Napoli, vero spirito di squadra: 8 gol con 6 giocatori diversi. Aspettando la Juventus

Serie A
Massimo Ugolini

Massimo Ugolini

Nelle prime due giornate di campionato, il Napoli ha segnato 8 reti e ne ha subite zero. Non solo: è riuscito a trovare il gol con 6 calciatori diversi. Segno del nuovo spirito di squadra voluto da Gattuso, che ha adottato un modulo offensivo con quattro punte di ruolo contemporaneamente in campo. Nella prossima giornata c'è la sfida contro la Juventus: un test più che probante per misurare le ambizioni azzurre

NAPOLI-GENOA 6-0: GLI HIGHLIGHTS

Dopo due giornate di campionato, il parziale del Napoli è 8-0: questo è il miglior indicatore possibile per evidenziare i progressi della squadra di Gattuso. Allenatore italianissimo, ma concetti di gioco decisamente europei. Due centrocampisti con vocazione offensiva, Fabian Ruiz e Zielinski, più quattro punte di ruolo, insieme dal primo minuto. Non una roba da poco. Impossibile garantire equilibrio per novanta minuti, per stessa ammissione di Gattuso, ma la capacità del Napoli di cambiare pelle e interpreti nell'arco della partita rappresenta una solida garanzia per il futuro.

I "nuovi acquisti" Lozano e Koulibaly

approfondimento

Stop Insigne, l'agente: "Salta Juve e Nazionale"

Otto gol fatti con sei giocatori diversi, zero subiti, un bel passo avanti rispetto alle prime due partite della scorsa stagione. Sette reti incassate tra Fiorentina e Juventus. Ecco la Juve, in questo senso rappresenterà un test più che probante per misurare le ambizioni azzurre, rafforzate dall'exploit di Lozano, finalmente a suo agio in un ruolo consono alle sue caratteristiche, e di Koulibaly, tornato a essere quello di sempre. Praticamente invalicabile. Due "nuovi acquisti", mercato permettendo... Perché al di là delle parole di giuntoli "Koulibaly dovrebbe restare", il timore che qualche club possa soddisfare le richieste del Napoli resta. Ma intanto c’è la Juve, proprio per Kalidou rappresenta l'opportunità di riscattare l'autogol di un anno fa, prologo di una stagione da dimenticare. Aspettando il 5 ottobre, la fine del mercato, un'occasione da non perdere.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche