Juve, Cristiano Ronaldo 30 (gol) e lode: tutti i numeri da record di CR7

juventus

Alfredo Corallo

©LaPresse

Con la doppietta alla Lazio il portoghese diventa il giocatore più veloce a segnare il 50° gol in Serie A con il minor numero di presenze (61), ma anche il primo calciatore nella storia a realizzare almeno 50 reti in Serie A, Liga e Premier League. Nuovi record di una lista infinita di primati, con Higuain nel mirino...

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

Pure Michelangelo aveva 33 anni quando gli fu commissionata la Cappella Sistina e anche lui firmò un "quadriennale" (già, per Papa Giulio II). Ma più che l'età - che nel 1508 sarebbe stato quantomeno plausibile - all'artista aretino i detrattori (Bramante su tutti) rinfacciavano la sua poca - presunta - dimestichezza con la tecnica dell'affresco: è uno scultore - dicevano - non un pittore. Bravo, per carità... ma non all'altezza di un'opera così imponente! Per questa ragione - al netto dell'ingaggio da top-painter - Buonarroti accettò il trasferimento nel "team" del Vaticano: spinto dalla sua maledettissima ambizione. Per quella smania, incontenibile, di andare oltre i propri limiti. Il tormento e l'estasi della sua creazione, portata a compimento nel 1512, a tempo di record. Poi... cinque secoli più tardi, come il sospetto di una "reincarnazione": il 10 luglio del 2018, Cristiano (nomen omen) sbarca a Torino 33enne e gli accostamenti con talune biografie delle sacre scritture si sprecano. Nei bar, sulle spiagge, sui social, i tifosi juventini lo acclamano - legittimamente - come il nuovo Messia; con i più scettici (e quanti l'avrebbero desiderato nella loro squadra del cuore...) pronti a "crocifiggerlo", senza pietà: è vecchio! "Perché qui, caro il nostro CR7, le difese non sono mica come in Spagna, dove fai 30-40 gol a stagione con una gamba sola...". E in effetti... nel suo primo anno di Serie A il portoghese si ferma a 21 (in 31 partite) che servono sì alla Juve per vincere il titulo di campione d'Italia, ma riportano d'attualità la storiella del pre-pensionamento e di un contratto troppo lungo e oneroso. Finché una sera (ieri), a due anni esatti dal suo acquisto ce lo ritroviamo in testa alla classifica dei marcatori - insieme a Ciro Immobile - con 30 reti su 30 gare (compresi 12 rigori, certo). Un dato che costringe gli oracoli a rivedere le loro previsioni, se è vero che, grazie alla doppietta nel 2-1 alla Lazio:

 

1) CR7 diventa il giocatore che ha segnato il 50° gol in Serie A con il minor numero di presenze (61) tra chi ha debuttato nell'era dei 3 punti a vittoria (dal 1994-95). Meglio di Sheva, del Ronaldo interista, Milito e Trezeguet, tutti (molto) più giovani del portoghese;

 

2) Cristiano è il primo calciatore di sempre a siglare almeno 50 reti in Serie A, Liga e Premier League;

 

3) Per l'ottava volta realizza almeno 30 gol stagionali nei cinque maggiori campionati europei;

 

4) È il terzo nella storia della Juventus a fare 30 reti in una stagione di Serie A dopo Felice Borel (31 nel 1933-34) e John Hansen (30 nel 1951-52).

Cannibale

CLASSIFICA

Immobile vince la Scarpa d'Oro: è il 3° italiano

 

A questi numeri andrebbero aggiunti dei "tomi" sui record battuti in precedenza in ogni competizione nella sua infinita challenge con Leo Messi. Ci limiteremo a ricordarne qualcuno, in ordine sparso...

 

- Calciatore a segno per più partite consecutive nel campionato italiano (11, come Batistuta e Quagliarella).

- Record di gol in Champions League (129) e l'unico a mettere la firma su tre finali.

- Unico calciatore ad aver vinto per sei volte consecutive la classifica marcatori della Champions (dal 2012-2013 al 2017-2018).

- Primato di gol con il Real Madrid: 450.

- Uno dei due calciatori, insieme a Michel Platini, che hanno timbrato più reti (9) nella fase finale degli Europei.

- Record continentale di gol con la propria nazionale: 99 (secondo al mondo dietro l'iraniano Ali Daei, 109).

- Uno dei quattro giocatori, insieme a Miroslav Klose, Pelé e Uwe Seeler, che hanno segnato in quattro edizioni diverse dei Mondiali (2006, 2010, 2014, 2018).

- Unico calciatore ad aver vinto nello stesso anno solare (2016) la Champions, l'Europeo, il Mondiale per club e il Pallone d'oro.

 

L'esultanza di CR7 allo Stadium dopo il secondo gol alla Lazio
L'esultanza di CR7 allo Stadium dopo il secondo gol alla Lazio - ©LaPresse

 

 

Caccia a Higuain

Con la vittoria dello scudetto a un passo, vista l'età... sarebbe più logico che CR7 riposasse per concentrare tutte le sue energie nella Champions, ma non sarebbe da lui. Perché a quattro giornate dal termine del campionato è troppo ghiotta la chance di tentare la scalata alle 36 reti del compagno Gonzalo Higuain, segnate con la maglia del Napoli nel 2015-2016 e proprio sotto la guida di Maurizio Sarri. Che ora si "coccola" Cristiano e pregusta il suo personalissimo primato: aver portato due calciatori al record assoluto di gol in Serie A, uno - per giunta - a 35 anni suonati...

 

Cristiano Ronaldo e Maurizio Sarri
©Getty

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche