Probabili formazioni serie A della 28^ giornata: ultime news dai campi

Serie A

Tutte le ultime notizie sui probabili schieramenti direttamente dagli inviati di Sky Sport. Gattuso mette giù il 'solito' Milan mentre Spalletti ragiona dopo l'eliminazione in Europa League. Nel Napoli out Insigne e si ferma anche Fabian Ruiz: tra i convocati di Ancelotti c'è il classe 2000 Karim Zedadka

LAZIO-PARMA LIVE

DIRETTA GOL SERIE A

GENOA-JUVE LIVE

Continua la maratona calcistica di questa prima metà di marzo. La sosta è alle porte ma tra campionato, Champions ed Europa League, i tifosi si sono goduti tanto pallone. Da quel Juventus-Udinese di venerdì scorso, ogni sera c’è stata un’italiana in campo e la 28ma giornata continua la striscia di partite consecutive dato che il programma si è aperto con la sfida tra Cagliari e Fiorentina.

Come detto, dopo questo turno ci sarà la sosta e quindi è possibile che molti allenatori chiedano un ultimo sforzo a quelli che sono un po’ a corto di fiato. Il match clou è chiaramente il Derby di Milano con l’Inter che deve dimenticare in fretta l’eliminazione di giovedì sera. L’Empoli ha salutato Iachini e ha richiamato Andreazzoli. Ci saranno importanti novità di formazione per i toscani. Giampaolo potrebbe essere senza trequartisti mentre Gasperini guarda al futuro cercando di gestire i diffidati. Ranieri inizia l’opera di coesistenza tra Schick e Dzeko.

Ecco quindi la situazione squadra per squadra a poche ore dall’inizio del 28° turno di campionato. Le news, come sempre, sono in costante aggiornamento grazie al preziosi lavoro degli inviati di Sky Sport.

ATALANTA-CHIEVO, domenica ore 15

Atalanta, occhio al turnover

Gasperini negli ultimi tempi aveva ruotato solo in difesa. Dal centrocampo in su c’era forse qualche piccolo ballottaggio ma alla fine giocavano sempre gli stessi. Contro il Chievo la storia può ribaltarsi: con Toloi non ancora al meglio, c’è solo il dubbio Palomino-Masiello ma altrove c’è il problema diffidati. Per tutto il trio d’attacco scatterà la squalifica in caso di giallo rimediato; stessa sorte per Freuler e Masiello. Forse questa volta il buon Gasp dovrà preservare qualcuno. Barrow scalda il motore.

Atalanta (3-4-1-2) probabile formazione: Gollini; Mancini, Djimsiti, Masiello; Hateboer, Freuler, De Roon, Gosens; Ilicic; Gomez, Barrow

Chievo, Rigoni torna dalla squalifica

Di Carlo non dovrebbe cambiare molto rispetto all’ultima uscita dei suoi. Di certo c’è il ritorno in mezzo al campo di Rigoni che contro il Milan era squalificato. Il sacrificato dovrebbe essere Dioussè. In corsia sinistra possibile chance per Jaroszynski anche se molto dipenderà dalla scelta dei centrali con Barba che nel caso occuperebbe la fascia sinistra. Kiyine scalpita ma quasi sicuramente sarà usato a gara in corso. In attacco è ballottaggio apertissimo tra Djordjevic e Meggiorini.

Chievo (4-3-1-2) probabile formazione: Sorrentino, Depaoli, Andreolli, Bani, Barba; Leris, Rigoni, Hetemaj; Giaccherini; Stepinski, Meggiorini.

EMPOLI-FROSINONE, domenica ore 15

Empoli, torna Andreazzoli e con lui la difesa a 4

Archiviata l’era Iachini, l’Empoli torna ad affidarsi ad Andreazzoli. Praticamente scontata la prima scelta tattica del nuovo arrivato, ovvero il ritorno al 4-3-1-2 con linea a 4 e trequartista. Davanti, con La Guimina fuori, Farias e Caputo dovrebbero ancora una volta partire dall’inizio mentre alle loro spalle ci sono varie soluzioni: da Krunic, con Capezzi in mediana, a Ucan. Dietro sarà interessante capire dove posizionare Dell’Orco che può fare sia il centrale che l’esterno sinistro. Con Antonelli ai box non è così scontato che Pasqual le giochi tutte da esterno basso. Con l’arretramento di Di Lorenzo, scivolerebbe in panchina Veseli.

Empoli (4-3-1-2) probabile formazione: Dragowski; Di Lorenzo, Silvestre, Dell'Orco, Pasqual; Traoré, Bennacer, Capezzi; Krunic; Farias, Caputo.

FROSINONE, distrazione al ginocchio per Viviani

Baroni ritrova Cassata, di rientro dalla squalifica ma perde Viviani che ha accusato un problema al ginocchio e che verrà sottoposto a un nuovo controllo tra circa una settimana. Dopo il gol che ha portato i suoi in momentaneo vantaggio contro il Torino, Paganini potrà cercare il bis dato che va verso una quasi scontata conferma. Pinamonti-Ciofani è il solito ballottaggio dal quale uscirà il compagno di reparto di Camillo Ciano.

Frosinone (3-5-2) probabile formazione: Sportiello; Goldaniga, Salamon, Capuano; Paganini, Chibsah, Maiello, Cassata, Molinaro; Ciano, Pinamonti.

LAZIO-PARMA, domenica ore 15

Lazio, niente ballottaggio in attacco

I fantallenatori lo sanno bene: Ciro Immobile non ci sarà contro il Parma causa squalifica. Largo quindi a un Caicedo comunque sempre caldo in zona gol. Inzaghi pare orientato a riproporre un centrocampo senza Marco Parolo ma con Milinkovic e Luis Alberto. Pochi dubbi sulla titolarità di Correa. A destra pare favorito Marusic mentre in difesa il dubbio è tra Patric e Bastos col primo però favorito. Attenzione anche ai 5 diffidati (Luis Alberto, Lucas Leiva, Lulic, Badelj e Radu). In ottica Inter, prossima avversaria dei biancocelesti, è un dato da tenere in considerazione.

Lazio (3-5-1-1) probabile formazione: Strakosha; Patric, Acerbi, Radu; Marusic, Luis Alberto, Lucas Leiva, Milinikovic-Savic, Lulic; Correa; Caicedo.

Parma, Scozzarella squalificato

Qualche problema a centrocampo per D’Aversa: Scozzarella è stato fermato dal giudice sportivo per un turno e Barillà non è pienamente recuperato. C’è quindi Machin in pole per una maglia da titolare ma non è escluso il recupero di Barillà. In difesa dovrebbe rivedersi Bastoni con lo scivolamento di Gagliolo sull’out di sinistra mentre in attacco può (ri)scoccare l’ora di Biabiany.

Parma (4-3-3) probabile formazione: Sepe; Iacoponi, Bastoni, Bruno Alves, Gagliolo; Kucka, Rigoni, Machin; Gervinho, Inglese, Biabiany.

NAPOLI-UDINESE, domenica ore 18

Napoli, Insigne out. Prima convocazione per Karim Zedadka

In Europa League la coppia centrale in difesa ha visto scendere in campo Luperto e Chiriches. Difficilmente i due potranno conservare il posto a pochi giorni di distanza. Maksimovic e Koulibaly sono pronti per riprendere la titolarità del ruolo. In corsia destra favorito Malcuit mentre in mediana dovremmo rivedere lo stesso quartetto di giovedì pomeriggio con l’unico dubbio legato a Verdi che non è escluso che giochi dal primo minuto. Là davanti mancherà Lorenzo Insigne che salterà per infortunio anche la Nazionale. Nessun dubbio quindi per Ancelotti. Si rivedranno Mertens e Milik. A centrocampo si monitorano le condizioni di Fabian Ruiz, sintomi influenzali. Tra i convocati anche il giovane centrocampista della Primavera, Karim Zedadka (classe 2000), prima volta per lui.

Napoli (4-4-2) probabile formazione: Meret; Malcuit; Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Mertens, Milik.

Udinese, Pussetto è recuperato

Davide Nicola monitora gli attaccanti: Pussetto pare recuperato dalla botta alla caviglia e va verso una maglia da titolare mentre su Okaka lo staff medico non è così ottimista. Con De Paul in mezzo al campo ci sarebbe spazio per Lasagna. Dietro Opoku è squalificato. Problemi anche per Nuytinck, uscito anzitempo nell’ultimo impegno di campionato a Torino, mentre in mediana rientra Mandragora.

Udiense (3-5-2) probabile formazione: Musso; Larsen, Ekong; De Maio; Ter Avest; Fofana, Mandragora, De Paul, Zeegelaar; Pussetto Lasagna.

MILAN-INTER, domenica ore 20:30

Milan, tornano i titolarissimi

Rodriguez ha scontato il turno di squalifica e Bakayoko ha potuto tirare il fiato. Contro l’Inter è pronta la formazione che in molti hanno imparato a memoria: il francese riprenderà posto in mezzo al campo dopo aver concesso il ritorno nell’XI titolare a Biglia. L'ultima ipotesi prevede l'esclusione di Paquetà, con l'argentino in regia e Bakayoko mezz'ala. Anche se al momento Gattuso dovrebbe proseguire con il solito 'tridente' che l'ha portato in alto negli ultimi mesi. In difesa, detto del rientro di Rodriguez, ci sarà Calabria sulla corsia di destra. In attacco Castillejo spera di poter dire la sua ma si va verso il trio Suso-Piatek-Calhanoglu. Fuori dai convocati Strinic, Jose Mauri e Montolivo.

Milan (4-3-3) probabile formazione: G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Paquetà; Suso, Piatek, Calhanoglu.

Inter, Spalletti non ha più gli uomini contati

Al termine della sfida contro l’Eintracht, Radja Nainggolan, a precisa domanda: “Ce la fai per il Derby’ ha risposto: ‘Vediamo’ ma Spalletti in conferenza ha detto che non sarà a disposizione. L’Inter non può ripensare agli errori di Europa League perché c’è un Derby di vitale importanza alle porte. Vecino, squalificato contro la Spal, torna titolare. In attacco ci sarà sempre Lautaro Martinez. C’è da verificare la stanchezza accumulata contro l’Eintracht ma tutti, nel caso stringeranno i denti. Asamoah e D’Ambrosio agiranno sulle fasce. In mezzo pronto Brozovic mentre Joao Mario è appena tornato a disposizione di rientro dall'Angola dopo la morte del padre. In pole per la terza maglia in mezzo al campo c'è Gabbiadini che però è testa a testa con Borja Valero.

Inter (4-3-3) probabile formazione: Handanovic; D'Ambriosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Gagliardini, Brozovic, Vecino; Politano, Lautaro Martinez, Perisic.

I più letti