Juventus, perché diventa fondamentale recuperare Higuain

Serie A
Giovanni Guardalà

Giovanni Guardalà

©LaPresse

In attacco Sarri ha solo lui come centravanti di ruolo. Ronaldo e Dybala da soli non possono bastare con l'ipotesi di gare ogni tre giorni e a temperature sempre più calde...

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

La rosa lavora al completo già da qualche giorno, anche Demiral, che sta recuperando dal grave infortunio al ginocchio, potrà tornare nella fase calda della stagione. Calda sarà anche dal punto di vista climatico perché, se partirà a metà giugno per proseguire fino ad agosto a ritmo serrato, non sarà semplice da gestire. Nei mesi in cui normalmente i giocatori andavano in vacanza poi, in ritiro fino ai primi tornei estivi, questa volta dovranno giocare partite vere con obiettivi importanti ogni tre giorni e con temperature elevate. Di certo chi ha una rosa ampia come la Juventus potrà sfruttare il vantaggio anche se Sarri dovrà risolvere al più presto il problema attaccanti.

La scommessa Higuain

Perché se in difesa e a centrocampo ha talmente tanta abbondanza da poter ruotare senza perdere efficacia e qualità lì davanti in rosa ha un solo centravanti di ruolo. Gonzalo Higuain. Sara questa la scommessa più importante. Ritrovare il miglior Higuain non soltanto sul piano fisico, dato che è stato l'ultimo ad arrivare dopo oltre due mesi in Argentina, ma soprattutto dal punto di vista mentale.

I dubbi del Pipita

Higuain ha avuto mille perplessità prima di decidere di tornare a Torino prima di tutto per le condizioni di salute della madre oltre ad altre questioni di natura privata. In più il timore per il virus e un contratto che scade fra un anno e che non verrà rinnovato. Insomma ancora oggi Gonzalo Higuain è un’incognita.

Turnover in attacco

Se dovesse tornare ai livelli della prima parte della stagione quando era accompagnato da forti motivazioni, quando aveva deciso con successo di riconquistare la Juventus e lo stesso Sarri dopo le incomprensioni di Londra, allora sì che la Juventus avrebbe la possibilità di far ruotare anche lì davanti giocatori di grande livello. Ma se Higuain non dovesse ritrovarsi sarebbe un problema puntare per tutte le partite su Ronaldo e Dybala. Con il rischio di arrivare alla Champions di agosto con due giocatori già stanchi per superlavoro. Un progetto attacco su cui Sarri sta lavorando. Con la speranza di vincere la scommessa e rivedere il suo Higuain

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche