Mihajlovic, la conferenza integrale dell'allenatore del Bologna. VIDEO

Bologna

Sinisa, nella conferenza convocata per fare il punto sul percorso di cure contro la leucemia: "Sono stati 4 mesi difficili, ho conosciuto persone straordinarie. Grazie ai medici di avermi supportato e sopportato". Poi cita Vasco: "Sono e sarò ancora qua". Un messaggio alla squadra: "Devono dare il 200%, non sempre l'hanno fatto. Chi non lo farà se la vedrà con me". E su Ibra: "Se deciderà di venire da noi lo farà per la nostra amicizia". Michele Cavo, direttore del reparto di ematologia del Policlinico Sant'Orsola: "Felici di avervelo restituito in ottima forma"

1 nuovo post
Mihajlovic e l'appello ai malati. VIDEO
- di Redazione SkySport24
Sinisa e l'idea Ibra al Bologna. VIDEO
- di Redazione SkySport24
Mihajlovic si commuove parlando della moglie e dei figli. VIDEO
- di Redazione SkySport24
Finisce tra gli applausi della sala stampa la conferenza di Sinisa Mihajlovic: "Ci vediamo presto ragazzi". 
- di marcosal93
Mihajlovic: "Panchina d'Oro? Il premio lo accetterei solo per quello che ho fatto col Bologna. Se me lo danno per la mia malattia non mi interessa. Non mi serve". 
- di marcosal93
Mihajlovic: "Altri messaggi di affetto graditi? Tutti. Dai politici ai colleghi, dalla lettera di un bambino ai tifosi. Sono piccoli gesti che mi hanno dato grande forza". 
- di marcosal93
Mihajlovic: "Mancini? Non ci sentivamo da anni. E' stato il primo a chiamarmi quando mi sono ammalato e il primo a venirmi a trovare in ospedale. Sono contento che abbiamo riallacciato la nostra amicizia. E sono molto contento anche per quello che sta facendo con la nazionale". 
- di marcosal93
Mihajlovic: "Miroslav Tanjga? (vice di Sinisa, ndr) Lui è mio fratello, fa parte della mia famiglia. Una persona che capisce di calcio e che ti dice sempre quello che pensa. Gliel'ho già detto: mi aspettavo di più anche da lui come da tutta la squadra. So che ha grande passione e che lavora benissimo, anche se a volte non siamo riusciti a mettere in pratica il nostro calcio". 
- di marcosal93
Mihajlovic: "Mi piacerebbe conoscere il donatore di midollo? (anonimo, come hanno spiegato i dottori, ndr). Certo, ma come sapete non posso. Farò una lettera e cercheremo di fargliela avere, chiunque sia". 
- di marcosal93
Riprende parola Claudio Fenucci, ad del Bologna sul tema Var: "Non abbiamo mai fatto grandi polemiche. Penso dovremmo smetterla di creare casi e trasformare il Var in una moviola in campo". 
- di marcosal93
Mihajlovic: "Var? E' una cosa utile, anche se ci sono situazioni che non capisco. Ma in generale sono contento che esista questo strumento. Sono le regole che mi lasciano perplesso, ogni tanto ci vuole un ingegnere nucleare per capire qual è la posizione giusta per valutare il fallo di mano". 
- di marcosal93
Mihajlovic: "In ospedale la mia unica distrazione era leggere, guardare film e soprattutto seguire gli allenamenti. Ho tenuto riunioni, anche arrabbiandomi. Questo mi ha aiutato molto nel quotidiano di questi ultimi quattro mesi. In cosa cambierò? Mi sono promesso di arrabbiarmi di meno, ma proprio non ce la faccio (risate dalla sala stampa, ndr). Il periodo più duro è stato col primo ricovero in estate. Non c'erano neanche le partite, nessuna distrazione".  
- di marcosal93
Mihajlovic: "Per ora posso allenare ma al momento non posso andare allo stadio. In una tra Milan e Atalanta (8 e 15 dicembre, ndr), o entrambe, penso che potrei essere presente. Non posso viaggiare in gruppo. Andrò in macchina su distanze brevi. Sempre vedendo anche cosa dicono gli esami". 
- di marcosal93
Mihajlovic: "Ibrahimovic? Ci siamo parlati un mese fa e une decina di giorni fa. Vediamo quello che succede. Lui sicuramente è interessato, se viene, verrebbe per me e l'amicizia che ci lega. Ma ci sono anche altre soluzioni. Prima del 10 dicembre non penso accadrà nulla. Per ora è tutto in stand-by". IL VIDEO: MIHAJLOVIC SU IBRA
- di marcosal93
Mihajlovic: "Sentire l'affetto dei tifosi avversari per cui un tempo ero un 'nemico' mi ha fatto grande piacere. Hanno guardato l'uomo e non il calciatore-allenatore. Ricordo quando sono andato in panchina a Verona (era fine agosto, ndr), ci sono stati momenti dove non mi sono sentito bene. Ma sono rimasto lì. Allenare mi fa sentire vivo. Spesso ho ragionato col cuore, ora anche con la testa". 
- di marcosal93
Mihajlovic: "In questi ultimi due giorni con loro, ho rivisto la mia squadra. Ho parlato a tutti, ora ognuno di noi deve dare il massimo. Non guarderò in faccia a nessuno. Giocherà solo chi lo merita". 
- di marcosal93
Mihajlovic: "La partita contro il Parma? Mi ha fatto arrabbiare che la reazione in campo non c'è stata, al di là del pareggio nel finale. Non c'è stato nulla della mia squadra in quei novanta minuti". 
- di marcosal93
Mihajlovic: "Mia moglie sui social aveva recentemente postato una foto con una citazione di Eros Ramazzotti. Io oggi voglio usarne un'altra di Vasco Rossi: 'Io sono ancora qua'. E così è. Non mollerò niente, cercando di essere sempre il più presente possibile, con le dovute cautele. Allenare mi fa sentire vivo". IL VIDEO: MIHA CITA VASCO
- di marcosal93
Mihajlovic: "Io ho lottato ogni giorno in ospedale. Con la squadra ho cercato di essere sempre il più presente possibile. Speravo di vedere in campo un po' di questa forza e di questo sacrificio. Purtroppo questo non è sempre successo. Devo dirvi che sono molto arrabbiato per i risultati, per il gioco, per l'atteggiamento. Ho parlato coi ragazzi: ora si deve dare il duecento per cento. Dobbiamo riprendere la normalità e a fare punti. E chi non lo fa avrà problemi con me. Sono sicuro che usciremo da questo momento e vedremo il Bologna che io voglio vedere, quello dell'anno scorso e quello visto in alcune partite di quest'anno". 
- di marcosal93
Mihajlovic: "Ho avuto paura, e ce l'ho ancora. Ora devo riprendere tutto gradualmente. So che più tempo passa più riprenderò le forze. Pendo diciannove pastiglie al giorno, ma le prendo. Perché il mio obiettivo era uscire dall'ospedale: quello era la mia chiusura del cerchio, il dormire a casa mia e non stare sempre in ospedale. Spero dopo questa esperienza di uscirne come uomo migliore. Prima la pazienza non era il mio forte, ora mi godo ogni minuto di ogni giornata. Sembra una cosa da niente, ma prendere una boccata d'aria diventa una cosa bellissima. Ora non parliamo più della leucemia di Mihajlovic, ma di Mihajlovic l'allenatore del Bologna". 
- di marcosal93

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche