Del Piero e Robbie Williams, siparietto da Cattelan a EPCC: "Abbiamo giocato insieme"

epcc

L'ex capitano della Juventus e il cantante britannico sono stati ospiti del programma condotto da Alessandro Cattelan: "Festeggeremo nel mio ristorante quando questo casino sarà finito", propone Del Piero a Williams, dopo aver ricordato un'amichevole a scopo benefico in cui erano entrambi presenti nel 2014

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI

Prendete due grandi star, una del calcio internazionale e l'altra della musica pop, e mettetele nella stessa trasmissione. Ne uscirà fuori, casualmente, che hanno giocato insieme in passato. E' quello che è successo nel corso di "E Poi C'è Cattelan-Alive". Robbie Williams si inserisce nella "videochiamata" tra Del Piero e Cattelan, e salta subito fuori l'aneddoto: "Abbiamo giocato a calcio insieme", esclama Alex. L'ex capitano della Juventus si riferisce a una partita a scopo benefico organizzata a Manchester nel 2014, in cui erano entrambi presenti: Del Piero come calciatore, Williams come vice-allenatore di Sam Allardyce (parteciparono tanti altri vip come José Mourinho e Gordon Ramsey). Il cantante risponde con una battuta: "Sì, abbiamo giocato insieme quando facevo il terzino sinistro per i Delhi Dynamos", dice scherzando, riferendosi alla squadra con cui Del Piero ha giocato in India a fine carriera. Il siparietto si conclude con un invito da parte di Alex: "Robbie, quando questo casino sarà finito, festeggeremo insieme nel mio ristorante a Los Angeles". Invito accettato.

"Sogno che questa situazione finisca in poche settimane"

Prima del siparietto con Robbie Williams, Del Piero ha affrontato anche il tema della diffusione del coronavirus, che ha causato il momentaneo stop delle manifestazioni sportive: "Sogno che questa situazione finisca nel giro di poche settimane, così che si prolunghi un po' la stagione e tutto torni alla normalità. Non fa niente che faccia molto caldo in quel periodo, tanto le amichevoli estive si sono sempre giocate. Quindi si posticipa un po' l'inizio della stagione successiva, anche perché le grandi competizioni sono state già rinviate come Olimpiadi ed Europei. Per campionato e Champions sono decisioni difficili da prendere" ha detto Del Piero.

Del Piero e il coronavirus in California

Del Piero si trova a Los Angeles insieme alla famiglia. Dalla California ha raccontato come sta vivendo l’epidemia negli Stati Uniti: "C'è una nuova allerta, più seria di quella precedente, con la raccomandazione di restare a casa. C'è già una chiusura totale di uffici, palestre, ristoranti e altri esercizi, ora c'è l'ordine di rimanere in casa, uscire solo per fare spesa, andare in farmacia o in casi di necessità come in Italia. Inizialmente è stata presa un po' alla leggera, ora si corre ai ripari sperando che ciò che è successo prima in Cina e poi in Italia serva da esempio. La vivo in un modo strano, perché già so a cosa si arriva. Stanno cominciando anche qui le dirette Instagram, ma i challenge li evito: ormai ce n'è uno per ogni cosa. Io poi con tre bimbi qui ho meno tempo per fare certe cose".

SERIE A: SCELTI PER TE