Sampdoria-Brescia, Ranieri: "Gara durissima. Pochi gol? Mi fido di Quagliarella"

Serie A
ph. YouTube U.C. Sampdoria

Le parole dell’allenatore blucerchiato in vista dello scontro diretto in chiave salvezza contro il Brescia: "Verranno a Genova per vincere, sarà una partita più difficile di quelle giocate contro Roma, Atalanta, Juventus o Milan. Ma il match contro i rossoneri ci ha lasciato aspetti positivi. I gol? Arriveranno, Quagliarella è indispensabile e ho fiducia in lui"

16 punti in classifica per la Sampdoria, due in più del Brescia attualmente terzultimo. Vietato sbagliare per i blucerchiati, che domenica 12 gennaio nella 19^ giornata di Serie A – l’ultima del girone di andata – affrontano al Ferraris la squadra di Eugenio Corini in quello che è un vero e proprio scontro diretto in chiave salvezza. Lo sa bene Claudio Ranieri, che dopo il pareggio ottenuto sul campo del Milan ha voluto mettere in guardia i suoi: "Dalla partita di San Siro siamo tornati a casa con la consapevolezza che, giocando compatti, possiamo creare problemi a qualsiasi avversario – ha detto l’allenatore della Samp in conferenza stampa -, questa cosa mi rende molto fiducioso. Contro il Brescia mi aspetto la stessa prestazione, anche se sono sicuro che sarà una partita difficilissima. Loro verranno a Genova per vincere, sono una squadra che si conosce a memoria e che gioca a due tocchi. Sono sicuro che sarà una gara più difficile di quelle giocate contro Roma, Atalanta, Juventus o Milan. In attacco c’è Balotelli, un campione che ha tante frecce nel suo arco per fare gol. Lui è un giocatore che si ferma con l’intelligenza e la serenità. Dovremo fare una grande partita, giocando da squadra e evitando di allungarci".

Quagliarella, gli infortuni e la corsa salvezza

Tra i problemi della Sampdoria, oltre ai tanti infortuni occorsi ai giocatori blucerchiati, anche la scarsa vena realizzativa. La squadra di Ranieri nelle gare giocate in casa ha segnato appena 6 gol e nell’ultima uscita sul campo del Milan soprattutto Gabbiadini ha fallito diverse buone occasioni per andare in rete. Per ritrovare la via del gol Ranieri si fida del suo capitano, Fabio Quagliarella: "Se mi sono arrabbiato con Gabbiadini dopo gli errori di San Siro? Arrabbiato no – ha precisato l’allenatore -, l’importante è crearle le occasioni. La prossima volta arriveranno i gol. Manolo ha dialogato molto bene con Quagliarella, che per noi è un giocatore indispensabile. Ho molta fiducia in lui. Peccato per i tanti infortuni, ma non dobbiamo fasciarci la testa: nel calcio capitano. Sceglierò la formazione da mandare in campo solo sabato sera. La lotta salvezza? Io sono positivo per natura, non so se quest’anno saranno sufficienti i 40 punti per salvarsi. Noi sappiamo che si saranno alti e bassi, ma dobbiamo continuare a credere in ciò che facciamo senza mai abbatterci".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche