Milan, Rebic: "Vorrei il derby come regalo di compleanno. Mai parlato con l’Inter"

Serie A

È stato l’ultimo acquisto del Milan nel calciomercato estivo. Arrivato a Milano dall'Eintracht Francoforte nello scambio con André Silva, Ante Rebic si presenta ai suoi nuovi tifosi

VERONA-MILAN LIVE

DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

MILAN COME CAMBIERÀ LA SQUADRA GIAMPAOLO

Arrivato al Milan nello scambio che ha portato André Silva all’Eintracht Francoforte. È stato l’ultimo colpo di mercato rossonero, ora Ante Rebic, tornato dalla Nazionale, è pronto a debuttare col Milan: “Per me è un sogno essere qui. Ho già fatto qualche allenamento, spero di fare una bella stagione. Il derby si giocherà il giorno del mio compleanno e spero che il Milan vinca. Conosco la storia del Milan, devo solo far bene in questa stagione. In Italia sono già stato ma non avevo molta esperienza, spero di far vedere le mie qualità in rossonero”, ha detto il giocatore croato in conferenza stampa. “Mi sento bene, ho giocato con la Nazionale e nell’Eintracht, deciderà l’allenatore - ha continuato Rebic – Sono un giocatore combattivo, spero che la concorrenza mi faccia bene”.

“Non ho mai parlato con l’Inter, volevo il Milan”

Venticinque anni e già 190 partite con 44 gol in carriera. Per lui due stagioni con la Fiorentina e soli tre gol, ora però Rebic si sente più pronto: “Sono cresciuto dopo la mia esperienza in Germania, sono pronto per giocare qui. Il primo con cui ho parlato è stato Boban, mi ha dato qualche dritta per iniziare”. Sulle altre pretendenti durante il mercato invece: “Non ho mai parlato con l’Inter, forse il mio agente. Quando ho saputo dell’offerta del Milan non ho avuto dubbi. Come numero volevo il 4 ma era già preso, quindi ho scelto il 18 che uso in Nazionale. Non conoscevo il mister, ma in molti me ne hanno parlato in modo positivo. Ho giocato spesso nel 4-3-3, mentre l’anno scorso da seconda punta. Dipende da quello che vuole l’allenatore".

I più letti