Probabili formazioni di Juventus-Napoli

Serie A

Sarri perde Chiellini per almeno 6 mesi a causa della rottura del crociato anteriore. Promosso de Ligt. Solito ballottaggio Dybala-Higuain. Nel Napoli Lozano parte dalla panchina. Rispetto all'esordio vittorioso contro la Fiorentina, Ancelotti potrebbe cambiarne solo uno

JUVE-NAPOLI LIVE

LA LOMBALGIA FERMA RAMSEY, NAPOLI A RISCHIO

INSIGNE: "JUVE GARA SENTITA, SPERO CI SIA SARRI"

SERIE A: CALENDARIO - CLASSIFICA - RISULTATI

Saranno subito una di fronte all’altra, già alla seconda giornata. Sia la Juventus che il Napoli hanno conquistato tre punti nella prima uscita con un successo di misura, ma in modi molto diversi: ai bianconeri è bastato un gol di Chiellini senza subirne per avere la meglio del Parma; il capitano però venerdì si è rotto il crociato e resterà ai box per tanto tempo. La squadra di Carlo Ancelotti ha dovuto rimontare e segnare quattro reti per superare la Fiorentina. Sarebbe dovuta essere la partita di Maurizio Sarri ma l'allenatore della Juve non sarà in panchina a guidare la squadra, dal momento che sta recuperando dalla polmonite che l’ha colpito nelle scorse settimane. Al suo posto ci sarà Giovanni Martusciello, il suo vice, che peraltro è napoletano originario di Ischia.

Juventus, Chiellini: crociato rotto! C'è de Ligt

Sembrava che anche per questa seconda giornata di campionato, la Juventus non avesse intenzione di nuovi acquisti dall'inizio. Poi capitan Chiellini ha subito la lesione del legamento crociato anteriore. Per lui lungo stop in vista. Quindi nel 4-3-3 bianconero, la linea a quattro difensiva vedrà la presenza di de Ligt con Demiral sullo sfondo. Alex Sandro e De Sciglio sugli esterni e Bonucci a completamento del pacchetto. A centrocampo la regia è affidata a Pjanic, mentre al suo fianco agiranno nel ruolo di mezzali Matuidi a sinistra e Khedira a destra. In attacco Dybala dovrebbe partire nuovamente dalla panchina: Douglas Costa e Cristiano Ronaldo giocheranno larghi, con Higuain a guidare il tridente offensivo. In dubbio la presenza di Ramsey, fermato da una leggera lombalgia che potrebbe fargli saltare l'incontro.

Juventus (4-3-3) formazione ufficiale: Szczesny; De Sciglio, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Higuain, Ronaldo. All. Martusciello.

Napoli, attacco confermato. Dietro c'è Maksimovic

Squadra che vince non si cambia, e Carlo Ancelotti non si distacca dal proverbio. L’allenatore, infatti, è pronto a riconfermare in blocco i calciatori che hanno espugnato Firenze nello scorso turno di campionato in un pirotecnico 3-4 contro la Fiorentina. Il modulo dovrebbe rimanere lo stesso del Franchi. In porta ci sarà Alex Meret, mentre il reparto difensivo conterà Maksimovic (favorito su Di Lorenzo) e Mario Rui sugli esterni, con Manolas e Koulibaly nel mezzo. I due mediani saranno Allan e Zielinski, per combinare dinamismo e tecnica. Sulla trequarti Callejon e Insigne saranno disposti larghi, con Fabian Ruiz a inventare alle spalle di Mertens. Nessun ballottaggio con Milik, che non pare ancora al meglio: il polacco è alle prese con un leggero problema muscolare.

Napoli (4-2-3-1) formazione ufficiale: Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Zielinski; Callejon, Fabian, Insigne; Mertens. All. Ancelotti.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche