Mazzarri dopo Torino-Lecce: "Chiedo scusa ai tifosi. Abbiamo dimenticato come si gioca"

Serie A

L'allenatore del Torino chiede scusa per la prestazione della sua squadra. Il Torino fallisce l'aggancio all'Inter e regala la prima vittoria in campionato al Lecce di Liverani

VIDEO. TORINO-LECCE: GOL E HIGHLIGHTS

DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

Perde il Torino in casa contro il Lecce e lascia l'Inter sola imbattuta in Serie A. La squadra di Liverani si impone per 2 a 1 con i gol di Farias e Mancosu. L'allenatore granata a fine partita chiede scusa ai tifosi, per una prestazione non all'altezza delle precedenti: "Chiedo scusa ai tifosi che sono stati eccezionali nonostante una partita non all'altezza. Abbiamo sbagliato quasi tutto, probabilmente anche in settimana. Andavamo troppo piano, troppi giocatori sottotono. Abbiamo sbagliato mentalmente e a fargli capire che il Lecce corre e che bisognava fare le cose a mille. La colpa è mia perché scelgo io i calciatori. Al di là del possesso palla, abbiamo sbagliato i calci d'angoli questo vuol dire che non c'era lucidità. Uno può parlare di pressioni, ma è solo una scusa. Se vedete il primo gol non esiste incassare una rete così".

"Sembrava ci fossimo dimenticati come si gioca"

Sul Var protagonista nel finale di partita invece: "Le scelte commentatele voi, a me non interessa. Tante volte è successo che non meritavamo certe decisioni. Oggi il Lecce ha meritato di vincere, poteva farci altri gol. Sono deluso e dispiaciuto. Abbiamo dato entusiasmo e oggi abbiamo mancato la prestazione. Non ci sta che la gamba arrivi sempre in ritardo. Non ci possiamo attaccare a questo. Sembrava che ci fossimo dimenticati come si gioca e quello che abbiamo applicato bene negli ultimi otto mesi".

I più letti