Milan, Maldini: "Ho difeso Giampaolo finché ho potuto, scelta Pioli non è azzardo"

Serie A

Maldini difende il cambio di rotta in panchina: "Abbiamo 31 partite davanti, possiamo dare ancora una svolta alla stagione". Su Giampaolo: "Era stata scelta giusta, ma non ha funzionato"

MILAN-LECCE LIVE

"Pioli non è un azzardo. Noi vogliamo essere protagonisti in questa stagione, non vogliamo avere una stagione buttata". Lo ha detto il dt del Milan, Paolo Maldini, presentando il nuovo allenatore Stefano Pioli. "Ringrazio Giampaolo - aggiunge Maldini - per la professionalità, 3 mesi fa eravamo qui a parlare con lui ma questa è stata una scelta ponderata e condivisa, se torniamo indietro era una scelta giusta per una squadra giovane. Semplicemente non funzionava. Ho difeso Giampaolo perché era giusto così. Abbiamo 31 partite davanti, possiamo dare ancora una svolta a questa stagione. Noi non vogliamo stare qui 10 anni ad aspettare di diventare competitivi".

Gazidis: "Salvato il Milan dal fallimento, ora lavoriamo per riportarlo in alto"

Le dichiarazioni in conferenza stampa dal CEO del Milan Ivan Gazidis in occasione della presentazione del nuovo allenatore Pioli: "Per prima cosa voglio ringraziare Giampaolo e lo staff di riferimento. È un bravissimo allenatore e sono convinto avrà una grande carriera. Questa decisione non è stata presa a cuor leggere. Abbiamo messo al primo posto il club, campiamo la frustrazione dei nostri fan. Stiamo intraprendendo un viaggio che non sarà facile. Alla fine affrontiamo una realtà che non possiamo ignorare. Abbiamo ereditato un club che abbiamo dovuto salvare dalla bancarotta. Abbiamo rischiato la retrocessione in Serie D, stiamo lavorando per riportare in alto il Milan. Non dico a cuor leggero tutto questo, è una strada difficile ed è necessario attendere. Faremo altri errori, ma voglio assicurarvi che siamo determinati. Vogliamo investire in uno stadio con lo scopo di dare delle basi e le fondamenta solide per investire sui giocatori. Sono qui i miei colleghi per fare questo annuncio. Anche loro sanno che la strada è difficile, questo sentiero è difficile, ma troveremo il modo di farcela. Abbiamo migliorato la squadra con investimenti estivi e siamo uno dei migliori sei investitori al mondo. Sono sicuro che i tifosi capiranno la qualità di questi acquisti. Al momento quattro punti ci separano dalle posizioni di vertice. Abbiamo preso un allenatore che può far crescere i nostri giocatori. Sono contento di accogliere Pioli nel nostro club".

I più letti