Hamsik: "Tornare in Italia per aiutare il Napoli? Non lo escludo"

Serie A

L'ex capitano del Napoli, oggi in Cina, ha parlato di un suo possibile ritorno in azzurro: "Se mi chiedessero di tornare per dare una mano? Difficile rispondere, ma non lo escludo. Non so se farei comodo al Napoli ora, andare via è stata una mia decisione"

KOULIBALY TRA MERCATO E SCUDETTO: "RESTO E VINCO QUI"

KOULIBALY E IL PROBLEMA RAZZISMO

L'ADDIO DI HAMSIK E LE REAZIONI DEI SUOI COMPAGNI

DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

Ha giocato nel Napoli per 12 stagioni, dal 2007 al 2019, di cui sei da capitano, ed è il calciatore azzurro con più presenze in tutte le competizioni ufficiali. Naturale che Marek Hamsik faccia fatica a dire di no a priori a un eventuale ritorno nella squadra salutata nello scorso febbraio. "Non so se farei comodo al Napoli ora, ma è stata una mia decisione quella di andare via. Certo, dispiace, ma il Napoli resta nel mio cuore" sono le sue parole in un'intervista rilasciata a Sportmediaset.

"Questo Napoli può vincere lo scudetto e andare lontano in Champions"

Primatista di sempre per partite giocate nelle competizioni europee (80) e in Serie A (408) con la maglia del Napoli con 121 gol, Hamsik da febbraio è in Cina per vivere una nuova sfida con il Dalian Yifang, maglia sin qui indossata 26 volte con tre reti. "In Cina va bene, tra poco finisce il campionato: è già passato un anno, mi sono abituato". L'idea di tornare a giocare con il Napoli, però, non sembra di semplice realizzazione a breve termine: "Se mi chiedessero di tornare per dare una mano? Difficile rispondere. Non lo escludo, ma devo dire di aver firmato un contratto di tre anni in Cina. Quindi penso di rimanere lì”. Intanto Hamsik assicura il sostegno da tifoso alla squadra di Ancelotti: "Ora andrò a vedere i ragazzi contro l’Atalanta (partita in programma il 30 ottobre, ndr). Questo Napoli può vincere lo scudetto e andare lontano in Champions, può fare qualsiasi cosa".

I più letti