Roma, Francesco Totti: "Conte? Ogni squadra farebbe follie per lui"

Serie A

Nell'immediata vigilia della sfida contro il Cagliari, l'ex capitano giallorosso ha parlato del futuro: "Siamo concentrati solo sul quarto posto. Conte? Ci sono tante voci. Ranieri è il nostro allenatore e gli va portato rispetto. Alla fine decideremo. La scelta non dipenderà comunque dalla qualificazione alla Champions". Su Zaniolo: "Ha già un contratto ma non c'è nessun problema"

ROMA-CAGLIARI LIVE

SERIE A: CALENDARIO - RISULTATI - CLASSIFICA

Con la qualificazione alla prossima Champions da conquistare, alla Roma già si parla di futuro. Nell'immediata vigilia del match contro il Cagliari è stato Francesco Totti a fare chiarezza sulle ipotesi di mercato che riguardano l'eventuale prossimo allenatore giallorosso: "Conte alla Roma? In queste settimane se ne sta parlando tantissimo, così come per lui si parla di Inter o Bayern Monaco - ha spigato a Sky Sport - ma noi abbiamo Ranieri in panchina e dobbiamo portargli rispetto fino alla fine. Lui è il nostro allenatore e solo alla fine decideremo, tutti insieme, cosa fare. Ovvio che Conte è un vincente, perché ovunque è andato ha vinto. Ogni squadra farebbe follie per lui. Perché quando questi allenatori arrivano in una società significa che c'è un progetto vincente e con loro è più facile vincere".

La squadra è concentrata su quello che è l'obiettivo minimo stagionale, ovvero il quarto posto in campionato: "In questo momento dobbiamo centrare un unico obiettivo, la qualificazione alla Champions. Parlare di altri allenatori non sarebbe rispettoso per l'allenatore e per la squadra. Se ho incontrato Conte? No". In queste settimane si è ipotizzato come l'eventuale ingaggio di Antonio Conte potesse dipendere, appunto, dalla qualificazione alla prossima Champions, ma Totti smentisce categoricamente: "No, qualunque decisione verrà presa non dipenderà dalla Champions o meno".

Il valore della rosa

Comunque sia ci sarà da ripartire per un nuovo progetto e bisognerà valutare l'effettivo valore di questa rosa: "E' tra le prime 4 in Italia - spiega ancora Totti - Però ogni anno c'è sempre da cambiare qualcosa se le cose non vanno come sono state prefissate a inizio stagione. Sarà poi il tecnico attuale o quello che verrà a valutare con la società quali giocatori potranno rimanere e chi dovrà andare via".

Il contratto di Zaniolo

E tra gli intoccabili ci sarà certamente Nicolò Zaniolo, anche se Totti dribbla le questioni contrattuali del giovane talento: "E' partito col piede giusto, però adesso deve continuare su quei livelli, e non è facile. Prolungargli il contratto? Ma lui ha già un contratto di 5 anni, vogliamo arrivare a 10? - domanda sorridendo -. Ha già un contratto, perciò va più che bene. Ricordo poi che le cose si fanno sempre in due. Ma la volontà c'è? Vediamo, nel senso che il contratto è già fatto. Non è quello il problema".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport