Parma, cessione del club vicina a nuova società del Qatar

Serie A

Al termine del campionato potrebbe aprirsi una nuova era per il club gialloblù. Infatti la società verrà ceduta, per il 51% delle quote, a una famiglia del Qatar che fa capo a Hisham Al Hamad Al Mana. L'accordo prevede, entro cinque anni, l'acquisizione del 100% delle quote societarie. L'attuale management occuperà ancora i ruoli chiave del club. Previsto l'ingresso di Guido Barilla nel Cda

BRESCIA-PARMA LIVE

E' vicina una nuova era per il Parma. A fine campionato il club gialloblù cambierà proprietà. Il 51% delle quote del Parma verrà ceduto a una famiglia del Qatar che fa capo a Hisham Al Hamad Al Mana che sarà molto probabilmente il nuovo presidente. Si tratta di un accordo molto complesso che deve comunque arrivare alla firma. Secondo questo accordo, l’attuale management del Parma rimarrà proprietario del 49% delle quote e manterrà i ruoli chiave all’interno della società proprio per accompagnare la nuova proprietà nel calcio italiano.

 

Lo sviluppo futuro di questo accordo prevede che entro cinque anni questa famiglia del Qatar acquisirà il 100% delle quote. Non ancora si conoscono le cifre esatte dell'acquisizione ma ci sarà una nuova proprietà straniera nel calcio italiano. Si tratta di una delle famiglie più ricche del Qatar. Quanto agli investimenti per i prossimi cinque anni si parla di una cifra vicina ai 63 milioni di euro. Guido Barilla, che è uno dei sette investitori del Parma che rinacque dopo il fallimento, entrerà per la prima volta nel Cda del club a garanzia della bontà di questo progetto.

Chi è Hisham Al Hamad Al Mana

E' uno dei tre figli di Saleh Al Hamad Al Mana, fondatore dell'Al Mana Group che dall'inizio degli anni '50 si è rivolto al mercato del commercio e dei trasporti, ma ben presto il portfolio di investimenti si è diversificato arrivando a includere costruzioni, automotive ed edilizia. Negli ultimi anni, i figli del fondatore hanno dato nuovo impulso alle attività di famiglia divenendo distributori esclusivi in Qatar di Nissan, Infiniti e Renault. Il settore dell’automotive si è rivelato a sua volta trainante per nuovi interessi che hanno portato il gruppo a divenire il distributore esclusivo di brand della moda e del lusso. Diesel, Zara, Sephora, ma anche McDonald’s, Illy, Grom sono tutti entrati a far parte del Mirqab Mall, il centro commerciale del gruppo inaugurato nel 2017. La famiglia Al Mana possiede inoltre direttamente o attraverso fondi di investimento, numerosi alberghi di lusso in Qatar, a partire dal leggendario “W” Palm a Doha.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche