Napoli, Lozano: "Ho ricevuto i complimenti di Cristiano Ronaldo dopo il gol alla Juve"

Serie A

L'attaccante messicano, in gol all'esordio in Serie A, racconta il saluto di CR7 dopo la partita dello Stadium e il gol all'esordio: "Quando c'è stato l'ultimo gol si è avvicinato e mi ha fatto i complimenti. I primi giorni a Napoli? Sta andando tutto bene, posso imparare tanto dai compagni e Ancelotti"

IL VERO MOTIVO PER CUI CR7 NON INDOSSA LA PATCH DI MVP

FABIAN RUIZ: "RINNOVO CON NAPOLI? SPERO ARRIVI PRESTO"

DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY

La sfortunata autorete di Kalidou Koulibaly gli ha impedito di festeggiare con un risultato positivo il suo esordio e il suo primo gol in Serie A, ma la serata dell'Allianz Stadium per il nuovo attaccante del Napoli Hirving Lozano resterà di quelle da ricordare. Lo ha spiegato lo stesso 24enne messicano, arrivato in Serie A dal Psv Eindhoven per 38 milioni più bonus, nel corso di un'intervista con l'emittente televisiva messicana TUDN. Il motivo? Un colloquio a fine partita con Cristiano Ronaldo. "Quando c'è stato l'ultimo gol si è avvicinato e mi ha fatto i complimenti. Mi ha dato il benvenuto in Italia. È stato qualcosa di molto bello perchè lui è un giocatore spettacolare, di un'altra categoria". Alla prima con il Napoli, Lozano aveva realizzato il centro del 3-2 prima che Di Lorenzo completasse la rimonta, vanificata dal tocco di Koulibaly nel finale. “Mi è piaciuta molto la partita – spiega l'attaccante - la squadra è stata fantastica nonostante giocasse contro grandi giocatori, non solo Cristiano. Il gol? Prima di tutto pensavo a convincere l'allenatore. Non avevo parlato con lui ed entrare nell'intervallo in uno stadio spettacolare è stato molto bello".

“Il gol all'esordio? Mi viene tutto naturale”

Come era già accaduto con Pachuca e PSV Eindhoven, Lozano ha celebrato l'esordio in un nuovo campionato con un gol. Nessun segreto, assicura il numero 11 del Napoli: "Non faccio nulla di particolare, ho sempre voglia di giocare e tutto viene naturalmente. Mi succede semplicemente questo, metto sempre lo stesso impegno in ogni partita e questo mi ha portato a segnare un gol al debutto anche a Napoli”. Valso nell'occasione i complimenti di un collega che ha vinto per cinque volte il Pallone d'Oro. Non a caso Lozano è soprannominato “Chucky”: colpisce all'improvviso, come faceva la protagonista del film 'La bambola assassina'. L'acquisto più costoso nella storia del Napoli ha parlato anche del suo processo di adattamento in una nuova realtà: "Sono qui da poco ma sto imparando le abitudini di un posto che non conoscevo, sta andando tutto bene. II mio obiettivo è migliorare il mio livello di gioco e imparare dai giocatori più esperti e da Ancelotti".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche