Probabili formazioni Serie A della 33^ giornata: ultime news dai campi

Serie A
©LaPresse

Tutti gli aggiornamenti in tempo reale sulle probabili formazioni direttamente dagli inviati di Sky Sport. Juve, Bonucci ha un problema al piede e potrebbe riposare. Lazio con Leiva fuori dai convocati. Fonseca ritrova due pedine e rilancia Dzeko

TORINO-GENOA LIVE

Neanche il tempo per fare i conti che già bisogna iniziare a pensare alla nuova formazione. Non c'è pausa per allenatori e fantallenatori e non c'è pausa nemmeno per i nostri inviati che sono già al lavoro sui vari XI titolari che vedremo nelle prossime gare. La Juventus capolista è all'esame Sassuolo, esame che la Lazio non ha passato.

Si scende subito in campo, quindi si deve per forza essere aggiornati su infortuni, squalifiche, acciacchi e soprattutto turnover. Ci potrebbero essere un po' di sorprese a livello di formazioni titolari quindi monitorare questa pagina che è in costante aggiornamento. Le notizie dei nostri preziosi inviati si materializzano anche nei nostri 'Campetti', per avere un quadro ancora più completo della situazione.

LECCE-FIORENTINA, mercoledì ore 21:45

Lecce, Liverani pensa (anche) a Shakhov

Più di un ballottaggio tra i salentini che ricevono la Fiorentina di Iachini. Calderoni ha un problema alla coscia. Per questo Donati dovrebbe cambiare versante con Rispoli a destra. Nei tre di centrocampo dovrebbe invece toccare a Majer. Dietro a Babacar ci sono due posti: uno è occupato da Mancosu ma per l’altra maglia e bagarre: Farias pare favorito ma Liverani potrebbe calare il jolly a sorpresa, ovvero Shakhov. E Saponara non è completamente tagliato fuori.

Fiorentina, Cutrone gol ‘promozione’?

Il rientro dalla squalifica di Alfred Duncan permette a Iachini di avere un ventaglio di soluzioni in mezzo al campo. Resta da capire se il tridente puro avrà seguito o se si ritornerà a infoltire il centrocampo. Per ora si va verso il 3-4-3. Caceres spera di sopravanzare Igor. Quel gol nel finale contro il Verona potrebbe invece valere la ‘promozione’ nell’XI titolare di Cutrone. Il dubbio riguarda un Ribery abbastanza stanco che potrebbe anche riposare. In mediana l'escluso è Castrovilli

ROMA-VERONA, mercoledì ore 21:45

Roma, giro di riposo per Pellegrini

Due rientri importanti per Fonseca. Sia Mkhitaryan che Cristante rientrano infatti dalla squalifica. L’azzurro nel 3-4-2-1 dei giallorossi agirà da centrale difensivo con Mancini e Ibanez ai propri lati. A destra c’è Spinazzola in pole con Zappacosta sul versante opposto. Mkhitaryan invece farà compagnia a Carles Perez alle spalle di Edin Dzeko. L'idea infatti è di far rifiatare Lorenzo Pellegrini. Rinviato quindi per ora il rientro da titolare di Zaniolo.

Verona, Lazovic esterno. Stepinski in pole

Rispetto alle ultime uscite, i gialloblù dovrebbero riproporre Lazovic esterno sinistro con il ritorno della coppia Pessina-Zaccagni alle spalle di Stepinski, favorito su Di Carmine per il ruolo di (unica) punta. In mediana, salvo necessità di recupero dalla stanchezza, vedremo ancora Veloso e Amrabat. Un altro possibile cambio invece per quel che riguarda la difesa con Empereur che dovrebbe fare rifiatare Rrahmani

SASSUOLO-JUVENTUS, mercoledì ore 21:45

Sassuolo, Rogerio infortunato in allenamento

Altro giro e altra rotazione per De Zerbi che però ripropone molti nomi ‘noti’ con però sempre qualche sorpresa e ballottaggio. In attacco ritorna Caputo con Raspadori che si accomoda in panchina. Nel trio di trequartisti presenti Berardi e Boga. In mediana è pronto a rientrare Magnanelli mentre il rebus più grosso è dietro con Muldur e Rogerio favoriti e con Chiriches in pole per affiancare Ferrari. Assente Rogerio che sul finire dell'allenamento ha ricevuto un colpo al rachide ed è stato immobilizzato e portato in ospedale per accertamenti.

Juventus, problema per Bonucci

Esame non semplice per la Juve di Sarri che vuole ritrovare la vittoria il prima possibile. I bianconeri saranno ospiti di quella che forse è la squadra più in forma del nostro campionato. A destra non ci sarà lo squalificato Cuadrado con Danilo che giocherà al posto del colombiano. A sinistra Alex Sandro. In mezzo c’è sempre la doppia variante con Pjanic-Bentancur in regia a seconda o meno dell’impiego di Matuidi ma quest'ultimo pare detinato alla panchina. Attenzione a Bonucci che è alle prese con un fastidio al tallone. Probabile che Sarri non lo rischi schierando la coppai de Ligt-Rugani.

UDINESE-LAZIO, mercoledì ore 21:45

Udinese, pronto il ritorno di un paio di elementi

Inizia un minicampionato piuttosto complicato per l’Udinese di Gotti che nel giro di una settimana si troverà di fronte Lazio, Napoli e Juventus. Gotti è reduce da una sconfitta interna contro una diretta concorrente e deve ritrovare punti. Davanti con Lasagna torna Okaka mentre in mezzo al campo si riprende una maglia da titolare Fofana. Soliti dubbi in difesa con De Maio favorito per una maglia da titolare. Anche Becao pare in pole. In panca finirebbero Ekong e Samir.

Lazio, Leiva ancora assente. Ballottaggio in mezzo

Inzaghi è sempre privo dello squalificato Patric ed è ballottaggio apertissimo tra Bastos e Luiz Felipe per affiancare Acerbi e Radu in difesa. Sulla sinistra Jony dà il cambio a Lukaku mentre in mediana molto dipenderà da Leiva che però non si è allenato col gruppo nemmeno nell'ultima rifinitura e non figura nella lista dei convocati. In cabina di regia è ballottaggio tra Parolo (favorito) e Cataldi. Inzaghi ha provato anche Djavan Anderson che potrebbe dare il cambio a Lazzari.

TORINO-GENOA, giovedì ore 19:30

Torino, riecco Zaza

Scontato il turno di squalifica è tempo di rientro per Simone Zaza. Le soluzioni nell'attacco granata non mancano ma Edera e Berenguer sembrano aver perso posizioni nelle varie gerarchie. Verdi non è apparso in formissima ma potrebbe essere confermato alle spalle del duo d'attacco Belotti-Zaza. In difesa favorito Bremer mentre gli esterni di centrocampo dovrebbero essere De Silvestri e Ansaldi.

Genoa, conferme per la linea a 4?

Il nuovo assetto tattico visto nellultima vittoriosa uscita del Grifone potrebbe far pensare a una svolta tattica definitiva. Nicola però sta meditando di tornare con la linea a 3 per avere più equilibrio nelle due fasi. In difesa quindi tornano Soumaoro e Masiello. Ghiglione favorito per giocare a destra. Con le due punte e il centrocampo in linea il sacrificato dovrebbe essere Iago Falque con Pandev e Favilli coppia d'attacco.

SPAL-INTER, giovedì ore 21:45

Spal, tra conferme e ritorni

Petagna e compagni sono nel baratro: la classifica è chiara. Serve un vero miracolo per evitare la retrocessione e contro l'Inter non sarà una passaeggiata (Spal che non batte i nerazzurri dal 1962). Di Biagio potrebbe confermare Tunjov con D'Alessandro che spera di tornare titolare. In rampa di lancio anche Federico Di Francesco.

Inter, out Godin per squalifica. Lukaku verso il forfait

L'unica pecca della vittoria in rimonta contro il Torino è la squalifica di Diego Godin, autore del gol del 2-1 contro i granata. Per un posto in difesa si candida Ranocchia. Poi c'è sempre il dubbio Lukaku: nella giornata di martedì si è allenato a parte. Difficile che giochi giovedì sera: titolare no, ma magari Conte lo porta in panchina. L'obiettivo è averlo con la Roma. Recuperato invece Moses. Sulla trequarti scocca l'ora di Eriksen? Probabile anche se il danese resta in ballottaggio con Borja Valero

SERIE A: SCELTI PER TE