Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
02 maggio 2019

Probabili formazioni serie A della 35^ giornata: ultime news dai campi

print-icon

Tutte le news e le ultime sulle probabili formazioni direttamente dagli inviati di Sky Sport. Ranieri recupera Dzeko ma perde Perotti. Lazio senza Lulic e col dubbio Correa-Caicedo. Genoa con possibile attacco a tre punte. Nel Milan Paquetà sarà trequartista ma Gattuso lo pensa in un 4-2-3-1. Napoli che riabbraccia Insigne e Allan

MILAN-BOLOGNA LIVE

Sky Calcio: Serie A TIM 7 partite su 10 ogni turno

Altra giornata decisiva in chiave Europa ma non solo. Con alcuni verdetti già decisi in modo aritmetico, restano però apertissime le lotte per altre posizioni di classifica. In questa 35ma giornata il Frosinone dovrà cercare di rimandare la certificazione di avvenuta retrocessione mentre l’Empoli sarà chiamato a recuperare punti su chi sta davanti. Tra Champions ed Europa League però c’è la concreta possibilità di assistere ad un nuovo ribaltone. Il Milan cercherà di uscire dalla crisi contro il Bologna e lo farà nel ‘Monday Night’ e quindi con le gare delle dirette concorrenti già archiviate.

Ecco le informazioni provenienti dai campi d'allenamento di Serie A. Le news dai vari ritiri sono sempre in costante aggiornamento grazie al prezioso lavoro degli inviati di Sky Sport

EMPOLI-FIORENTINA, domenica ore 12:30

Empoli, qualche recupero in difesa?

La squadra di Andreazzoli non può più sbagliare se vuol continuare a sperare di agganciare e superare chi sta davanti in classifica. Ad Empoli però è ancora emergenza difensiva. L’obiettivo è cercare di recuperare uno tra Dell’Orco e Silverstre. In caso contrario spazio ancora alla linea composta da Veseli, Rasmussen e Nikolaou. Per il resto non ci dovrebbero essere modifiche rispetto alla formazione vista a Bologna. Le uniche variazioni sul tema riguardano Acquah e Ucan che però restano in svantaggio nei confronti di Traorè e Farias.

Fiorentina, Chiesa convocato ma in dubbio

A secco di vittorie dallo scorso 17 febbraio (4-1 alla Spal), la Fiorentina cerca di salvare il salvabile in questo finale di stagione. A Empoli non sarà facile sia per il clima Derby, sia perché la squadra di Andreazzoli ha un solo risultato utile. Montella potrebbe rispolverare Vitor Hugo in difesa. A centrocampo l’unico sicuro del posto pare Veretout. Per i due posti che rimangono sono in lotta Benassi, Dabo, Edimilson e Gerson. In attacco c'è in pole Mirallas mentre Chiesa, reduce da due giorni senza allenenarsi causa febbre, sarà comunque in lista per la trasferta di domenica. Il giocatore proverà a stringere i denti ma la decisione sulla sua titolarità arriverà a poche ore dal fischio d'inizio.

LAZIO-ATALANTA, domenica ore 15

Lazio, dirottamenti in vista per Inzaghi

Nel consolidato 3-5-2 biancoceleste il grosso punto di domanda riguarda il partner di Ciro Immobile. L’azzurro settimana scorsa è partito dalla panchina ‘vittima’ del turnover. Contro l’Atalanta tornerà titolare ma sia Correa che Caicedo stanno avendo un rendimento davvero ottimo negli ultimi tempi. Chi scegliere? Correa ha dimostrato di avere subito un ottimo impatto anche a gara in corso ma non è detto che questo sia l’indizio decisivo. In difesa ballottaggio Wallace-Luiz Felipe mentre sulla sinistra c’è Lulic squalificato e Durmisi non è al meglio. La soluzione è quella di spostare Marusic sul versante opposto rispetto a quello occupato abitualmente. Rientra Luis Alberto mentre Milinkovic-Savic è indisponibile. In dubbio Strakosha per un problema al tendine d'Achille

Atalanta, Ilicic migliora. Gosens recupera

Contro l’Udinese era andato in tribuna ma Gasperini conta di recuperare Ilicic per la sfida dell’Olimpico. Lo sloveno ha svolto lavoro tecnico-tattico e soprattutto atletico con il resto del gruppo. A meno di ricadute ci sarà contro la Lazio. Gosens invece ha inizialmente lavorato a parte salvo poi rientrare regolarmente in gruppo. Resta quindi in piedi il ballottaggio con Castagne. In difesa Djimsiti potrebbe spuntarla e tornare nella formazione di partenza. Per il resto sarà la solita Atalanta nonostante i sette diffidati a rischio squalifica.

PARMA-SAMPDORIA, domenica ore 15

Parma, stesso XI visto contro il Chievo?

D’Aversa è alle prese con qualche assenza di troppo in zone nevralgiche del campo. Si va quindi verso l’ennesima conferma del 5-3-2 con Gazzola e Dimarco esterni. Le ultime dall’infermeria dicono che Ceravolo e Gagliolo sono fuori causa mentre la coppia Gervinho-Siligardi è la più probabile là davanti. A centrocampo Rigoni e Stulac provano a ritagliarsi uno spazio ma a meno di stanchezza eccessiva del trio Barillà-Scozzarella-Kucka, nulla dovrebbe cambiare rispetto al pareggio esterno contro il Chievo.

Sampdoria, il giudice ne ferma tre

Ramirez, Tonelli e Sala. Contro il Parma saranno tutti indisponibili causa squalifica. A destra ci sarà quindi Bereszynski mentre in mezzo Andersen salterà anche questa partita. Colley e Ferrari saranno gli unici centrali a disposizione. A centrocampo c'è un ballottaggio: protagonisti Jankto e Barreto con il primo favorito. Senza Ramirez sembra scontata la titolarità di Saponara ma non è così dato che Giampaolo sta pensando di proporre Defrel dietro alle due punte che saranno Gabbiadini e Quagliarella.

SASSUOLO-FROSINONE, domenica ore 15

Sassuolo, Magnani e Peluso unici assenti

Uno è squalificato, l’altro infortunato. Niente Frosinone per Peluso e Magnani. A De Zerbi piace molto la nuova posizione di Sensi quindi difesa a 4 che dovrebbe essere confermata ma con il giovane azzurro che agirà come trequartista alle spalle di due punte. A centrocampo torna Locatelli dopo la squalifica e uno tra Duncan e Sensi potrebbe restare fuori. In difesa pochi dubbi: pronta la linea composta da Lirola, Demiral, Ferrari e Rogerio. In attacco sono in tre a giocarsi una maglia: lotta serrata tra Babacar, Boga e Di Francesco.

Frosinone, Ciano pronto al rientro

Rispetto alla gara contro il Napoli, potrebbero esserci vari cambi in vista per Baroni. Capuano è pronto a riprendersi una maglia da titolare con Brighenti che scivolerebbe in panchina. In mezzo Chibsah e Cassata sono in pole per esserci dal primo minuto mentre in attacco Ciano rientra dalla squalifica e tutto porta a pensare che uno dei due posti là davanti sia destinato a lui. A fargli compagnia, con tutta probabilità, ci sarà Pinamonti.

GENOA-ROMA, domenica ore 18

Genoa, Prandelli vara il tridente

Tornano a disposizione Veloso, di rientro dalla squalifica, e Sanabria. Stando alle ultime però solo il primo è in pole per una maglia da titolare. Dopo aver provato varie soluzioni, nel fine settimana Prandelli pare aver deciso: non cambieranno molto gli uomini ma la loro disposizione. La prima opzione è un 4-3-3 con Criscito terzino, linea mediana con Lerager, Radovanovic e Veloso, mentre in attacco Kouamé è l'unico sicuro del posto. Lazovic (avanzato nel tridente) e Lapadula dovrebbero completare il pacchetto avanzato ma occhio alle candidature di Pandev e Bessa.

Roma, Perotti ko. Dzeko recuperato

In casa Roma un forfait dell'ultimo minuto: Perotti ha un problema al flessore ed è out per la trasferta di Genova. Tornano a disposizione Cristante e Zaniolo dopo aver scontato un turno di squalifica. L’ex Atalanta si posizionerà davanti alla difesa in probabile compagnia di Nzonzi. Zaniolo invece balla tra esterno e trequarti. Kluivert non è al meglio e il problema alla coscia potrebbe portare Ranieri a non rischiarlo dall’inizio. In più c’è un Pastore che contro il Cagliari ha dato ottime risposte. Il 'Flaco' cerca quindi conferma ma Ranieri dovrebbe affidarsi a un Pellegrini più avanzato del solito. Zaniolo a questo punto agirebbe da esterno destro. Capitolo Dzeko: il bosniaco ha recuperato dal problema alla caviglia. 

NAPOLI-CAGLIARI, domenica ore 20:30

Napoli, ecco di ritorno Allan e Insigne

Un Napoli aritmeticamente certo della presenza nella prossima Champions riceve un Cagliari più che tranquillo (classifica alla mano). In porta ballottaggio Ospina-Meret mentre in difesa Albiol potrebbe ritrovare posto nell’XI iniziale. Lo staff medico ha restituito 'al campo' sia Allan che Lorenzo Insigne. Entrambi sono in pole per partire dal primo minuto. A centrocampo il sacrificato rispetto all'ultimo impegno sarebbe Younes mentre in attacco tornerebbe il ballottaggio tra Mertens e Milik con il polacco in svantaggio nei confronti del belga.

Cagliari, Faragò out. Recuperano Joao Pedro e Birsa

Faragò, Klavan e Castro sono indisponibili. Joao Pedro e Birsa invece hanno recuperato. Dopo l'ipotesi iniziale che prevedeva Barella in mediana e Birsa sulla trequarti, Maran pare ora intenzionato a lasciare l'azzurro alle spalle delle punte. Con Faragò non convocato, spazio quindi a Padoin con Cigarini e Ionita a completare il pacchetto centrale. In difesa ballottaggio tra Cacciatore e Srna. Per Birsa invece probabile partenza dalla panchina. Joao Pedro è dato nell'XI titolare ma non è detto che abbia i 90' nelle gambe.

MILAN-BOLOGNA, lunedì ore 20:30

Milan, Gattuso cambia ancora. Caldara KO

A Milanello si cerca di uscire dalla crisi ma Gattuso deve fare i conti con importanti assenze in difesa. L'ultima è quella di Caldara che dovrà star fuori per almeno 6 mesi a causa della rottura del crociato anteriore sinistro. In più non ci saranno Conti e lo squalificato Romagoli. In difesa sembra quindi tutto scritto con Abate a destra e Zapata al centro. Può cambiare invece il resto della disposizione con un 4-2-3-1 che prevede Biglia al fianco di Kessié (con Bakayoko fuori) mentre in avanti Piatek sarà supportato dal trio Suso-Paquetà-Calhanoglu. La variante può essere invece quella che prevede la doppia punta, e quindi con Cutrone, e il sacrificio di Suso con Paquetà che resterbbe trequartista.

Bologna, assenze importanti per Mihajlovic

Sinisa Mihajlovic torna a San Siro da avversario del Milan e vuole sfruttare al meglio la difficile situazione dei rossoneri per mettere un mattone finale sul muro salvezza. Lunedì però mancheranno sia Mbaye che Soriano. Per entrambi un turno di stop imposto dal giudice sportivo. Se a destra vedremo quasi sicuramente Calabresi, al posto di Soriano dovrebbe esserci uno Dzemaili più avanzato rispetto al solito con l’inserimento di Poli (altro ex) al fianco di Pulgar. Pare questo l’assetto più probabile per non scombinare troppo gli automatismi dei rossoblù. Santander, che segnò all’Inter, spera di bissare contro l’altra milanese ma per Palacio c’è aria di Derby ed è lui il favorito per una maglia da titolare.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi