Atalanta, Bergamo premia Papu Gomez: benemerenza civica all'argentino

Serie A

Il Comune di Bergamo ha assegnato al nerazzurro una delle quindici benemerenze civiche. L'argentino ringrazia: "I vostri valori mi hanno aiutato a essere un giocatore e una persona migliore"

Capitano, leader e trascinatore dell’Atalanta: al Papu Gomez, protagonista indiscusso del 2019 da sogno dei nerazzurri, è stata consegnata una delle quindici benemerenze civiche del Comune di Bergamo. A premiare l'argentino, il sindaco della città Giorgio Gori e il presidente del consiglio comunale Ferruccio Rota durante il consiglio comunale straordinario presso il Teatro Sociale di Città Alta. "Un rappresentante della bergamaschità che arriva da molto lontano e vi ha aggiunto un tocco di fantasia tipico della sua terra. È il simbolo di una comunità aperta al mondo in cui non conta dove si è nati. Personalmente gli avrei dato il premio solo per il gol di ieri al Milan...", ha affermato il sindaco di Bergamo.

Le motivazioni dell'onorificenza

Tra le motivazioni della benemerenza, una delle dieci medaglie d'argento (più cinque d'oro), si legge: "È il capitano e il simbolo dell'Atalanta europea che ha toccato il livello più alto della sua centenaria storia, cui ha contribuito col suo estro; come capitano si è sempre distinto in campo per sportività e professionalità; ha contribuito, con squadra e allenatore, a far conoscere e valorizzare il nome della nostra città in Europa; negli gli ultimi anni ha rifiutato diverse offerte da grandi squadre scegliendo di sposare la causa atalantina; ha deciso di vivere a Bergamo anche dopo la carriera calcistica diventando parte integrante della nostra città; si è distinto in ambito sociale per il forte supporto all'associazione no-profit 'Gli Insuperabili' (scuola calcio per ragazzi con disabilità)".

I ringraziamenti del Papu

"È un vero onore ricevere la benemerenza civica a Bergamo. Città che mi ha accolto fin dal primo anno e che mi ha adottato come a un figlio. Bergamasco non solo si nasce ma si diventa e – ha scritto proprio il Papu Gomez su Instagram – grazie al vostro senso di appartenenza ho imparato i vostri valori che mi hanno aiutato a essere un miglior giocatore ma soprattutto una migliore persona". Spazio poi ai rigraziamenti: "Grazie di cuore alla mia famiglia per essere sempre con me, grazie a tutto il popolo bergamasco, grazie alla famiglia Percassi, ma soprattutto ai miei compagni di squadra, perché senza di loro non avrei potuto realizzare questo sogno. Dall’Argentina all’Italia. Da Catania a Bergamo. Non smettete mai di sognare…", ha concluso Gomez su Instagram.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche