Inter senza Icardi? Numeri da record: tanti gol e solo vittorie

Serie A

I nerazzurri, senza l’argentino in campo, hanno fatto registrare un ritmo del tutto sorprendente. Solo vittorie in questa stagione, con la bellezza di 13 gol segnati in cinque partite. Soltanto due le sconfitte nelle 22 gare giocate senza Icardi dal 2015/16 ad oggi

FIORENTINA-INTER LIVE

L’Inter esiste anche senza Icardi. Sì, anche senza i suoi 122 gol, la sua fascia. Se ne sono accorti i tifosi che, con il Rapid Vienna prima e la Sampdoria poi, hanno trovato Lautaro in quella zona di campo che solitamente è occupata dal nove argentino. Ma, soprattutto, se ne sono accorti i più attenti, quelli che valutano numeri e statistiche. La prima considerazione riguarda quelle partite in cui in questa stagione Icardi ha giocato meno di 45’: bene, i nerazzurri hanno sempre vinto, segnando tanto e incassando poco o nulla. Terza giornata, Bologna-Inter finisce 0-3. Titolare? Keita, perché Maurito è fuori per un problema muscolare. Poi ecco il suo connazionale, Lautaro Martinez. Che gioca con il Cagliari (vittoria per 2-0), con il Genoa (5-0), con il Frosinone (3-0), con il Rapid Vienna (1-0) e, infine, con la Sampdoria (2-1). Già, contro i blucerchiati la squadra di Spalletti è tornata a segnare più di due gol, così come non capitava da nove giornate (con Icardi in campo).

Inter, che numeri senza Icardi

Ma le statistiche curiose non si limitano solo a questa stagione, dove in cinque partite senza Icardi sono arrivate solo vittorie e ben 13 gol all’attivo. Facendo un salto indietro, è possibile trarre conclusioni ancora più significative. Con l’argentino in campo l’Inter ha segnato più di due gol in una gara in soltanto due occasioni su 28. Insomma, una media piuttosto negativa se consideriamo la capacità che ha il numero nove nel battere il portiere avversario. Icardi, inoltre, è il capitano dell’Inter dall’inizio della stagione 2015/16. Se prendiamo in esame le partite giocate dai nerazzurri senza di lui da allora, il dato è parecchio significativo: 18 vittorie, 2 pareggi e appena 2 sconfitte. Un ritmo da fenomeni, pari a 2,54 punti a partita. Alla faccia del bomber di cui non si può fare a meno verrebbe da dire. Il bottino stagionale di Icardi, al momento, dice 15 gol in 28 partite. Pochi, però, quelli segnati in campionato. Appena 9 in 20 gare, una cifra distante anni luce dalle 20 reti segnate nella passata stagione e dalle 24 dell’anno ancora prima. Ne segnò 9 al suo primo campionato in nerazzurro, quello della stagione 2013/14, ma in quel caso partì solo 12 volte dal 1’. Poi è sempre andato oltre le 20 marcature, eccezione fatta proprio per la sua prima stagione da capitano. In quel caso, alla fine, il totale fu di 16. Insomma, ad Icardi il compito di reagire. Prima, però, c’è un rapporto da ricostruire.
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport