Pioli dopo Milan-Napoli: "Abbiamo giocato da squadra, Piatek deve reagire"

Serie A

Un punto a testa tra Milan e Napoli nella sfida di San Siro. Il risultato non soddisfa i rossoneri, ma Pioli si tiene l'ottima prestazione della sua squadra: "Abbiamo lottato contro un avversario forte, peccato non aver sfruttato al meglio le occasioni. Ibrahimovic? Buona serata", ha tagliato corto con un sorriso

A San Siro finisce in pareggio tra Milan e Napoli. I rossoneri recuperano il vantaggio iniziale di Lozano con una rete di Bonaventura. Pioli al di là del risultato è soddisfatto soprattutto per la prestazione messa in campo dalla sua squadra: “Ero sicuro della prestazione, i ragazzi hanno lavorato con attenzione. Abbiamo lottato contro un avversario forte. Ci sono mancati giocatori importanti, chi è subentrato però ha fatto bene. Peccato non aver fatto un gol in più, potevamo anche vincerla. Ho trovato molta disponibilità fin dal'inizio. Serve tempo, anche se tempo non c’è. Abbiamo lavorato per 45 giorni nei quali ci sono state due soste. Abbiamo pagato a caro prezzo alcune disattenzioni. Stiamo giocando da squadra. Se pensiamo ad inizio stagione è come se fossimo a metà agosto. Ho portato dei principi diversi rispetto a prima. Purtroppo non siamo a metà agosto, ma siamo a dicembre. Il calendario non ci ha aiutato. Abbiamo affrontato le squadre più forti. Solo nel secondo tempo contro la Roma non siamo stati squadra. È un segnale importante per un allenatore” ha detto l'allenatore rossonero a Sky Sport.

"Ho bisogno di giocatori come Bonaventura"

Poi Pioli commenta le prestazioni dei singoli: "Piatek ha lavorato molto per la squadra, ha avuto le sue occasioni. Sappiamo che per gli attaccanti è così, va a periodi. Lui non deve demordere, se possibile deve lavorare meglio. Bisogna metterlo nelle condizioni di lavorare bene. Capisco che per un attaccante è importante il gol. Bonaventura? È un giocatore intelligente, sa come muoversi e dare soluzioni. Ogni tanto noi qualche errore nella lettura delle fasi sbagliamo, ho bisogno di giocatori come lui. Il momento psicologico della squadra non è dei migliori. Se siamo realisti in questo momento, non possiamo essere superficiali. È normale avere la testa pesante. Dobbiamo fare un piccolo salto in avanti. Il fatto che concludiamo tanto è positivo. Ibrahimovic? Buona serata” conclude scherzando Pioli.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche