Fiorentina-Genoa, Preziosi: "Mai più una stagione così. Cessione? Società a disposizione"

Serie A

Il pareggio di Firenze e la sconfitta dell'Empoli contro l'Inter regalano la salvezza al Genoa. Sollievo per Preziosi, che però a fine partita non si nasconde: "I tifosi hanno sofferto troppo, spero non ci sia un'altra stagione così. Cessione della società? Se c'è qualcuno più capace, sono a disposizione"

FIORENTINA-GENOA, GLI HIGHLIGHTS

L'amarezza di una stagione difficile, che però non si è conclusa con l'incubo retrocessione. Il Genoa è salvo, grazie al pareggio ottenuto contro la Fiorentina e alla sconfitta dell'Empoli a San Siro contro l'Inter. E il presidente Enrico Preziosi è intervenuto a Sky Sport al termine di una partita molto tirata: "Non voglio trascorrere un altro anno come questo. Mi dispiace per i tanti tifosi che hanno sofferto in modo spaventoso, la mia promessa è che non si ripeta più una stagione così. Mi assumo le responsabilità da presidente". Poi, sulla società messa in vendita: "Ho sempre detto che se c'è qualcuno più capace e con i mezzi sufficienti, la società è a disposizione. Le ultime indiscrezioni sul presidente del Leeds pronto a rilevare il Genoa? Una bufala, quando ci sarà un acquirente interssanto seriamente parleremo".

"Venderei Piatek se potessi tornare indietro? Non rispondo..."

Sul rapporto con una parte dei tifosi, arrivato ad una rottura che sembra insanabile, Preziosi ha aggiunto: "Mi dispiace, ma le rotture non sono mai insanabili. Non mi aspettavo che si potesse arrivare a questi livelli. Ma io sono a disposizione per ricucire: so che ho sbagliato tante cose, ma l'ho fatto in buona fede". Un'ultima risposta, o meglio 'non risposta' su Piatek: "Tornassi indietro lo venderei? Preferisco non rispondere...".

I più letti