Caos Napoli, società contro giocatori: "Ci tuteleremo, ritiro non era punitivo"

Caos

Dopo l'ammutinamento di ieri sera post Champions, oggi allenamento regolare a Castel Volturno ma poi la squadra ha deciso di tornare a casa. La società pubblica due comunicati e non fa passi indietro: "Tuteleremo i nostri diritti economici, in ogni sede. Sul ritiro decide Ancelotti". Poi ancora: "Il ritiro non era punitivo ma costruttivo". L'allenamento di domani sarà chiuso alla stampa

NAPOLI-GENOA LIVE

1 nuovo post

Napoli, allenamento chiuso alla stampa

L'allenamento del Napoli allo stadio San Paolo in programma domani pomeriggio non sarà aperto alla stampa, contrariamente a quanto era stato comunicato. La squadra azzurra alle 15.30 si allenerà allo stadio in una seduta speciale aperta agli abbonati. Lo staff di comunicazione del club azzurro aveva annunciato che anche i giornalisti e i fotografi avrebbero potuto assistere alla seduta di allenamento dalla tribuna stampa. In seguito alla difficile situazione ingenerata dal ritiro stabilito dal club e poi disertato dai calciatori e al conseguente silenzio stampa imposto dalla società, il Napoli ha revocato l'apertura dell'allenamento peri cronisti
 

- di daniele.caiola

Napoli: "Il ritiro non era punitivo"

Dopo un primo comunicato emesso nel pomeriggio la società di De Laurentiis ha appena pubblicato una nuova nota ufficiale nella quale riporta il pensiero del presidente sulla natura del ritiro riprendendo alcune frasi che lo stesso aveva pronunciato nei giorni scorsi: "Con riferimento alle notizie apparse oggi e negli ultimi giorni relative al ritiro della prima squadra, la Società rileva con sorpresa come alcuni organi di stampa lo abbiano erroneamente qualificato “ritiro punitivo”. Il Presidente De Laurentiis – lunedì 4 novembre -  aveva dichiarato a Radio Kiss Kiss  in modo chiaro e inequivocabile:  “Questo è un ritiro costruttivo e non punitivo”. Un ritiro, espressione della complessa modalità di allenamento, destinato a far ritrovare al gruppo dei calciatori la concentrazione e le necessarie motivazioni alla vigilia di due gare importanti e delicate".
- di daniele.caiola

Il report dell'allenamento e il programma di giovedì

Sul sito ufficiale del Napoli si ha la conferma della modalità dello svolgimento della seduta di allenamento odierno: Ancelotti ha iniziato a preparare la sfida con il Genoa in programma sabato sera al San Paolo. La squadra si è divisa in due gruppi, in modo che i giocatori che sono stati impiegati dal 1' in Champions svolgessero lavoro di scarico. Allan ha svolto lavoro personalizzato, così come Ghoulam (per lui anche terapie). Al momento il sito ufficiale del club mette in evidenza l'iniziativa che coinvolge gli abbonati per la giornata di giovedì 7 novembre: seduta di allenamento al San Paolo, aperta a chi ha sottoscritto l’abbonamento per la stagione sportiva in corso, con possibilità di accedere all’impianto nel settore Distinti.

 
- di Redazione SkySport24

Atteso un nuovo comunicato del Napoli

A breve dovrebbe uscire un'altra nota della società, per definire bene i contorni del ritiro voluto da Aurelio De Laurentiis e spiegarne bene i motivi: un ritiro costruttivo, non punitivo. Questa era l'idea del presidente che, nel frattempo, ha lasciato il suo albergo di Napoli sul lungomare di Napoli (dove aveva soggiornato dopo la partita di ieri sera con il Salisburgo). A quanto si apprende, De Laurentiis dovrebbe restare a Napoli ed è atteso a un incontro per lo stadio. Non ci dovrebbero essere altri contatti con Ancelotti 
- di daniele.caiola

Ancelotti e Giuntoli lasciano Castel Volturno

Ancelotti è uscito dal centro sportivo esattamente nel momento in cui usciva il comunicato della società. Verso le 15.15 è uscito anche il direttore sportivo. 
 
 
- di daniele.caiola

Il comunicato del Napoli

Poco prima delle 15 il Napoli ha rotto il silenzio ed è arrivata la posizione ufficiale della società: "La Società comunica che, con riferimento ai comportamenti posti in essere dai calciatori della propria prima squadra nella serata di ieri, martedì 5 novembre 2019, procederà a tutelare i propri diritti economici, patrimoniali, di immagine e disciplinari in ogni competente sede. Si precisa  inoltre di aver affidato la responsabilità decisionale in ordine alla effettuazione di giornate di ritiro da parte della prima squadra all’allenatore della stessa Carlo Ancelotti. Infine comunica di aver determinato il silenzio stampa fino a data da definire"
- di daniele.caiola

Confronto Ancelotti-De Laurentiis

Ancelotti è ancora a Castel Volturno, in conference call con Aurelio De Laurentiis. Bisogna infatti capire anche i rapporti tra società e allenatore, non solo quelli fra società e giocatori. Capire se c'è la volontà di continuare assieme, dopo quando successo ieri sera. La scelta dei giocatori di interrompere il ritiro, un ritiro fra l'altro non condiviso dallo stesso allenatore. Ancelotti che da ieri non parla, un silenzio che ha fatto molto rumore. Si attende dunque la sua uscita da Castel Volturno, visto che è stata disdetta anche la sua camera e dunque non resterà in ritiro.

- di daniele.caiola

In arrivo un comunicato della società?

Si attende la posizione del club, dopo la decisione dei giocatori di porre fine al ritiro. Un comunicato che ricostruisca quello che successo e renda noto i provvedimenti del presidente davanti a questo vero e proprio ammutinamento della squadra. Possibili pesanti multe. Al momento il programma, salvo cambiamenti, prevede un allenamento domani alle 15.30 al San Paolo a porte aperte per gli abbonati

 

- di daniele.caiola

Disdette le camere del ritiro

Questa mattina sono state cancellate le prenotazioni delle camere dell'albergo di fronte al centro di allenamento di Castel Volturno, bloccate fino a domenica per il ritiro voluto da De Laurentiis. La disdetta ufficialmente è partita dalla società, dunque informata della volontà del gruppo di tornare a casa dopo l’allenamento di questa mattina. Ancelotti e il suo staff al momento sono ancora in ritiro
- di daniele.caiola

I giocatori vanno via

I giocatori iniziano a uscire da Castel Volturno a bordo delle loro macchine. Lozano, Elmas e Callejon hanno già lasciato il centro, in direzione di casa. Milik e Mertens invece si sono spostato nel ristorante dell'albergo che è di fronte alla struttura e, dopo mangiato, andranno anche loro a casa
immagini da gianlucadimarzio.com
 
- di daniele.caiola

L'amarezza di De Laurentiis

Nell'ultimo piano dell'albergo che lo ospita da sempre nelle sue giornate napoletane, il presidente del Napoli si è svegliato presto. Tante telefonate coi suoi stretti collaboratori per cercare di mettere a fuoco quello che è accaduto ieri. Il ritiro era stato fortemente voluto dal presidente perché considerato costruttivo e non punitivo. Da qui l'amarezza di Aurelio De Laurentiis: non per il risultato (Napoli resta padrone del suo destino in Champions), ma per il comportamento dei giocatori. Non c'è al momento un programma definito, ma non è escluso che il presidente non possa raggiungere Castel Volturno in giornata.
- di daniele.caiola

Niente ritiro

Si sta concludendo l'allenamento della squadra. Sono tutti presenti in campo agli ordini di Carlo Ancelotti. Dopo il pranzo, però, i giocatori torneranno a casa. Dunque la decisione di non andare in ritiro presa dal gruppo ieri sera verrà ribadita anche quest'oggi. A Castel Volturno non sono presenti né Aurelio De Laurentiis, né il figlio Edoardo.
- di daniele.caiola

Laurentiis sta decidendo cosa fare

C'è attesa di conoscere la reazione di Aurelio De Laurentiis. Il presidente è rimasto in albergo a Napoli e, al momento, non è arrivata alcuna comunicazione ufficiale da parte della società. In questi minuti è in programma una riunione col ds Giuntoli e il resto della dirigenza per decidere le mosse da fare e le eventuali sanzioni da prendere a carico della squadra.
- di Redazione SkySport24

I giocatori tornano a Castel Volturno

In mattinata i giocatori sono tornati a Castel Volturno. Il primo ad arrivare è stato Elmas. L'allenamento, previsto per le 11, è regolarmente diretto da Ancelotti. La situazione lì è di apparente normalità, in attesa i capire quale sarà la decisione della società sul comportamento di ieri sera
- di Redazione SkySport24

Il confronto nello spogliatoio fra giocatori e De Laurentiis jr

L'ammutinamento della squadra è arrivato dopo un acceso confronto all'interno dello spogliatoio. La squadra ha deciso di non continuare il ritiro imposto da De Laurentiis (che a fine partita è andato via, senza passare dagli spogliatoi) ed è stata dunque comunicata al figlio del presidente, Edoardo De Laurentiis. Il primo ad andare a casa è stato Mertens, seguito poi via via da tutti i compagni. Ancelotti invece è rientrato a Castel Volturno.
- di Redazione SkySport24

Cosa è successo ieri sera

Al termine della partita di Champions League contro il Salisburgo, terminata 1-1, la squadra ha deciso di disertare il ritiro imposto dalla società dopo il ko arrivato in campionato contro la Roma. Senza alcuna autorizzazione del club, i giocatori hanno lasciato il San Paolo e non sono tornati a Castel Volturno, dove si è invece recato Carlo Ancelotti insieme al suo staff. L'allenatore, però, ha lasciato lo stadio senza rilasciare alcuna dichiarazione. 
- di Redazione SkySport24

I più letti