Milan, Leao a Sky: "Ibra è come un fratello, ci aiuterà. Puntiamo a tornare in Europa"

Serie A

L'attaccante portoghese si racconta in esclusiva: "Vogliamo riportare il Milan dove merita. Con Pioli sto aumentando la fiducia in me stesso, quando mi farà giocare sarò pronto"

CAGLIARI-MILAN LIVE

Il Milan chiude il suo girone d'andata a Cagliari. Sabato alle 15 la formazione di Rolando Maran, reduce da due sconfitte consecutive contro Udinese e Cagliari, ospiterà i rossoneri di Stefano Pioli, che arrivano dal pareggio 0-0 in casa contro la Sampdoria. Intervistato a casa Milan, l'attaccante portoghese Rafael Leao ha parlato della situazione del 'Diavolo'.

"Voglio imparare il più possibile da Ibra"

La novità principale di mercato per il Milan è l'arrivo di Ibrahimovic. Il suo arrivo potrebbe mettere in ombra Leao, che mostra tutto il suo rispetto per lo svedese: "Per me è come un fratello maggiore. Da quando è arrivato ha iniziato a parlare con me, dandomi consigli su come migliorare, su come stare in area. Per me è una gran cosa che sia qui, perché lui è un gran giocatore e voglio imparare il più possibile con lui accanto. Penso che ci aiuterà a cambiare le cose, a vincere le partite, perché con lui aumentano le possibilità di successo". A Ibrahimovic sono legate aspettative della società e speranze dei tifosi. Come racconta Leao, i rossoneri puntano a risalire in classifica: "Siamo il Milan. Dobbiamo tornare o in Champions League o in Europa League, perché il Milan merita questo".

"Pioli mi sta dando fiducia in me stesso"

Leao racconta anche del suo rapporto con il mister rossonero. Anche se il suo minutaggio non è elevato, il portoghese vuole farsi trovare pronto: "Non sto giocando molto, ma Pioli è un buon allenatore e mi sta dando molta fiducia in me stesso. Quando mi metterà in campo, gli farò vedere cosa sono in grado di fare".  Il giovane attaccante parla di sé anche a livello tattico: "Posso giocare in tutti i ruoli in attacco, centravanti o esterno, ma preferisco prima punta perché così mi muovo più nei pressi dell'area e ho più chance di fare gol". E sull'intesa con i compagni di reparto: "In allenamento ho provato sia con Ibra sia con Piatek. Abbiamo fatto bene insieme, ci troviamo bene, ci capiamo. Non so se giocheremo così, ma se il mister opterà per le due punte forse avremo più occasioni per segnare"

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche