Juve-Lazio, Sarri dopo il ko in Supercoppa: "Noi senza energie. Non è colpa del tridente"

Juventus
©Getty

Supercoppa italiana alla Lazio. L'allenatore bianconero parla nel post partita: "Dispiace aver perso un trofeo, ma guardiamo avanti. I ragazzi non si faranno condizionare da due gare perse. La Lazio vive un momento magico, ma fra qualche mese potrebbe non essere cosi..."

A Riad, in Arabia Saudita, la Lazio ha vinto la Supercoppa. 3-1 alla Juventus grazie ai gol di Luis Alberto, Lulic e Cataldi. La squadra di Inzaghi rifila un altro 3-1 ai campioni d'Italia, dopo la vittoria di due settimane fa in campionatoPrestazione sottotono dei bianconeri a cui non basta il gol di Dybala. Sarri non nasconde la delusione nel post partita: "Ci dispiace aver perso un trofeo, ma andiamo avanti. Abbiamo tante competizioni da giocare. C'è amarezza, ma piangersi addosso non risolve problemi.

Ieri abbiamo fatto il miglior allenamento della stagione. Mi ha lasciato sensazioni di brillantezza che forse non erano completamente vere. La mia sensazione è che siamo arrivati qui con un piccolo deficit di energie fisiche e mentali. Può succedere in un ciclo come questo. Abbiamo sfiorato il pareggio, il 3-1 al 93' lascia il tempo che trova. Eravamo in partita, al 91' abbiamo tirato una punizione in buona posizione. 

"Ko non è colpa del tridente"

Il tridente? Ha fatto la gara che doveva, come gli altri sette. State parlando sempre del tridente, ma abbiamo perso con un centrocampista in più - aggiuge -. Non ritengo i tre responsabili della sconfitta.

"La Lazio non è mia bestia nera"

"Io ho sempre vinto contro la Lazio, prima. Puo' darsi che ora loro abbiano una condizione fisica superiore, magari tra due o tre mesi li portiamo via di peso dal campo. Sono in un momento magico: poi se continuano così, c'è poco da fare per tutti".

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche