Inter-Conte, futuro non scontato: confronto a fine stagione

Serie A
Matteo Barzaghi

Matteo Barzaghi

Dopo la sconfitta con il Bologna e il pareggio di Verona la situazione in casa Inter è tesa. Antonio Conte ha parlato della necessità di un confronto a fine stagione per capire insieme alla società se strategie e obiettivi sono gli stessi, e se ci sono le condizioni per andare avanti insieme e provare a vincere

Un confronto per il futuro. Il messaggio di Conte è stato chiaro: a fine stagione ognuno farà le sue valutazioni. Per cui l'Inter e Conte cercheranno una visione comune per continuare senza frizioni. L'intento è trovare insieme il modo di provare a vincere subito, l'esito non è scontato. Il club punterà ancora su Conte senza dubbi per proseguire il percorso di crescita che quest'anno ha portato l'Inter a insidiare la Juve prima del calo in questa strana fase di fine campionato in cui succedono cose strane a tutte le squadre su tutti i campi. La dirigenza ha le idee chiare. Avanti per crescere ancora. Bisognerà però vedere se anche Conte sarà della stessa idea al termine dell'anno quando sarà fatta un'analisi attenta. Se questa analisi porterà a una condivisione di responsabilità e obiettivi, l'Inter ne uscirà rafforzata. In caso contrario potrebbe essere Conte a fare un passo indietro.

vedi anche

Quello che c'è da sapere sul sorteggio dell'Inter

Ecco i temi su cui si ragionerà: tempistiche per raggiungere l'obiettivo, quanto ci vuole per arrivare al livello della Juve? Valutazione della rosa dopo un anno di lavoro insieme, chi è da Inter e chi no. Mercato adattato ai proclami societari. Se si punta alla vetta, serviranno giocatori da vetta. Se si vuole costruire con i giovani servirà più tempo. L'impressione è che le due parti debbano trovare una sintesi delle rispettive posizioni perché entrambe hanno impostato la stessa destinazione. Ora si deve condividere il percorso per salire ancora.

SERIE A: SCELTI PER TE