Inter, Lukaku supera Ronaldo: 10 gol nelle prime 13 partite

Serie A
©Getty

Non si ferma più il centravanti belga, un fattore per Antonio Conte: già raggiunta la doppia cifra in 13 gare di campionato, meglio del fenomenale Ronaldo ma anche di altri bomber nerazzurri come Vieri e Milito oltre ad Eto'o e Icardi. Solo Stefano Nyers, debuttante nella stagione 1948/49, segnò con la stessa frequenza di Lukaku

Da otto anni va in doppia cifra nei campionati disputati, ma a fare notizia è il traguardo raggiunto a tempo di record. Vietato fermarsi per Romelu Lukaku, un fattore per Antonio Conte che non può davvero fare a meno del suo gigante. Che coppia con Lautaro Martinez, gemelli del gol entrambi a segno a Torino: il loro saldo in campionato recita 16 reti ovvero il 55% del bilancio complessivo dell’Inter, 29 centri (meno solo dell’Atalanta) e 34 punti a -1 dalla Juve capolista. Numeri che esaltano i nerazzurri e che confermano le qualità del colpo estivo di mercato, 65 milioni di euro (bonus esclusi) al Manchester United per un centravanti di livello assoluto. Il 26enne belga ha segnato in 8 delle prime 13 partite disputate in Serie A, intervallo che iscrive Lukaku tra i bomber della storia interista.

Si salvi chi può: Lukaku meglio di Ronaldo

Sono 10 i gol realizzati in 13 giornate, debuttante scatenato a confronto con i migliori attaccanti del passato nerazzurro. Prendete Mauro Icardi rinato al PSG, eppure il giovanissimo argentino si fermò a 9 reti nel primo campionato all’Inter (stagione 2013/14). Chi invece raggiunse la doppia cifra da esordiente fu Christian Vieri nel 2000, tuttavia Bobo vi riuscì a febbraio complice qualche infortunio di troppo. Il tandem con Lautaro suggerisce qualche parallelo con Eto’o e Milito, coppia memorabile nel Triplete nerazzurro che non viaggia agli stessi ritmi di Lukaku in Serie A: El Principe arrivò a quota 10 a metà dicembre ma segnò 22 volte nel campionato 2009/10, torneo nel quale Samuel tagliò il traguardo della doppia cifra solo a marzo. E prima di loro Ronaldo il Fenomeno, Pallone d’Oro nel 1997 quando arrivò all’Inter, segnò il suo 10° gol in campionato alla 18^ giornata. Insomma, Romelu supera a novembre i mostri sacri nell’ultimo ventennio del club ma ammette un predecessore: parliamo di Stefano Nyers, attaccante francese naturalizzato ungherese, che nella Serie A 1948/49 realizzò la sua rete numero 10 alla 13^ partita. Proprio come Lukaku, pronto a sbloccarsi in Champions ma dall’impatto devastante in nerazzurro.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche