Inter Roma, tutto quello che c'è da sapere

Serie A

Inter e Roma si affronteranno per la 173^ volta in Serie A. Sono le due squadre che finora hanno segnato di più su palla inattiva e nella prima mezzora di gioco. Dzeko si esalta al Meazza, Lautaro vuole continuare a stupire

INTER-ROMA LIVE

Quando e dove si gioca Inter – Roma?

La partita tra Inter e Roma, valida per la 15^ giornata del campionato di Serie A, si giocherà venerdì 6 dicembre alle ore 20:45 allo stadio Giuseppe Meazza di Milano.

Dove è possibile vedere Inter – Roma?

La sfida tra Inter e Roma sarà tramessa in diretta esclusiva da Sky sui canali Sky Sport Serie A e Sky Sport 251, con visione disponibile in 4K per i possessori di Sky  Q. La telecronaca sarà affidata a Fabio Caressa, con il commento tecnico di Beppe Bergomi.

Quanti sono i precedenti tra le due squadre?

Inter e Roma si affronteranno per la 173^ volta in Serie A. Il bilancio complessivo è a favore dei nerazzurri, che hanno conquistato 72 vittorie a fronte delle 49 dei giallorossi, con 51 pareggi. A San Siro il dato è ancora più indirizzato con 44 successi a 15 e 27 pari. Le due squadre hanno pareggiato tutti gli ultimi tre incontri di campionato: solo una volta hanno trovato il pareggio per quattro gare di fila nella competizione, nel 1967. L'Inter ha vinto solo tre delle ultime 14 partite interne di Serie A contro la Roma, l'ultima nel 2015 - completano il parziale cinque successi giallorossi e sei pareggi. Quella di venerdì potrebbe essere la prima sfida tra due squadre a raggiungere quota 500 gol in Serie A: entrambe sono al momento a 499.

Qual è lo stato di forma delle due squadre?

L’Inter capolista vince da cinque gare consecutive in campionato, dove ha battuto nell’ordine Brescia, Bologna, Hellas Verona, Torino e Spal. Un ruolino di marcia che ha permesso alla squadra di Antonio Conte di superare la Juventus in testa alla classifica, approfittando del 2-2 dei bianconeri in casa sol Sassuolo.. La Roma invece, dopo le difficoltà incontrate col Parma all’ultima partita prima della sosta, ora ha ripreso ad ingranare: tre vittorie convincenti contro Brescia, Basaksehir in Europa League ed Hellas Verona hanno rilanciato i giallorossi in zona Champions. L’Inter, che ha registrato 12 successi nelle prime 14 partite stagionali di Serie A per la prima volta nella sua storia, potrebbe diventare la seconda squadra a ottenere almeno 13 vittorie nelle prime 15, dopo la Juventus (13 nel 1949/50, 14 nel 2005/06, 13 nel 2013/14 - quando c'era Conte sulla panchina dei bianconeri - e 14 nel 2018/19). La Roma ha vinto cinque delle ultime sei gare di campionato; nello stesso periodo l’Inter ha ottenuto lo stesso numero di successi, meglio ha fatto solo la Lazio con sei. Venerdì si affrontano le due squadre che hanno segnato più gol su palla inattiva (12 la Roma, 11 l'Inter) nelle prime 14 giornate di questa Serie A; quella nerazzurra è anche la formazione che ha subito meno reti in questa situazione di gioco, soltanto una. Sono anche le due squadre che hanno realizzato più reti nel corso della prima mezz’ora di gioco in questa Serie A; i nerazzurri hanno già eguagliato lo stesso numero di gol segnato in tutto lo scorso campionato nello stesso intervallo temporale (12).

Quali giocatori possono essere protagonisti?

Inter – Roma è anche un duello tra grandi attaccanti. Tra i nerazzurri è Lautaro Martinez l’elemento più in forma e insieme a Romelu Lukaku costituisce una coppia molto temibile per le difese avversarie. Basti pensare che dall’inizio di ottobre, solo Ciro Immobile (14) ha segnato più gol in tutte le competizioni dell’attaccante argentino (12) tra i giocatori di Serie A. Il belga invece è già arrivato in doppia cifra in campionato con 10 reti e in totale ha segnato 11 gol in 18 partite calcolando anche la Champions League. Edin Dzeko invece ha preso parte attiva a sei reti al Meazza in campionato (tre gol e tre assist): escluso l’Olimpico, è lo stadio in cui ha partecipato a più marcature nella competizione. Il bosniaco peraltro in estate era stato cercato proprio dall'Inter e per lungo tempo sembrava essere destinato a trasferirsi. Poi ha deciso di rinnovare il contratto con la Roma e restare in giallorosso, facendo felice Fonseca che l'ha sempre considerato di vitale importanza nel progetto tecnico.

I più letti