi hanno sofferto con l'Inter. Ora però pensiamo a fare bene al campionato”.

"La nuova Lazio mi convince"

Nuovo assetto tattico per la Lazio, nuova da molti punti di vista: “Questa nuova disposizione mi convince, ma non dimentichiamoci che alla fine del girone d'andata eravamo quarti e avevamo passato il girone di Europa League con due partite in anticipo - ha proseguito - Non c'era niente però da buttare via, ora sto provando situazioni diverse. Immobile e Correa davanti con l'alternativa Caicedo mi stanno convincendo, così come Milinkovic e Luis Alberto mezzali. Vedrò di partita in partita”. Sulle situazioni degli infortunati, poi: “Wallace ha avuto uno stiramento tra primo e secondo grado, non lo avremo per circa un mese. Ci dava una mano e delle soluzioni, a Milano stava facendo bene il terzo dopo aver fatto il centrale con la Juventus. Luiz Felipe sta meglio, proveremo a recuperarlo con l'Empoli, gli esami hanno dato esiti positivi. Lukaku sta facendo un lavoro a parte, sta seguendo un protocollo, ha un po' di problemi al tendine rotuleo. A parte Milinkovic squalificato, sono tutti convocati”.

"Romulo è voluto venire qui a tutti i costi"

Inzaghi ha infine provato a spiegare quali siano i segreti della sua Lazio: “Il gruppo deve essere la forza nostra. Un giocatore ci può far vincere una partita. Ci fa piacere essere l'unica italiana ancora su tre fronti. Ci sono sempre scelte da fare, a volte sono difficili, non possono accontentare tutti. Le faccio sempre con coerenza e lucidità”. Su Romulo, ultimo arrivato: “È voluto venire con noi a tutti i costi, è un grande giocatore con una grande professionalità. Con il nostro modulo sarà un'alternativa a Marusic, ci darà una mano con tutte le partite che dobbiamo affrontare”, ha concluso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport