Probabili formazioni serie A della 33^ giornata: ultime news dai campi

Serie A

Tutte le ultime news dai campi d'allenamento della Serie A direttamente dagli inviati di Sky Sport. Inter: Brozovic non recupera e davanti è ballottaggio. Ranieri sceglie Dzeko e recupera El Shaarawy che ha superato l'ultimo provino. Allegri e Ancelotti, senza Coppe, possono scegliere in libertà. Dybala out 15 giorni. Per Khedira stagione finita. Nel Genoa grossa novità in difesa. Torino senza Djidji

INTER-ROMA LIVE

CALENDARIO SERIE A, LA 33^ GIORNATA

CLASSIFICA MARCATORI, GUIDA QUAGLIARELLA

Altro giro e altro match point Scudetto per la Juentus di Massimiliano Allegri. Se l’aritmetica dovesse certificare il Titolo, sarebbe forse una festa un po’ sottotono vista l’eliminazione in Champions contro l’Ajax. Ora i bianconeri non devono più guardare al turnover. C’è però chi potrebbe prendersi una pausa dopo la sfida in Europa e chi, come Dybala, dovrà star fuori per infortunio. Il Milan prova a mettere pressione sulle rivali. Quasi tutto il programma sarà sabato con i rossoneri che giocheranno alle 12:30. La Lazio, reduce dalla vittoria nel recupero contro l’Udinese, ha un altro impegno casalingo. Il clou sarà tra sabato sera e lunedì con Inter-Roma e Napoli-Atalanta che potrebbero dirci davvero tanto in ottica Champions.

Vediamo quindi di passare in rassegna la situazione squadra per squadra a poche ore dalla 33ma giornata di campionato. Le notizie sono in costante aggiornamento grazie al sempre prezioso lavoro degli inviati di Sky Sport.

BOLOGNA-SAMPDORIA, ore 15

Bologna, problema a sinistra per Mihajlovic

Nel 4-2-3-1 rossoblù ci sono un paio di dubbi. Con Dijks squalificato c’è da coprire la fascia sinistra. La buona notizia è il rientro in gruppo di Mattiello che quindi si candida per una maglia da titolare in quel ruolo ma la prolungata assenza dell’azzurro potrebbe anche far non propendere per la titolarità. A quel punto l’alternativa sarebbe Mbaye a sinistra con Calabresi sull’altro versante (ma c'è anche l'ipotesi Krejci). Poli-Dzemaili è l’altro ballottaggio di giornata. In avanti invece si è rivisto in allenamento Mattia Destro. Palacio resta la prima opzione ma ricordiamo che Santander è fuori per squalifica.

Sampdoria, nessun dubbio in attacco

Complice la squalifica di Manolo Gabbiadini, ci sono pochi dubbi sulla coppia d’attacco titolare che Giampaolo schiererà contro il Bologna. Quagliarella e Defrel guideranno l’offensiva blucerchiata. Caprari e Barreto torneranno insieme in panchina mentre Tonelli è ancora alle prese con un lavoro personalizzato. Sala è favorito sulla destra mentre sulla trequarti Saponara deve battere la concorrenza di Ramirez che al momento resta favorito.

CAGLIARI-FROSINONE, ore 15

Cagliari, Birsa come vice Barella?

Piccola rivoluzione a livello di formazione titolare per Maran che dovrà fronteggiare le assenze di Barella, Pellegrini e Pisacane. Rientra invece Ceppitelli. Cacciatore ha continuato con il lavoro individuale e non ce la farà a recuperare. In difesa quindi ci sono varie opzioni: Lykogiannis a sinistra e Padoin (o Srna) a destra con Romagna centrale ma c’è anche Klavan e la possibilità di mettere Padoin a sinistra (e in estrema ipotesi Romagna a destra). Dietro le punte, come vice-Barella, si candida Birsa.

Frosinone, fuori Chibsah. Solita corsa in avanti

Marco Baroni deve risolvere i dubbi tra centrocampo e attacco. Detto che il trio difensivo, salvo sorprese, dovrebbe essere composto da Goldaniga, Ariaudo e Capuano, a centrocampo c’è da registrare l’assenza di Chibsah causa squalifica. Al suo posto il favorito è Maiello. Cassata ha lavorato a parte. Si spera in un suo recupero ma con la panchina come massimo traguardo. Al suo posto favorito Gori. Solito rebus in attacco con Trotta, Ciano, Ciofani e Pinamonti che lottano per due maglie.

EMPOLI-SPAL, ore 15

Empoli, si aggiorna la lista infortunati

Infermeria pienissima in casa Empoli. Andreazzoli è in emergenza soprattutto con le possibili rotazioni e cambi durante la partita. Dietro infatti rientra Maietta, dopo il buon esordio di Nikolaou, che con Veseli e Dell’Orco formerà la cerniera difensiva. Oltre ai vari Silvestre, La Gumina e Pajac, si sono fermati anche Antonelli, Farias e Ucan. Davanti, con l’inamovibile Caputo, ci dovrebbe essere Mchedlidze che al momento è in vantagio su Oberlin. A sinistra invece dentro Pasqual.

Spal, Kurtic recupera ma non sarà titolare. Costa per Fares

Cionek e Bonifazi sono sicuri del posto. Vicari e Felipe un po’ meno. Il terzo nome infatti verrà fuori da quest’ultimo duello. Jasmin Kuric che ha smaltito l’infortunio ed è rientrato in gruppo. Lo rivedremo quindi dal primo minuto? Molto probabilmente no. Semplici infatti non pare intenzionato a schierarlo titolare. Gli interni di centrocampo saranno con tutta probabilità Murgia, Missroli e Schiattarella. Ai box Dickmann. Mancherà invece lo squalificato Fares. Sostituto naturale, e titolare salvo sorprese, Costa. Davanti duello Floccari-Antenucci per affiancare Petagna.

GENOA-TORINO, ore 15

Genoa, difesa a 3 con Radovanovic centrale

I rossoblù devono riscattare la sconfitta nel Derby ma contro il Torino mancheranno gli squalificati Biraschi e Pandev. L’assenza del macedone promuoverà Sanabria titolare. Prandelli opterà per un 3-5-2 con, attenzione alla grossa novità, Radovanovic come centrale. Ai suoi lati Romero e Zukanovic. Avanzamento naturale di Criscito sulla linea mediana. A centrocampo Veloso, Lerager e Sturaro sono favoriti. In avanti Lapadula sorpassa Kouamé. La seconda variante tattica prevede un 4-3-1-2 con Lazovic e Criscito terzini e con Sturato trequartista.

Torino, continuano le porte girevoli in attacco

Iago Falque non recupera, Zaza è stato fermato dal giudice sportivo per due giornata ma almeno torna a disposizione il ‘Gallo’ Belotti. Nel 3-4-2-1 granata è arruolabile De Silvesri con Ola Aina che però resta favorito. Lukic spera di poter dire la sua a livello di possibile titolarità ma Rincon e Mietè sono favoriti. In difesa out Djidji, fuori dalla lista dei convocati. Scontata a questo punto la titolarità di Moretti.

LAZIO-CHIEVO, ore 15

Lazio, Caicedo cerca la conferma

Dopo il successo nel recupero, la Lazio di Simone Inzaghi proverà a recuperare altre posizioni sfruttando il turno interno contro il retrocesso Chievo. Assente Lucas Leiva, fermato per un turno dal giudice sportivo. Sul campo d’allenamento si sono rivisti sia Radu che Marusic e dalle ultime che arrivano da Formello, Inzaghi potrebbe riproporli entrambi dal 1' rinunciando a Bastos e Romulo. In difesa spazio anche a Patric. Caicedo spera di essere confermato nell’XI titolare, sia per la rete all’Udinese, sia per le ancora precarie condizioni di Correa. Possibile turno di riposo infine per Milinkovic-Savic e Lulic.

Chievo, si guarda già al futuro

Settimana scorsa è arrivata l’ufficialità: il Chievo è aritmeticamente retrocesso. Tra mercato e giovani, si inizia quindi a pensare già all’anno prossimo. Di Carlo, contro la Lazio, dovrà fare a meno di Rossettini, Djordjevic e Jaroszynski. A sinistra ci sarà Barba con Bani che tornerà come centrale. Vignato potrebbe essere confermato per mettere in cascina altri preziosi minuti d’esperienza. A guidare l’attacco ci sarà Stepinski. Possibile chance per uno tra Rigoni e Kiyine. In porta ci sarà Semper.

UDINESE-SASSUOLO, ore 15

Udinese, si torna all’ ‘antico’?

Nel recupero dell’Olimpico, Tudor, tra turnover e piccoli acciacchi, ha proposto un bel po’ di voti nuovi. L’impegno casalingo contro il Sassuolo potrebbe significare un ritorno a quell’XI titolare che aveva portato a casa punti e risultati utili. Pussetto è pronto per affiancare uno tra Lasagna e Okaka col ritorno in mediana di Rodrigo De Paul. Anche Fofana va verso il rientro nella formazione iniziale. Diffcile pensare che Sandro, Wilmot e Ingelsson possano essere confermati.

Sassuolo, da scegliere centrocampo e attacco

De Zerbi ritrova in gruppo Locatelli che quindi si candida per un posto nell’XI titolare. Tra l’ex Milan, Sensi, Magnanelli, Duncan e Bourabia, c’è tanta scelta per il tecnico neroverde che dovrebbe schierare quasi sicuramente Duncan e Sansi. Per la terza maglia c’è ancora qualche dubbio. In attacco invece Berardi e Boga paiono inamovibili. Dopo il rientro da titolare di Matri settimana scorsa, questa volta dovrebbe toccare a Babacar.

JUVENTUS-FIORENTINA, ore 18

Juventus, a CR7 resta un obiettivo

Situazione surreale in casa Juventus: sabato potrebbe arrivare l’aritmetica certezza dell’ottavo Scudetto ma dopo l’eliminazione in Champions per mano dell’Ajax, l’ambiente non è dei più festosi. In più c’è da registrare lo stop di Paulo Dybala che dovrà star fermo per circa 15 giorni. Senza più obiettivi a lungo termine (lo Scudetto resta una formalità numerica) Allegri può tornare a schierare tutti. Dalla difesa titolare fino a CR7. Il portoghese punta alla vittoria della classifica cannonieri ma deve recuperare posizioni e gol. In mezzo assente Khedira che si sottoporrà ad un’operazione al ginocchio. Stessa sorte per Perin. Per entrambi stagione Finita: ai box anche Mandzukic, Douglas Costa, Chiellini e Caceres. In attacco probabile partenza dalla panchina per Kean. Nel 4-3-3 ci saranno Cuadrado e Bernardeschi ad affiancare CR7.

Fiorentina, un paio di ballottaggi da risolvere

Montella continuerà con il 3-5-2 già visto settimana scorsa. Il rientro di Edimilson Fernandes spariglia un po’ le carte a centrocampo. Potremmo infatti vedere sia lui che Gerson anche se Benassi resta comunque la prima opzione. In avanti non è detto che Simone abbia il posto garantito al 100%. Non è esclusa infatti la candidatura di Mirallas al fianco di Muriel. A Torino ci saranno ance un po' di giovani: convocato anche il Primavera Beloko.

INTER-ROMA, ore 20:30

Inter, Borja recupera. Brozo no

Continua a lavorare a parte Marcelo Brozovic. Il centrocampista croato sperava di poter recuperare per la super sfida di sabato sera ma non arrivano buone notizie sulle sue condizioni fisiche. Più ottimismo invece per Borja Valero. Spalletti, fondamentalmente, ha solo due dubbi. In mediana sono in tre a giocarsi una maglia. Joao Mario è attaulmente in testa nei sondaggi ma Gagliardini e Borja Valero sono lì a contatto. In attacco sono in pesante risalita le quotazioni di Lautaro titolare al posto di Icardi. L’ex capitano è alla ricerca del gol su azione che manca da un bel po’ ma ultimamente si è messo in luce anche per una serie di assist (vincenti e non) che testimoniano un maggior coinvolgimento del 9 nerazzurro.

Roma, El Shaarawy supera l'ultimo provino

In vista del delicato impegno dei giallorossi a San Siro, arrivano buone notizie su recuperi e disponibilità. In difesa Kolarov rientra dalla squalifica mentre sul versante destro Florenzi è arruolabile. Ranieri pensa al ritorno al 4-2-3-1 senza però Daniele De Rossi. In mediana c'è il dubbio Nzonzi. centrocampista ha pochi allenamenti nelle gambe e quindi è favorito Pellegrini. Zaniolo provato come trequartista centrale alle spalle di Dzeko (favorito su Schick). Capitolo El Shaarawy: non si è allenato col gruppo a causa di un risentimento muscolare ma nell'ultimo provino di venerdì, l'esterno azzurro ha superato il test e sarà regolarmante in campo a San Siro. A destra ballottaggio Under-Kluivert con il secondo favorito.

NAPOLI-ATALANTA, lunedì ore 19

Napoli, un paio di cambi rispetto a giovedì?

Anche il Napoli, così come la Juventus, deve smaltire l’eliminazione in Europa arrivata prima del previsto. Contro l’Arsenal zero gol in 180 minuti ma in campionato la squadra di Ancelotti, nelle ultime 4 gare, viaggia a una media superiore alle due segnature a partita. In difesa lunedì potremmo rivedere Hysaj con Maksimovic centrale e Mario Rui a sinistra. In mezzo si candidano Verdi e Ounas con il primo che ha qualche chance in più di insidiare un titolarissimo. In attacco Mertens se la gioca con Milik.

Atalanta, personalizzato per Ilicic

Le condizioni di Josip Ilicic continuano ad essere sotto la lente d’ingrandimento dello staff nerazzurro. Lo sloveno o si allena ad intermittenza o svolge lavoro personalizzato (insieme a Toloi). Il ginocchio dà ancora qualche problema ma, come accaduto nel recente passato, al momento di scendere in campo, Ilicic prova sempre ad esserci.

I più letti