Paquetá e la 10 del Brasile: "La incornicerò! Spero di essere all'altezza"

Serie A

Il calciatore rossonero parla dal ritiro della Nazionale brasiliana: "Indossare la numero 10 è una grande opportunità, spero di essere all'altezza. Ringrazio il Milan e Gattuso, il mister mi spinge a dare il massimo"

IL BRASILE DÀ I NUMERI: A PAQUETÁ LA 10 DI NEYMAR

LITE KESSIÉ-BIGLIA, IL MILAN MULTA I DUE GIOCATORI

MILAN: CALENDARIO - RISULTATI - NEWS

Il Brasile gli ha consegnato la maglia più importante, la numero 10, in vista delle prossime due amichevoli contro Panama e Repubblica Ceca. "La metterò in un quadro, senza dubbio (ride, ndr). La conserverò a casa per farla vedere a tutta la mia famiglia". Lucas Paquetá, punto fermo del Milan di Gattuso dove è arrivato lo scorso gennaio, sarà uno degli osservati speciali nei prossimi impegni della Nazionale brasiliana e non solo per quel numero di maglia così importante. "Neymar, Ronaldinho, Pelé, Zico. Sono solo alcuni dei grandi che hanno indossato questa maglia, adesso viene data pure a me questa grande opportunità. Spero di essere all'altezza del peso della maglia della Seleção", ha ammesso il calciatore rossonero in conferenza stampa dal ritiro del Brasile. "Il numero di maglia però è relativo: è un privilegio giocare con qualunque numero e voglio fare del mio meglio per avere spazio tra i titolari", ha proseguito Paquetá. Dopo l’ottimo impatto avuto con la Serie A, il calciatore del Milan ha adesso guadagnato anche la fiducia del Ct verdeoro Tite. Una fiducia da ripagare in campo, iniziando già dal match amichevole contro Panama in programma sabato 23 marzo alle 18 ora italiana.

"Gattuso è un grande. Ruolo? Col Brasile sono più libero in campo"

Paquetá racconta le emozioni per la chiamata del Brasile e ringrazia il mondo rossonero, Gattuso su tutti: "E' accaduto tutto molto rapidamente, devo ringraziare il Milan perchè mi ha preparato al meglio e mi ha supportato. In Italia il ritmo è molto diverso, la Serie A è un campionato molto più tattico", ha proseguito Paquetá. Che ha poi aggiunto: "Gattuso è un grande professionista e una persona eccellente che ti spinge sempre a dare il massimo. Le tattiche della Seleção e del Milan sono un po' simili. In rossonero gioco mezz'ala sinistra che è la posizione che mi piace, qui nel Brasile Tite invece mi dà la possibilità di essere più vicino all'area avversaria e di essere un po' più libero", ha concluso il talento classe 1997.

I più letti