Juventus, Sarri: "Le critiche? Forse sto sui c... a qualcuno". VIDEO

Serie A

L'allenatore bianconero presenta la sfida contro l'Udinese di giovedì: "Non conta essere vicini alla scudetto, servono 4 punti per conquistarlo". Sulla convivenza tra Dybala e CR7: "Hanno segnato 51 gol in due, non vedo difficoltà". Fino alla battuta secca sulle critiche ricevute...

UDINESE-JUVE LIVE

La vittoria contro la Lazio nel turno precedente, ora la sfida contro l’Udinese di giovedì (ore 19.30 su Sky Sport Serie A e Sky Sport 251), quella che – in caso di tre punti e conseguente mancato successo dell’Inter contro la Fiorentina, gara che si giocherà mercoledì – potrebbe garantire alla Juventus la conquista aritmetica dello scudetto. "Traguardo vicino? La parola vicino nel calcio non conta nulla. Sappiamo che ci mancano 4 punti e fare punti è difficile per tutti. Essere vicini a un obbiettivo non contra nulla. Dobbiamo rimanere con la testa sulle singole partite, i punti di conquistano sul campo”, ha esordito in conferenza stampa Maurizio Sarri. L’allenatore della Juve avvisa la sua squadra sulle difficoltà della sfida con l’Udinese: "Affrontiamo una squadra fisica che in questo momento sta bene. Sarà una partita difficile, dovremo essere molto attenti nel preparare al meglio il match".

Sarri e le critiche

leggi anche

Sarri: "Se resto? Per forza, ho un contratto"

"Critiche nei miei confronti? Probabilmente sto sui c... a qualcuno, ma è una cosa che mi interessa relativamente poco. So tutte le difficoltà che dobbiamo affrontare, ho tutti i dati per saperne di più per esprimere un'opinione". Poi il punto su alcuni singoli: "Higuain e Chiellini ieri erano al lavoro con i dottori, Demiral sta maglio e lavoriamo per riportarlo alla piena efficienza fisica. Rugani in certi momenti della stagione avrebbe meritato di giocare di più e a volte è stato criticato troppo. Rabiot è un giocatore con qualità non comuni, dopo grandi cambiamenti sta venendo fuori, ma è un percorso fatto da tanti stranieri in Italia. Ora lo vedo giocare anche con un bel livello di personalità. Pjanic sta bene, nelle ultime gare abbiamo fatto scelte diverse solo per questioni di caratteristiche", ha concluso l’allenatore della Juve.

"Dybala-CR7? Non vedo difficoltà. Ronaldo va oltre la fatica"

leggi anche

CR7-mask e Dybala fa 'siuu': la Juve è su TikTok

Sarri che ha poi risposto così a una domanda sulla convivenza tra Paulo Dybala e Cristiano Ronaldo: "Fatico a vedere difficoltà tra due giocatori di così alto livello. Noi siamo una squadra forte con margini di miglioramento, questo mi sembra abbastanza evidente. Poi io la difficoltà nella convivenza fatica a vederla. A volte non copriamo benissimo l'area di rigore, ma poi è tutto compensato dalla loro forza individuale: hanno fatto 51 gol in coppia. Noi siamo una squadra forte e con ancora margini di miglioramento". Sempre su Cristiano Ronaldo Sarri ha aggiunto: “Ci ho parlato 10 minuti fa e mi ha detto che si sente benissimo. È uno di quei giocatori che ha una grandissima capacità di recupero, fa parte del suo dna. Quella di proiettarsi immediatamente sull’obiettivo individuale e collettivo successivo, è una capacità non comune. Forse uno che vive di motivazioni così forti riesce ad andare oltre la fatica in maniera naturale. È un fuoriclasse nella testa oltre che nei piedi".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche