Fiorentina-Frosinone, Pioli: "Questa non è la vera squadra, sono deluso"

Serie A

L’allenatore dei viola ha parlato così dopo la sconfitta interna maturata contro il Frosinone: “Non mi sento tradito, ma sono deluso. Abbiamo sbagliato tutti la gara, dai giocatori all’allenatore. I fischi ce li siamo meritati”. La società: "Proprietà e dirigenza si riuniranno per analizzare la situazione"

SORPRESA A FIRENZE: PIOLI SI È DIMESSO

COLPACCIO FROSINONE A FIRENZE: DECIDE CIOFANI, 0-1

RIZZOLI AMMETTE ERRORE FABBRI: DOMANI VEDE GATTUSO

Una sconfitta inattesa col Frosinone, che compromette forse definitivamente le speranze della Fiorentina di arrivare in Europa. Un risultato, quello maturato al Franchi, che lascia una profonda delusione come si avverte dalle parole di Stefano Pioli. “Oggi abbiamo sbagliato tutti, dai giocatori all’allenatore. Non mi sento tradito ma deluso. Il tradimento avviene quando una persona fa di proposito qualcosa che non ci aspetta, sono sicuro che nessuno voleva fare una gara così al di sotto delle proprie potenzialità. La colpa è anche mia forse, che non ho saputo cogliere dei segnali. Pensavo che la squadra avesse gli stimoli giusti, invece non è stato così” ha detto l’allenatore. Che poi ha insistito sull’attenzione della squadra in allenamento: “Il gruppo era molto motivato e concentrato, volevamo tornare a vincere dopo tanto tempo accorciare un po’ la classifica. Avevo buone sensazioni anche nel riscaldamento, ma la gara poi è stata molto al di sotto delle nostre possibilità. La responsabilità è solo nostra e i fischi ce li siamo meritati. Ora dobbiamo metterci sotto e dimostrare che questa non è la vera Fiorentina”.

I motivi del calo

Alla ricerca di una motivazione per giustificare un rendimento così negativo, Pioli si è espresso così: “Non siamo stati pronti a fronteggiare le complicazioni, una determinata strategia va portata avanti per l’intera durata della sfida. Eravamo consapevoli di avere davanti un avversario che difende basso, serviva pazienza ma abbiamo mosso la palla con molta lentezza. Così siamo andati alla ricerca di giocate individuali, ma si vince più facilmente con azioni di collettivo, anche se Chiesa ha preso quel palo sullo 0-0”.

Il comunicato della Fiorentina

In serata la società ha diffuso un comunicato nel quale comunica la necessità di una importante riflessione dopo i recenti risultati negativi: “A seguito della grave sconfitta con il Frosinone, la proprietà e la dirigenza della Fiorentina si riuniranno durante le prossime 48 ore con l’obiettivo di analizzare con lucidità la situazione e individuare tutte le misure volte a garantire l’impegno ed auspicabilmente i risultati della squadra in vista degli impegni dell’ultima parte dell’anno sportivo. Si vuole rivedere la squadra forte e promettente vista in più occasioni durante questa stagione“. La decisione più probabile è che la squadra andrà in ritiro per preparare le prossime partite, più difficile l'esonero dell'allenatore Stefano Pioli.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport