Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
10 settembre 2019

Roma, conferenza stampa di presentazione di Mkhitaryan: "Posso giocare ovunque"

print-icon

Il centrocampista armeno non vede l'ora di cominciare la sua nuova avventura in giallorosso: "Posso giocare ovunque in attacco, partendo dalla fascia esprimo il meglio". Ds Petrachi: "Mkhitaryan ci ha aiutato nella trattativa rinunciando ad alcuni soldi"

UNDER OUT 5 SETTIMANE: BRUTTE NOTIZIE PER FONSECA

QUALIFICAZIONI EURO 2020: MKHITARYAN BATTE DZEKO

DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY

Sky Calcio: Serie A TIM 7 partite su 10 ogni turno

Henrikh Mkhitarian può giocare ovunque e non sente la pressione: il centrocampista armeno è carico in vista della sua nuova avventura alla Roma, dove è arrivato negli ultimi giorni di mercato dopo la stagione e mezza giocata con l'Arsenal. Mkhitarian è rientrato nella Capitale dopo essere stato protagonista con la sua Armenia nella gare di qualificazione ad Euro 2020 (doppietta nel 4-2 alla Bosnia di Edin Dzeko).

Petrachi presenta 'Miki'

Nella sala stampa di Trigoria il primo a prendere parola è stato il ds Gianluca Petrachi: "Siamo qui per presentare Miki come ama sentirsi chiamare. Siamo contenti di aver portato alla Roma un altro giocatore di spessore internazionale. Sono convinto che il suo acquisto possa portare qualità. Gli garantiremo sostegno, motivazione e voglia di giocare. La Roma e i suoi tifosi faranno sentire il loro calore. Mkhitaryan ci ha aiutato nella trattativa rinunciando ad alcuni soldi"

Mkhitarian: "Ho passato un momento difficile"

L'armeno non vede l'ora di cominciare con la Roma: "Sono felice di essere qui, prima di arrivarci ho passato un periodo difficile, questa è una nuova avventura. So quali sono gli obiettivi del club. Farò il mio meglio per aiutare la squadra a raggiungerli”. L'armeno ha lasciato la Premier League dopo tre stagioni per rilanciarsi, ma è abituato alla pressione: "Non mi spaventa, nelle grandi squadre è sempre così, hai gli occhi di tutti addosso, le critiche fanno parte del calcio. Ho trent'anni e so come gestirle. Ho scelto la Serie A perché è una grande occasione, sono venuto qui per divertirmi e godermi il calcio. L'Inghilterra è il passato, la Roma non è un passo indietro. Si gioca un grande calcio in Italia. Per un calciatore è importante aver piacere di giocare, all'Arsenal non lo provavo più". L'armeno ha spiegato quale è il suo stile di gioco: "Posso ricoprire tutte le posizioni d'attacco, conta essere utile per la squadra. Partendo dalla fascia esprimo il meglio. In Nazionale gioco più centrale, ma sono anche un finalizzatore. In Premier partivo in posizione più arretrata e per questo segnavo meno. Voglio fare più gol e più assist possibili".

I complimenti a Fonseca

L'armeno sta prendendo confidenza con la sua nuova squadra: "Oggi è stato il primo giorno di allenamento. Ho parlato con Florenzi dopo la partita con l'Italia e con Dzeko dopo quella con la Bosnia". Mkhitarian si è complimentato col suo nuovo allenatore Fonseca: “Ho seguito il suo Shakhtar in Champions e in campionato, giocava un calcio spettacolare e offensivo tenendo testa a grandi squadre. Spero che possa fare la stessa cosa con la Roma. Fonseca sarà una scoperta. Spero di imparare presto l'italiano per poter comunicare meglio con voi e con i compagni".

Hai già aggiunto Sky Sport ai tuoi contatti Whatsapp?

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi