#SkyMisterCondò, Walter Mazzarri si racconta

Serie A

Nuovo appuntamento con la serie originale Sky “Mister Condò-Gli allenatori si raccontano”. La puntata in onda stasera alle 20.45 e alle 23.30 su Sky Sport Serie A (disponibile anche on demand e su Sky Go) è dedicata a Mazzarri. "Walter ha sempre amato le sue squadre, ma il Toro è qualcosa di più, glielo leggi negli occhi"

LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA 7^ GIORNATA

DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

Da questa sera, venerdì 4 ottobre, un nuovo episodio della serie originale Sky condotta da Paolo Condò: “Mister Condò – Gli allenatori si raccontano”, dedicato all’attuale allenatore del Torino, Walter Mazzarri.

 

Mazzarri ha sempre amato le sue squadre, ma il Toro è qualcosa di più, glielo leggi negli occhi. Nel corso della carriera non ha goduto di sconti, Mazzarri non è mai salito di due gradini con un passo solo. È avanzato una partita dopo l’altra, col suo corredo di ansia, di adrenalina, di stress. E di passione. Il Toro è uno dei suoi primi giorni in città, la decisione improvvisa di salire a Superga col figlio, in gran segreto per non fare la figura di quello che cerca pubblicità, e pazienza se alla fine un anonimo smartphone rubò due immagini. La gente granata ha capito. Oggi in panchina siede - in verità assai poco - uno di loro (Paolo Condò).

 

Della sua carriera nel mondo del calcio, l’unico ruolo di cui curiosamente tende a non parlare è quello da giocatore, nonostante a Firenze in molti lo vedessero come il futuro Antognoni. Al contrario, rivendica orgogliosamente ogni passo e ogni mansione svolta prima di diventare allenatore.

“Preparatore dei portieri, osservatore … ho fatto tutto, tutti i mestieri del calcio, alla Primavera ci tengo, perché fu un anno bellissimo, dove io mi formai tanto, feci anche il corso di prima categoria e poi feci con i grandi il primo anno ad Acireale”  (Walter Mazzarri).

Il primo grande successo di Mazzarri è la promozione del Livorno in Serie A, a cui fa seguito, poco dopo, l'incredibile salvezza della Reggina.

A Genova, doma Cassano e lotta in Europa con la Sampdoria (2007-2009). Col Napoli firma un altro capolavoro: secondo posto in classifica e ritorno in Champions League. 

L’ultima Inter di Moratti è per lui di fiele. Un anno in Premier col Watford, a cui regala due successi storici come le vittorie contro United ed Arsenal, rende il percorso meno amaro, ma a lui servono stimoli e forti ambizioni per tornare in Italia ad allenare.

“Quando seppi che mi voleva, la prima cosa che gli ho detto: “Presidente, io sono ambizioso, se torno in Italia voglio far bene, voglio fare qualcosa come ho fatto a Napoli, che lasci qualcosa”. Io sono un tipo che deve avere stimoli”  (Walter Mazzarri).

“Quando sono arrivato qui, al mio primo allenamento c’era tanta gente. Appena sono uscito, ho avuto un'emozione forte, una cosa particolare. Ho avvertito questa cosa importante, che ti viene nell'anima, la senti dentro, respiri un'aria diversa, respiri un'aria della storia con dei trascorsi pazzeschi, con una squadra leggendaria”.  (Walter Mazzarri)

Ai suoi giocatori chiede in dote una sola qualità: l'orgoglio.

"I discorsi contano poco. Gli obiettivi non bisogna dichiararli o sbandierarli, bisogna perseguirli. Come? Partita per partita". (Walter Mazzarri)

L’episodio “Mister Condò – Gli allenatori si raccontano” dedicato a Walter Mazzari andrà in onda su Sky Sport a partire da venerdì 4 ottobre, alle 23.30 (Sky Sport Serie A), alla vigilia dell’incontro di Serie A Torino-Napoli e sarà disponibile su on demand e Sky Go da sabato 5 ottobre, insieme a tutti gli altri episodi della collezione.

#SkyMisterCondò- Walter Mazzarri si racconta: in onda venerdì 4 ottobre alle 20.45 e alle 23.30 su Sky Sport Serie A; sabato 5 ottobre alle 20.30 e alle 23.45 su Sky Sport UNO. Disponibile su on demand e Sky Go

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche