Milan, Leonardo pensa alle dimissioni. Gazidis ha già pronto il sostituto

Serie A

Il direttore sportivo sembra intenzionato a lasciare la squadra al termine della stagione, nonostante un rapporto positivo con l’amministratore delegato. Nel caso in cui Leonardo presentasse le dimissioni, è già pronto il nome di un possibile sostituo

BARZAGLI: "FUTURO? ANCORA NON SO COSA FARO'"

ICARDI SALTA LA COPPA AMERICA? OGGI PARLA SCALONI

Non solo sul campo a seconda di quale Europa arriverà, il futuro del Milan si decide anche fuori dal rettangolo di gioco. Questione di scelte, prospettive e rapporti di forza all'interno della società. E così, mentre tutta la squadra è concentrata sulla trasferta di Ferrara che i rossoneri giocheranno con un orecchio alla radiolina per capire cosa succede nella vicino Reggio Emilia dove l'Atalanta sfiderà la Spal, lontano dai riflettori e dal campo di allenamento i dirigenti ragionano sul destino della società e del proprio futuro. Primo fra tutti Leonardo, che proprio in questi giorni, da quando risulta a Sky, starebbe maturando l'idea, covata nelle recenti settimane, di lasciare i rossoneri a fine stagione rassegnando le dimissioni. Una scelta che sembra oramai quasi certa, legata soprattutto a una questione di maggiore operatività che il brasiliano vorrebbe avere ma che non ha assolutamente incrinato il rapporto con gli altri dirigienti, Gazidis in primis. Anzi, proprio il nuovo amministratore delegato e direttore esecutivo sudafricano, si augura che Leonardo possa tornare sulle proprie idee e restare così all'interno della famiglia rossonera, anche se si sta già movendo per cercare un sostituto nel caso dell'addio dell'ex trequartista: si tratta di Luis Campos, direttore sportivo portoghese del Lille, società di cui il gruppo Elliot è finanziatore. 

Leonardo al Milan

Leonardo ha ricoperto diversi ruoli al Milan. Ne è stato giocatore, dal 1997 al 2001 e per una breve parentesi nella stagione 2002/03, che è stata anche la sua ultima esperienza di calcio giocato. Ha allenato i rossoneri nella stagione 2009/10, succedendo a Carlo Ancelotti e chiudendo al terzo posto. Nel luglio del 2018 è diventato il direttore sportivo del club.

I più letti