Atalanta, Gasperini: "Zapata out? Sono furioso. Occasione per Muriel, è pronto"

Serie A

Nella conferenza stampa prima della sfida con la Lazio, l'allenatore dell’Atalanta si è sfogato sull'infortunio del colombiano: "Le Nazionali giocano amichevoli inutili e poi ci si lamenta degli infortuni". Al posto di Zapata pronto Muriel: "Ha un’occasione importante per riprendersi". E su Papu Gomez: "Gli ho chiesto il doppio dei gol dell’anno scorso"

LAZIO-ATALANTA LIVE

Dai sorrisi e gli autografi dell’Oriocenter allo sfogo nella conferenza stampa prima di Lazio-Atalanta. Sono passate  solo 24 ore dall’incontro con i tifosi atalantini e Gian Piero Gasperini ha già perso il buon umore. Il motivo? Una domanda sull’infortunio di Duvan Zapata che salterà probabilmente una striscia di partite decisive per la stagione dell’Atalanta. Gasperini si è sfogato così: "Come ho reagito quando ho saputo che si era fatto male? Con un’imprecazione. Paghiamo un conto salato alle Nazionali e questa cosa non va bene: è inutile disputare amichevoli che non hanno nessun significato. In questo modo si espongono a molti rischi i calciatori, costretti a un tour de force di 12-13 giorni senza giocarsi niente di importante. E poi ci si lamenta se gli infortuni aumentano". Al posto di Zapata, in attacco, ci sarà un altro colombiano, chiamato a una prova di maturità: "Muriel? E’ pronto dopo 3 settimane difficili. Queste partite saranno fondamentali per lui. L’assenza di Duvan lo costringerà a superare le diffcioltà".

"Ripartiamo bene"

Con la Lazio una sfida difficile, ma l’Atalanta non ha paura: “Riprendiamo il campionato con una partita di prestigio, la prima di una striscia lunga e piena di ostacoli. Abbiamo già giocato a Roma quest’anno e siamo fiduciosi. Vogliamo ripartire bene". E per farlo Gasperini conta molto sul leader indiscusso della squadra, Papu Gomez. Dopo le parole al miele rilasciate all'Uefa nei giorni scorsi, l’allenatore ha caricato così l’attaccante argentino: "Gli ho chiesto il doppio dei gol e una volta e mezzo gli assist della passata stagione. In più voglio sacrificio nelle coperture, a centrocampo e maggiore coinvolgimento nella fase di impostazione. Ha le spalle larghe e il baricentro basso, se lo carichi regge tutta la pressione".  Un profilo adombrato dall’ottimo inizio stagionale di Gomez è sicuramente Malinovskyi: "Chiaro che la convivenza con il Papu sia difficile. Ma lui ha potenzialità molto interessanti".

I più letti