23^ giornata di Serie A, tutto quello che non sapete: numeri e curiosità

Serie A
Mauro Icardi (getty)

La 23^ giornata di Serie A avrà uno svolgimento inedito: giovedì sera con il primo match, Lazio-Empoli, si chiude domenica sera con Milan-Cagliari. Ecco le curiosità e tutto quello che c'è da sapere

SASSUOLO-JUVENTUS LIVE

Lazio-Empoli (giovedì 7 febbraio, ore 20.30 - Sky Sport)

Lazio-Empoli aprirà la 23^ giornata di Serie A, in un inedito match che si giocherà di giovedì sera. Trend positivo quello dei biancocelesti contro i toscani, che in campionato non vincono da inizio dicembre. La Lazio ha vinto cinque delle ultime sei partite di Serie A giocate contro l’Empoli, parziale in cui ha subito solo due gol (una sconfitta per 1-0 nel novembre 2015). In casa, poi, i precedenti sono ancora più favorevoli a Inzaghi: La Lazio è infatti imbattuta all’Olimpico contro l’Empoli in Serie A, grazie a otto vittorie e due pareggi: i toscani non sono riusciti a segnare nelle ultime quattro trasferte. Da rivedere la difesa di Davide Nicola: per la prima volta nella sua storia, infatti, l’Empoli ha subito gol per 19 partite consecutive di Serie A; è anche la striscia aperta più lunga considerando tutte le squadre attualmente nei Top-5 campionati europei. Speranze aggrappate ai gol di Caputo, che ha realizzato il 41% dei gol dell’Empoli (11/27): nessun giocatore ha segnato in percentuale più reti per la propria attuale squadra in questo campionato.

Chievo Verona-Roma (venerdì 8 febbraio, ore 20.30 - Sky Sport)

Dopo i due pareggi contro Milan e Atalanta, la Roma vuole finalmente tornare a vincere in campionato, per puntare il quarto posto. I precedenti contro il Chievo dicono bene ai giallorossi, che sono rimasti imbattuta nelle ultime 11 sfide di Serie A contro i gialloblù (7V, 4N), tenendo la porta inviolata sei volte. La squadra di Di Francesco ha vinto finora nove partite in Serie A: non otteneva così pochi successi dopo 22 gare in campionato dalla stagione 2004/05, quando terminò l’anno all’8º posto. La squadra di Di Carlo si aggrappa al suo bomber, Stepinski: il polacco ha segnato nelle ultime due partite di campionato e l’ultimo giocatore del Chievo a trovare la rete in almeno tre gare consecutive in Serie A è stato Théréau nel 2013.

Fiorentina-Napoli (sabato 9 febbraio, ore 18.00 - Sky Sport)

È probabilmente il match più intrigante della 23^ di Serie A. Fiorentina-Napoli promette spettacolo  e gol. Il Napoli ha perso solo una delle ultime nove partite di Serie A contro la Fiorentina: cinque successi e tre pareggi per i partenopei. Dopo una serie di quattro pareggi e quattro sconfitte interne, la Fiorentina è invece riuscita a vincere per 3-0 l’incontro casalingo più recente contro gli azzurri in Serie A, nell’aprile 2018. Attenzione ai minuti finali di match: il Napoli è la squadra che ha segnato più gol nel corso dell’ultimo quarto d’ora di gioco in questa Serie A (14), mentre la Fiorentina è quella che ne ha subiti di più in percentuale nello stesso intervallo temporale (10/25). I viola puntano sulla gioventù per sorprendere la squadra di Ancelotti: Con 24 anni e 128 giorni, la squadra di Pioli è quella con la media età dei giocatori schierati più bassa in questo campionato. E chissà che possa rialzarsi anche Simeone: Il Napoli è la vittima preferita dell’argentino in Serie A: per l’attaccante tre gol contro gli azzurri, nella sua unica tripletta messa a segno in campionato (29 aprile 2018). Dall’altra, Mertens ha fame di rivincita: il belga ha segnato cinque gol e fornito due assist nelle prime otto sfide con la Fiorentina in Serie A, senza partecipare ad alcuna rete nelle ultime tre.

Parma-Inter (sabato 9 febbraio, ore 20.30 - DAZN)

Parma-Inter promette di essere un’altra sfida interessante di giornata. I gialloblù hanno sorpreso nella prima metà di stagione e sono ancora agganciati al gruppo delle candidate all’Europa; periodo di flessione, invece, per i nerazzurri, reduci da due sconfitte consecutive contro Torino e Bologna. Segnali d’allarme per Spalletti: la sua Inter non trova la rete da tre partite di fila in Serie A, solo cinque volte nella sua storia in Serie A è rimasta a secco per almeno quattro gare consecutive, l’ultima nel 2012. E l’esperienza del Parma può costituire un ostacolo in più: Con 29 anni e 142 giorni, quella di D’Aversa è la squadra con la media età dei giocatori schierati più alta in questo campionato. Attese risposte offensive per i nerazzurri soprattutto da Mauro Icardi: l’argentino non segna in Serie A da sei partite, è la sua peggior striscia di gare consecutive senza gol in campionato da quando gioca nell’Inter.

Bologna-Genoa (domenica 10 febbraio, ore 12.30 - DAZN)

Il Bologna per cercare di lasciare la zona retrocessione, il Genoa per consolidare la propria posizione di metà classifica. Rossoblù contro al Dall’Ara, per una sfida dal notevole peso specifico. La squadra di Mihajlovic, capace di battere l’Inter a San Siro, vuole continuità di risultati: gli emiliani non trovato due successi di fila in Serie A dal febbraio 2018, quando vinsero la seconda sfida proprio contro il Genoa in casa. Buon momento per i genovesi, che arrivano a questa sfida dopo una vittoria e un pareggio: la squadra non rimane imbattuta per tre gare consecutive in Serie A dall’aprile 2018. Federico Santander contro Cristian Kouamè: l’argentino del Bologna ha segnato nell’ultimo turno di campionato contro l’Inter, ma non ha ancora trovato il gol in due gare consecutive di Serie A; il classe 1997 è il più giovane calciatore di questo campionato ad aver partecipato attivamente ad almeno sei gol (quattro reti e quattro assist per lui).

Sampdoria-Frosinone (domenica 10 febbraio, ore 15.00 - DAZN)

Quarto confronto tra le due squadre in Serie A. L’unica sfida tra Sampdoria e Frosinone giocata in casa dei liguri in Serie A è finita con un successo per 2-0. Blucerchiati reduci dal ko contro il Napoli, ma imbattuti in casa da novembre (nelle ultime tre non ha subito neppure un gol). Frosinone obbligato a fare punti: la squadra di Baroni non è riuscita a segnare in quattro delle ultime cinque partite di campionato, realizzando però quattro gol nell’altra. Fabio Quagliarella chiamato a tornare al gol, dopo lo “stop” nella sua Napoli: l’attaccante ha segnato una rete in ognuna delle tre partite giocate contro il Frosinone in Serie A. Dall’altra palla a Camillo Ciano: ha segnato sei gol in questo campionato, cinque dei quali in trasferta: nella stagione 2015/16 il miglior marcatore del Frosinone in gare esterne fu Daniel Ciofani con quattro reti.

Atalanta-Spal (domenica 10 febbraio, ore 15.00 - Sky Sport)

Dopo la vittoria sul Cagliari, l’Atalanta vuole continuare la sua marcia vincente. Domenica a Bergamo arriverà la Spal, reduce da tre risultati utili consecutivi e cliente storicamente ostico per i nerazzurri: l’Atalanta non è infatti ancora riuscita a segnare più di un gol ai ferraresi da quando sono tornati in Serie A (due reti per due punti in tre sfide). L’attacco di Gasperini però sta funzionando alla grande: i suoi sono andati a segno in tutte le ultime 14 partite di campionato, la striscia più lunga in Serie A dal gennaio 2007 (17 in quel caso). La SPAL ha vinto l’ultima trasferta di campionato contro il Parma: non ottiene due successi esterni consecutivi in Serie A dall’ottobre 1962. Duvan Zapata contro Andrea Petagna: il colombiano ha una media gol di 0.68 reti a partita con l’Atalanta in Serie A (15 gol in 22 gare), l’unico nerazzurro a fare meglio nell’era dei tre punti è stato Filippo Inzaghi (0.73). L’ex Milan ha invece segnato nell’ultimo match contro il Parma e solo una volta nel massimo campionato ha trovato il gol in due presenze di fila, tra settembre e ottobre 2016 proprio con l’Atalanta.

Torino-Udinese (domenica 10 febbraio, ore 15.00 - Sky Sport)

Dopo lo 0-0 di Ferrara, il Torino vuole continuare a fare bene in casa. Contro i granata ci sarà l’Udinese, che ancora cerca la vittoria nel 2019. I granata sono imbattuti da sei partite contro i bianconeri in Serie A (3V, 3N). In casa, la squadra di Mazzarri ha vinto le ultime due gare: non arriva a tre successi casalinghi di fila da febbraio 2018, quando ottenne la terza vittoria proprio contro l’Udinese. La squadra di Nicola cerca certezze in avanti: curiosamente, è quella con la peggior percentuale di tiri nello specchio in questo campionato (33%). Andrea Belotti vuole tornare al gol: ha segnato quattro gol e fornito un assist nelle ultime sei sfide di Serie A disputate contro l’Udinese. Contro ci sarà Stefano Okaka, che ha nel Torino la sua vittima preferita in campionato.

Sassuolo-Juventus (domenica 10 febbraio, ore 18.00 - Sky Sport)

La tradizione contro la Juventus dice piuttosto male al Sassuolo, che contro i bianconeri ha vinto nella sua storia solo una partita su 11. I neroverdi, oltretutto, non sono mai riusciti a segnare più di un singolo gol a incontro (sei reti). La squadra di De Zerbi ha vissuto un periodo di flessione: dopo aver ottenuto cinque successi nelle prime 11 partite di questa Serie A, ne ha registrati solo due nelle successive 11. Dopo il pareggio contro il Parma, la Juve è obbligata a vincere per non entrare in crisi: in campionato i bianconeri non inanellano due match senza vittorie dallo scorso aprile. Alessandro Matri ex della gara: ha collezionato 74 presenze con la Juventus in Serie A (27 gol). Dopo aver segnato quattro reti nelle prime sei sfide contro i bianconeri nel massimo campionato, l’attaccante classe del Sassuolo è rimasto a secco in tutte le successive sette. Grande attesa anche per Dybala: l’argentino ha realizzato tutte le sue tre triplette in Serie A in trasferta con la maglia della Juventus, una di queste proprio al Mapei Stadium contro il Sassuolo (settembre 2017).

Milan-Cagliari (domenica 10 febbraio, ore 20.30 - Sky Sport)

Milan-Cagliari chiude la 23^ giornata di campionato. I rossoneri, quarti in classifica, vogliono consolidare la zona Champions League, conquistando i tre punti contro i sardi, che in campionato non hanno ancora vinto nel 2019. A San Siro i precedenti sorridono a Piatek e compagni: il Milan ha infatti vinto le ultime 13 partite casalinghe contro il Cagliari in campionato, solo contro il Chievo (14) ha avuto una striscia più lunga di successi interni consecutivi nella sua storia. Buone notizie per Gattuso soprattutto dalla difesa (e da Donnarumma): i suoi hanno tenuto la porta inviolata in tre delle ultime cinque partite interne in tutte le competizioni, mentre avevano subito almeno un gol in tutte le precedenti 13 gare casalinghe. Maran, invece, vuole una risposta dalla sua squadra in trasferta, visto che il Cagliari non vince da nove partite (3N, 6P) lontano dalla Sardegna Arena: non registra una striscia più lunga di gare senza successi esterni in Serie A dall’aprile 2015. Piatek chiamato ancora a colpire: il polacco ha segnato tre gol con i suoi primi tre tiri nello specchio effettuati con il Milan in tutte le competizioni.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport