Genoa, Nicola: "Potevamo salvarci anche prima, dal mio arrivo saremmo noni in classifica"

Serie A
©Ansa

L'allenatore festeggia la salvezza dopo il 3-0 al Verona: "Eravamo ultimi a 11 punti e in nove partite abbiamo agganciato il Lecce, dal nostro arrivo saremmo noni in classifica. Dedica per i tifosi, la volontà di sdebitarmi con loro è stata il leitmotiv di questo cammino. Qui ambiente speciale. Pandev si ritira? Non credo, gli è tornata la voglia di giocare"

GENOA-VERONA 3-0, GOL E HIGHLIGHTS: VIDEO

"Credo che meritassimo di salvarci un pò prima. Sono state due salvezze in una, è stato un campionato difficile e completamente diverso dal solito. Eravamo ultimi a 11 punti e in nove partite abbiamo agganciato il Lecce, poi nella seconda parte abbiamo accelerato nonostante le tante difficoltà". Davide Nicola riassume così ai microfoni di Sky Sport la sua gioia per la salvezza conquistata dal Genoa dopo il 3-0 sul Verona. "Dal nostro arrivo siamo noni in classifica, è tanta roba. Vuol dire che i valori c'erano, si trattava di fare un certo tipo di lavoro. L'abbiamo fatto tutti, purtroppo non ho avuto la soddisfazione di festeggiare con i nostri tifosi".

"Salvezza dedicata ai tifosi"

leggi anche

Okaka stende il Sassuolo, pari tra Bologna e Toro

In mixed zone, Nicola indossa una maglia che lo ritrae da giocatore del Genoa: "Ha rappresentato un ringraziamento per i nostri tifosi che oggi non c'erano, mi sono sdebitato con loro, al mio arrivo mi avevano regalato una foto che nemmeno ricordavo di aver fatto e la volontà di sdebitarmi è stata il leitmotiv di questo cammino. Abbiamo fatto partite molto buone, come contro la Spal, la Sampdoria, il Lecce". Proprio per la formazione pugliese, terzultima, ci sono complimenti in collegamento con il collega Fabio Liverani su Sky: "Faccio i complimenti al mister e al Lecce che è stato in corsa con noi fino alla fine per poterla spuntare. Hanno fatto un grande lavoro al di là del risultato".

"Qui un ambiente speciale"

leggi anche

Liverani: "Mio ciclo a Lecce finito? Non è detto"

Ex giocatore del Genoa, ora Nicola ha guidato i rossoblù alla salvezza, subentrando in panchina alla 17^ giornata: "Qui c'è un ambiente speciale. La gratificazione immensa e la sfida accettata è stata quella di venire in un ambiente che ti dà come pochi - le sue parole - secondo me le persone possono essere un valore aggiunto e per farla devi far credere che tutti possono essere davvero utili. Noi rispetto alla prima parte abbiamo perso 5-6 titolari e gli ho sempre detto che il gruppo avrebbe fatto la differenza. Così è stato e quando la verità si avvera tutti prendono grande consapevolezza".

"Ritiro Pandev? Gli è tornata la voglia"

Ultima battuta anche per Pandev, determinante nel 3-0 al Verona e nella corsa salvezza: "Goran non lo scopro certo, io. Posso dire lo stesso anche di Behrami o Zapata, ciò che mi colpisce di questi giocatori di esperienza è la fame che continuano ad avere. Credo che questo sia l'esempio più bello da dare ai giovani. Pandev a fine gara mi ha ringraziato e questa è la cosa più importante - la spiegazione dell'allenatore - le relazioni sono il presupposto più importante per costruire qualsiasi cosa. Ritiro? Credo gli sia tornata la voglia di giocare..."