Torino, Rodriguez: "La società mi ha voluto fortemente. Se restano tutti, siamo forti"

Serie A

L'esterno svizzero presentato in conferenza stampa: "Ho scelto il Torino perché mi ha voluto fortemente, mi piace giocare in Italia e qui c'è anche Giampaolo che mi conosce bene. Se restano tutti, siamo forti. Una stagione storta può capitare, ora bisogna ripartire". Vagnati sul mercato: "Iago Falque adatto ai nostri schemi, deciderà Giampaolo se farlo restare. Rodriguez ha esperienza ed è un leader"

Ricardo Rodriguez è il primo rinforzo per il nuovo Torino di Marco Giampaolo. Operazione da 3 milioni di euro più bonus e contratto di quattro anni per l'esterno svizzero, presentato in conferenza stampa dalla società granata: "Sono contento di essere qui e voglio fare bene – le sue parole - Mi piace giocare in Italia, ho scelto il Toro perché la società ha fatto tanto per me dimostrandomi di volermi fortemente. Ora voglio giocare a calcio, per molto tempo siamo stati fermi e sono felice per questa possibilità. In questo periodo, però, mi sono sempre allenato, quindi sto bene anche se manca un po' di tempo prima di ripartire. Giampaolo poi mi conosce bene e sa quanto posso dare alla squadra. È un allenatore che ha sempre fatto bene nella sua carriera, ma soprattutto sa far giocare bene le sue squadre. Mi piacerebbe giocare tutte le partite e aiutare i giovani a crescere".

"Se restano tutti, siamo forti"

leggi anche

Il Toro si muove, si tratta con l'Udinese per Barak

Il Torino vuole ripartire dopo una stagione difficile: "Ho visto che ci sono tanti giocatori di qualità, ma nel calcio ci sono anche le annate storte. Può accadere che qualcosa non vada bene senza sapere il perché, anche a me è capitato in Germania quando ero sicuro di fare bene. Ora dovremo fare meglio, abbiamo giocatori forti e anche per questo sono venuto al Toro. Obiettivo? Se rimangono tutti, siamo una bella squadra. Dobbiamo pensare partita per partita e vedere come andrà il campionato". Su Superga, infine: "Conosco la storia del Torino, ho visto qualcosa ma non tanto perché avevo tanti test da fare. Ma avrò il tempo per recuperare, so che è un club importante con una squadra forte".

Vagnati: "Iago Falque? Deciderà Giampaolo. Rodriguez un leader"

leggi anche

Giampaolo: "C'è molto da lavorare, servirà tempo"

Con Rodriguez ha parlato anche Vagnati, che ha fatto il punto sul mercato: "In questo periodo ci sono tante voci, dovremo essere bravi a prendere i giocatori giusti per il nostro progetto tecnico – le parole del direttore sportivo granata – Giampaolo ama il calcio propositivo, sono le caratteristiche giuste per Iago Falque: deciderà l'allenatore se tenerlo. Questo è un mercato particolare, manca meno di un mese al campionato e non è escluso che la situazione dei contagi porti a qualcosa di diverso. Quindi bisognerà vedere anche le tempistiche delle altre società nelle cessioni. Non abbiamo l'ansia, siamo convinti che la squadra sia già buona e che abbiamo un grande maestro di calcio come Giampaolo. Rodriguez? È un calciatore importante, con due Mondiali alle spalle, tante partite del Milan e grande esperienza in campo europeo. E, soprattutto, sposa in pieno i nostri requisiti a livello umano, sono contento di averlo messo a disposizione di Giampaolo. È un leader, questo è un dato di fatto".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche