Morto Giuseppe Rizza, ex calciatore della Primavera della Juve

LUTTO
©LaPresse
rizza_lapresse

Dopo il coma farmacologico erano arrivati segnali di ripresa, ma il giovane 33enne non ce l'ha fatta a superare l'emorragia celebrale che lo aveva colpito nei giorni scorsi. Ha giocato nella Primavera della Juve insieme a Marchisio e Giovinco, nella sua carriera anche le esperienze con Juve Stabia, Livorno e Nocerina

Ha provato con tutte le forze e fino all’ultimo secondo a vincere la sua partita più difficile, quella che stava disputando dallo scorso 10 giugno, quando un’emorragia celebrale in seguito a un malore improvviso lo avevano costretto al ricovero d’urgenza in Rianimazione all’Ospedale Cannizzaro di Catania. Giuseppe Rizza, calciatore di 33 anni con un passato nella Primavera della Juventus, è morto questa mattina dopo che nei giorni scorsi le sue condizioni sembravano in miglioramento, tanto che si era anche risvegliato dal coma. Poi un un improvviso peggioramento e adesso la triste notizie della sua scomparsa che scuote il mondo del calcio italiano. Tanti i messaggi di cordoglio e vicinanza alla famiglia, tra questi anche quello di Giorgio Chiellini che su Twitter ha pubblicato una foto dello sfortunato ragazzo in maglia bianconera con la scritta "Ciao Peppino, ci mancherai". "Stanotte ci ha lasciato Giuseppe Rizza.  Alla sua famiglia va tutto il mio cordoglio e la mia vicinanza", il messaggio sempre su Twitter il portiere della Juve Buffon.

La carriera di Giuseppe Rizza

Esterno sinistro di difesa/centrocampo, Giuseppe Rizza – siciliano di Noto classe 1987 – era stato acquistato giovanissimo dalla Juventus e con la Primavera bianconera ha vinto anche una Supercoppa italiana di categoria contro l’Inter, giocando titolare in una formazione dove erano presenti anche Marchisio, De Ceglie e Giovinco. Dopo la Juventus il passaggio alla Juve Stabia in C1, poi il trasferimento al Livorno con cui ha esordito in Serie B. Arezzo, Pergolettese, ancora Juve Stabia, Nocerina e Noto in Serie D, le altre tappe della sua carriera, che nell’ultimo periodo lo ha visto indossare la maglia della Rinascita Netina, squadra siciliana di Prima categoria. L’ultima prima della tragica notizia della sua prematura scomparsa.

SERIE A: SCELTI PER TE