Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
27 aprile 2019

Roma, Francesco Totti: "Conte? Ogni squadra farebbe follie per lui"

print-icon

Nell'immediata vigilia della sfida contro il Cagliari, l'ex capitano giallorosso ha parlato del futuro: "Siamo concentrati solo sul quarto posto. Conte? Ci sono tante voci. Ranieri è il nostro allenatore e gli va portato rispetto. Alla fine decideremo. La scelta non dipenderà comunque dalla qualificazione alla Champions". Su Zaniolo: "Ha già un contratto ma non c'è nessun problema"

ROMA-CAGLIARI LIVE

SERIE A: CALENDARIO - RISULTATI - CLASSIFICA

Sky Calcio: Serie A TIM 7 partite su 10 ogni turno

Con la qualificazione alla prossima Champions da conquistare, alla Roma già si parla di futuro. Nell'immediata vigilia del match contro il Cagliari è stato Francesco Totti a fare chiarezza sulle ipotesi di mercato che riguardano l'eventuale prossimo allenatore giallorosso: "Conte alla Roma? In queste settimane se ne sta parlando tantissimo, così come per lui si parla di Inter o Bayern Monaco - ha spigato a Sky Sport - ma noi abbiamo Ranieri in panchina e dobbiamo portargli rispetto fino alla fine. Lui è il nostro allenatore e solo alla fine decideremo, tutti insieme, cosa fare. Ovvio che Conte è un vincente, perché ovunque è andato ha vinto. Ogni squadra farebbe follie per lui. Perché quando questi allenatori arrivano in una società significa che c'è un progetto vincente e con loro è più facile vincere".

La squadra è concentrata su quello che è l'obiettivo minimo stagionale, ovvero il quarto posto in campionato: "In questo momento dobbiamo centrare un unico obiettivo, la qualificazione alla Champions. Parlare di altri allenatori non sarebbe rispettoso per l'allenatore e per la squadra. Se ho incontrato Conte? No". In queste settimane si è ipotizzato come l'eventuale ingaggio di Antonio Conte potesse dipendere, appunto, dalla qualificazione alla prossima Champions, ma Totti smentisce categoricamente: "No, qualunque decisione verrà presa non dipenderà dalla Champions o meno".

Il valore della rosa

Comunque sia ci sarà da ripartire per un nuovo progetto e bisognerà valutare l'effettivo valore di questa rosa: "E' tra le prime 4 in Italia - spiega ancora Totti - Però ogni anno c'è sempre da cambiare qualcosa se le cose non vanno come sono state prefissate a inizio stagione. Sarà poi il tecnico attuale o quello che verrà a valutare con la società quali giocatori potranno rimanere e chi dovrà andare via".

Il contratto di Zaniolo

E tra gli intoccabili ci sarà certamente Nicolò Zaniolo, anche se Totti dribbla le questioni contrattuali del giovane talento: "E' partito col piede giusto, però adesso deve continuare su quei livelli, e non è facile. Prolungargli il contratto? Ma lui ha già un contratto di 5 anni, vogliamo arrivare a 10? - domanda sorridendo -. Ha già un contratto, perciò va più che bene. Ricordo poi che le cose si fanno sempre in due. Ma la volontà c'è? Vediamo, nel senso che il contratto è già fatto. Non è quello il problema".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi