Muriel, incidente domestico: trauma cranico. e tac negativa. E' tornato a casa

Serie A

Brutta disavventura per l'attaccante colombiano che a seguito di un incidente domestico è stato ricoverato con un trauma cranico e una ferita lacero-contusa alla testa. La tac alla quale è stato sottoposto ha dato esito negativo, il giocatore è stato dimesso e ha tranquillizzato tutti sui social: "Sto bene, ci vediamo allo stadio per tifare Atalanta". Salterà la sfida col Brescia ma già domani tornerà in campo per gli allenamenti coi suoi compagni

ATALANTA-BRESCIA LIVE

Attimi di paura per Luis Muriel. L’attaccante colombiano, recordman di gol segnati in un solo campionato per un subentrante dalla panchina (10 al momento), è stato vittima di un incidente domestico che gli ha causato un trauma cranico e una ferita lacero-contusa. Ricoverato in una clinica di Bergamo, il giocatore si è sottoposto a una Tac cranica che per fortuna ha dato esito negativo ed è stato dimesso poche ore dopo. Ovviamente non sarà a disposizione di Gasperini per la partita contro il Brescia di questa sera alle 21.45 (diretta Sky Sport Serie A), ma già nella giornata di mercoledì, grazie alle sue buone condizioni, tornerà nel centro sportivo di Zingonia per riprendere gli allenamenti coi compagni.

"Sto bene, ci vediamo allo stadio"

approfondimento

Tutte le probabili formazioni della 33^ giornata

Dopo uno scarno comunicato dell'Atalanta, uscito poco prima delle 14 ("Atalanta B.C. rende noto che, a seguito di un incidente domestico, il calciatore Luis Muriel non potrà essere disponibile per la gara Atalanta-Brescia. Il giocatore sarà regolarmente a disposizione per la seduta di allenamento di domani"), è stata la volta dello stesso Muriel che ha tranquillizzato tutti sul suo profilo Instagram: "Sto bene, sono a casa. Fortunatamente non è successo niente di grave. Stasera sarò allo stadio per tifare Atalanta e già da domani tornerò ad allenarmi con i miei compagni. Grazie per l’affetto che mi avete dimostrato in queste ore".

SERIE A: SCELTI PER TE