Napoli, multe di De Laurentiis: respinto il ricorso dei giocatori sull'arbitro

Serie A
caos_napoli

Il Giudice ha respinto il ricorso di 6 giocatori che chiedevano la ricusazione dell'arbitro di parte del Napoli dal collegio che dovrà decidere sulle multe inflitte dalla società dopo il rifiuto del ritiro da parte della squadra. Ora la decisione finale sulle multe spetterà ai tribunali di Napoli e Roma

De Laurentiis vince la prima "partita" sulla questione multe ai calciatori. Il giudice Arduino Buttafoco infatti ha rigettato il ricorso presentato da sei calciatori (Insigne, Lozano, Manolas, Mertens, Milik e Zielinski). I giocatori avevano chiesto la ricusazione dell’arbitro di parte del Napoli Bruno Piacci, nominato dal club per i 24 collegi arbitrali che dovranno decidere sulle multe comminate dalla società dopo il rifiuto della squadra di recarsi in ritiro dopo la partita di Champions contro il Salisburgo dello scorso 5 novembre. Respinta la tesi degli avvocati dei giocatori, che ritenevano Piacci non "super partes" in quanto arbitro in tutti e 24 i collegi e perché già nominato in passato dal Napoli per precedenti arbitrati. La decisione sui presidenti dei collegi arbitrali ora spetterà al Tribunale di Napoli per le sanzioni superiori ai 50mila euro (16 in tutto), mentre a quello di Roma per le multe inferiori a 50mila euro (8 giocatori). Si tratta comunque di un primo passo nella vicenda legale seguita alle vicende post Napoli-Salisburgo. I collegi arbitrali sono composti da due membri nominati dalle parti e da un terzo indicato dai Tribunali competenti. 

I più letti