Cagliari-Roma 2-2: Under e Mkhitaryan rispondono a Rog e Walukiewicz

amichevole
©LaPresse

Amichevole con quattro gol alla Sardegna Arena: Rog e Walukiewicz portano avanti Di Francesco, Fonseca cambia la partita con Under. Il turco segna il 2-1 e due minuti dopo arriva il pareggio di Mkhitaryan. Esordio anche per Bruno Conti jr, nipote e omonimo del simbolo della Roma e responsabile del settore giovanile giallorosso. Fonseca: "Impatto con Friedkin molto positivo"

LA NUOVA STAGIONE SU SKY SPORT: TUTTE LE NOVITA'

Cagliari-Roma 2-2

38' Rog (C), 43' Walukiewicz (C), 59' Under, 61' Mkhitaryan (R)

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno (69' Vicario); Faragò (83' Pinna), Walukiewicz (67' Pisacane), Klavan (83' Carboni), Lykogiannis (83' Pajac); Caligara (63' Ladinetti), Oliva (46' Sottil), Rog (78' Conti); Nandez (91' Contini); Simeone (67' Pavoletti), Joao Pedro (67' Zappa). All.: Di Francesco

ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Cristante (46' Under), Ibanez (84' Juan Jesus); Karsdorp (67' Santon), Diawara, Veretout (91' Seck), Spinazzola (67' Calafiori); Pellegrini (67' Villar), Mkhitaryan; Dzeko (67' Perotti, 80' Antonucci). All.: Fonseca

leggi anche

Ultimo saluto a Willy, presente anche Bruno Conti

Il Cagliari si illude, la Roma mostra carattere e rimonta un doppio svantaggio. Quattro gol nell'arco di 24 minuti decidono l'amichevole della Sardegna Arena: il test giocato a una settimana dall'inizio del campionato di Serie A termina 2-2, con i padroni di casa avanti con Rog e Walukiewicz a fine primo tempo e il pareggio giallorosso a cavallo dell'ora di gioco con le reti di Under e Mkhitaryan.

 

Contro la sua ex squadra Di Francesco, privo di Marin, schiera il 4-3-1-2 con Caligara in mezzo al campo e la coppia Simeone-Joao Pedro in attacco. Fonseca, che nella sosta per le Nazionali ha perso Zaniolo per diversi mesi, risponde con il 3-4-2-1 guidato da Cristante al centro della difesa e con Pellegrini e Mkhitaryan a supporto di Dzeko. In avvio gol annullato a Walukiewicz su sponda di Simeone:  l'arbitro annulla per un evidente fuorigioco del giocatore polacco. Dzeko e Mkhitaryan provano a far male per la Roma, ma al 38' passa il Cagliari: Faragò riconquista un pallone sulla trequarti, lancia Simeone che serve Joao Pedro. Finta che inganna i difensori e libera al tiro Rog: la botta del croato è perfetta e non dà scampo a Pau Lopez. La Roma va vicina al pareggio due volte con Mkhitaryan ma al 43' subisce il raddoppio: angolo di Lykogiannis, il colpo di testa di Cristante fa impennare il pallone che spiove nell'area piccola, Walukiewicz tocca di testa alle spalle di un sorpreso Lopez. Si va al riposo sul 2-0.

 

Dagli spogliatoi il Cagliari rientra con Sottil per Oliva e Nandez che scala in mezzo. Nella Roma, Fonseca sostituisce Cristante con Under e passa alla difesa a 4. Proprio il turco segna il 2-1 al 59', riprendendo una respinta di Faragò su cross dalla sinistra di Spinazzola e battendo Cragno. Due minuti e la Roma pareggia: Al 61' la Roma pareggia: scambio Karsdorp-Under cross per Dzeko che prova il colpo di tacco da due passi, Cragno respinge ma nulla può sul tap-in di Mkhitaryan. Sul 2-2 Di Francesco e Fonseca rivoluzionano le loro squadre con le sostituzioni: il Cagliari ne effettuerà 11 a fine gara, la Roma 8, compresa quella tra Antenucci e Perotti, con l'argentino che esce dal campo 13 minuti dopo il suo ingresso per un problema muscolare. C'è spazio tra i sardi anche per Bruno Conti junior, classe 2002 e nipote di Bruno Conti, responsabile del settore giovanile giallorosso e simbolo della Roma. Pau Lopez, Mancini, Diawara e Mkhitaryan sono gli unici rimasti in campo per tutta la partita. Sabato prossimo i giallorossi esordiranno in campionato a Verona, domenica il Cagliari sarà ospite del Sassuolo.

Fonseca: "Squadra da completare con entrate e uscite"

approfondimento

I Friedkin alla scoperta di Roma, ma il mercato...

Moderata soddisfazione a fine partite nelle parole di Paulo Fonseca: "In questa preseason solo adesso abbiamo avuto dei giocatori che non si sono mai allenati, però abbiamo giocato con personalità. Mi è piaciuto il primo tempo in fase offensiva, invece nella ripresa la reazione è stata molto forte. Inoltre la squadra non è quella definitiva - spiega l'allenatore portoghese a Roma Tv - ci sono giocatori che devono uscire e altri che devono entrare, ho parlato con Fienga e il presidente, abbiamo bisogno di giocatori e stiamo lavorando per migliorare la squadra". Fonseca ha parlato anche del primo contatto con il nuovo proprietario della Roma Dan Friedkin, accompagnato dal figlio Ryan: "L'impatto e' stato molto positivo - conclude Fonseca - è importante avere il presidente vicino alla squadra, che vede come si lavora. Loro sono molto motivati come noi, stiamo lavorando per fare il meglio per la Roma".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche